L’asse tra l’Italia e Cina è la chiave dell’operazione terroristica del coronavirus?

di Cesare Sacchetti

Si è già avuto modo di vedere precedentemente come la crisi del coronavirus non fosse affatto un evento inaspettato.

I piani alti del sistema stavano già da tempo pensando, o meglio preparando, una crisi pandemica e l’esempio più recente ed esplicativo viene dalla celebre esercitazione “Evento 201” finanziata da Bill Gates nell’ottobre del 2019.

Evento 201 sostanzialmente descrive tutto quello che accadrà successivamente quando secondo la versione ufficiale, si diffonde nel mondo un nuovo virus, risultato di una misteriosa mutazione da animale a uomo.

È esattamente quanto le istituzioni sanitarie internazionali sostengono riguardo al coronavirus che secondo la narrativa dominante sarebbe il risultato di una mutazione da pipistrello a uomo che ancora non è stata minimamente provata.

La Cina ha certamente avuto il ruolo primario nell’inizio di questa operazione terroristica ma c’è da considerare il ruolo di un altro Paese che potrebbe essere stato altrettanto decisivo, ovvero l’Italia.

Sembra esserci un filo rosso che lega Italia e Cina nella gestione e nell’inizio della crisi da coronavirus.



Se si segue infatti il corso degli eventi recenti si ha la vivida impressione che questi due Paesi abbiano agito di concerto per far apparire il Covid come un agente patogeno estremamente letale, quando i dati ufficiali dicono piuttosto che si tratta di un virus influenzale.

Per comprendere meglio ciò che accomuna Italia e Cina in questa operazione occorre andare ad analizzare un evento del tutto trascurato dai media e che invece potrebbe essere l’intera chiave di volta di questa storia.

L’evento in questione riguarda la visita dell’allora presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, alla sede di Avellino della Technogenetics avvenuta il 16 ottobre del 2019 e segnalata dal profilo “Game Over” su Twitter.

La Technogenetics è una importante azienda leader nel settore della diagnostica. Sostanzialmente si occupa di produrre test sanitari in grado di stabilire la positività o negatività a determinate patologie.

Questa azienda però non è più italiana dal 2015 quando fu rilevata dal colosso cinese KHB Shangai. La KHB Shangai è controllata a sua volta da un’altra società, chiamata Gree Real Estate Co, Ltd. La Gree appartiene alla SASAC, acronimo che identifica la commissione di amministrazione e supervisione del consiglio di Stato per le società a partecipazione statale che non è altro che l’ente che controlla le società statali cinesi.

La Technogenetics quindi è passata direttamente nelle mani della dittatura comunista cinese. È importante ricordare questa azienda perché assumerà un ruolo chiave nei mesi successivi quando appunto inizierà l’operazione coronavirus.

Sarà infatti la Technogenetics a predisporre il 12 gennaio 2020 il test PCR del tampone che verrà poi usato a Wuhan, e successivamente in Italia e in Europa.




Il test PCR si è rilevato e si rileva tuttora semplicemente fondamentale per mantenere in piedi la pandemia artificiale.

Questo test, come è stato già riscontrato in diverse occasioni, ha una scarsissima attendibilità tale da produrre fino al 90% di falsi positivi come ha riconosciuto lo stesso New York Times.

In Italia il caso più eclatante, a questo proposito, viene dai diciassette sanitari dell’ospedale di Nuoro San Francesco, risultati positivi al Covid con il tampone fino a quando il test sierologico ha dimostrato incontrovertibilmente che queste diciassette persone non hanno mai avuto alcun contatto con il virus.

Il tampone dunque crea una epidemia che di fatto non esiste e i vari governi mondiali continuano ad utilizzarlo fraudolentemente nonostante le prove della sua inattendibilità siano ormai lampanti.

Quel giorno Conte si reca in visita “casualmente” ad una azienda che sarà uno dei protagonisti indiscussi della crisi del Covid.

Lo stesso governo Conte, attraverso l’allora commissario all’emergenza Arcuri, commissionerà nell’ottobre 2020 l’acquisto di test rapidi Covid proprio alla Technogenetics.

La visita di Conte alla sede di questa società che ha avuto e ha un ruolo strategico nella cosiddetta “crisi pandemica” appare dunque una inquietante coincidenza ma a colpire è anche l’atmosfera che sembra trasparire dalle foto dell’evento.

Se si guarda infatti ad una di queste, si vede Conte lanciare sguardi d’intesa piuttosto affiatati con l’amministratore della società, Salvatore Cincotti.

Potrebbe essere un'immagine raffigurante 2 persone, persone che sorridono e il seguente testo "Morra de Sanctis, 34 Ottobre 2019"

In un’altra foto ancora, si vede l’ex premier impegnato a reggere il microfono allo stesso Cincotti.

Potrebbe essere un'immagine raffigurante 2 persone

La sensazione è quella che ci fosse un’atmosfera di estrema convivialità, come se tutti in qualche modo sapessero il vero senso della visita di Conte alla Technogenetics quel giorno.

Le coincidenze comunque non si fermano qui. Nella stessa giornata, appare il governatore sceriffo della Campania De Luca, un altro protagonista fisso della crisi terroristica del coronavirus.

De Luca è l’uomo che è arrivato a definire “bestie” coloro che non portano la mascherina tanto da arrivare a chiedere di mettere “alla gogna pubblica” queste persone.

Si può tranquillamente pensare che tutto questo sia il risultato di una serie di incredibili coincidenze che ha portato per delle circostanze stranissime i protagonisti dei mesi successivi a incontrarsi nello stesso posto e nella stessa sede di una società di proprietà cinese che sarà guarda caso proprio quella che produrrà i controversi tamponi nei mesi successivi.

Le coincidenze, ad ogni modo, non sono finite. Continuano il mese successivo e in questa storia è importante tenere bene a mente le date per vedere che gli eventi descritti non sembrano essere affatto il risultato del caso.

Dopo la visita di Conte presso la sede della Technogenetics ha infatti luogo un altro evento del tutto irrituale.

La Cina ha chiamato Grillo per avvisarlo di quello che stava per accadere?

Il 22 novembre del 2019, l’ambasciatore della Cina in Italia, Li Junhua, convoca Beppe Grillo, leader del M5S, presso l’ambasciata cinese.

All’epoca un imbarazzato e goffo ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, provò a giustificare questa anomala situazione come la visita di un “privato cittadino” presso la massima rappresentanza diplomatica cinese.

Beppe Grillo però non è proprio l’esatto ritratto del normale “cittadino privato”. Grillo era allora il leader del M5S, partito dello stesso Luigi Di Maio, che ha in Parlamento il numero più alto di seggi.

Se il capo di una missione diplomatica straniera convoca Grillo nella sua sede non è certo un evento che può interessare la sfera privata del solo Grillo, ma piuttosto riguarda gli interessi stessi del Paese.

Il M5S comunque stava già tessendo una tela di rapporti con la dittatura comunista cinese già nel 2013 ed è alquanto probabile che l’ambasciatore Li Junhua abbia convocato Grillo proprio perché il M5S nel corso degli anni può aver sviluppato il ruolo di interlocutore privilegiato di Pechino.

Il movimento grillino infatti sembra essere telecomandato da diversi poteri sovranazionali e la Cina è certamente uno di questi.

Prima ancora della tela di rapporti con il partito comunista cinese, Grillo aveva già sviluppato contatti con l’ambasciata americana che lo invitò a via Veneto nel 2008, all’epoca dell’amministrazione Obama.

L’ambasciatore americano dell’epoca, Roland Spogli, consegnò un dettagliato rapporto al dipartimento di Stato USA nel quale descriveva Grillo come “interlocutore credibile” il M5S come valida alternativa per la politica italiana.

Si era dunque già consumata una pesante ingerenza da parte dello Stato profondo di Washington nell’agone politico italiano, e questo lascia pensare che il potere delle grandi lobby anglosassoni voleva essere sicuro di controllare quella che già all’epoca aveva tutte le caratteristiche di una opposizione controllata dal sistema stesso.

Il M5S infatti non ha mai messo nella sua agenda politica gli argomenti temuti dal sistema che riguardano l’influenza del grande potere mondialista e la difesa della sovranità degli Stati nazionali.

Non poteva per la semplice ragione che entrambi i fondatori del movimento, Grillo e Gianroberto Casaleggio, erano espressione di quel potere.

Quella che comunque può sembrare una contraddizione apparente che vede il M5S vicino al potere anglosassone e allo stesso tempo alla Cina in realtà non lo è affatto.

È stata proprio la finanza anglosassone e lo stato profondo di Washington a creare il mostro mercantilista cinese.

È stato solo l’avvento di Trump alla Casa Bianca a separare gli USA dal mondialismo e inevitabilmente dal motore economico della globalizzazione, ovvero la Cina comunista.

Quando Grillo viene convocato dalla Cina, l’Italia era già diventata suo malgrado un satellite economico della stessa Cina.

L’Italia infatti a marzo del 2019 è stato il primo ed unico Paese europeo ad aderire all’accordo della via della Seta, la cosiddetta BRI (Belt and Road Initiative) che è un progetto pensato per la realizzazione di grandi opere necessarie per collegare la Cina all’Asia e all’Europa e costruire così dei canali privilegiati per l’esportazione delle merci cinesi.

La BRI finanzia i Paesi aderenti attraverso prestiti per realizzare infrastrutture chiave, quali porti e aeroporti.

Spesso però gli aderenti si ritrovano impossibilitati a ripagare gli esorbitanti crediti e la Cina a compensazione assorbe quelle stesse infrastrutture dando vita ad una micidiale colonizzazione economica che le consente di avere il controllo assoluto dei Paesi firmatari che si ritrovano invischiati in una vera e propria trappola del debito.

A distanza di un anno dall’accordo, non sembra essere un caso che la Cina infatti abbia acquisito il porto di Taranto. La Cina, in altre parole, si è servita dell’Italia come cavallo di Troia per entrare in Europa e avere così il controllo di un Paese, l’Italia, strategico per ler rotte commerciali navali del Mediterraneo.

E l’uomo che ha consegnato le chiavi dell’Italia e dell’Europa alla Cina è stato proprio Giuseppe Conte, vicino anche lui al M5S.

Il M5S in quest’ottica sembra dunque aver assunto un ruolo fondamentale per favorire il piano di espansione economica della Cina.

Il governo gialloverde all’inizio della sua avventura sembrava più vicino all’amministrazione Trump e avrebbe dovuto avere lo scopo di fare da contrappeso all’asse franco-tedesco e opporsi al gigante cinese.

L’accordo della via della Seta e la caduta del governo decisa dallo stesso Salvini hanno dimostrato che il governo Lega-M5S non è stato altro che un enorme bluff.

La Lega infatti non ha fatto nulla per opporsi all’accordo probabilmente vista anche la presenza di uomini della Cina nel suo partito, quali Michele Geraci sottosegretario allo Sviluppo Economico proprio nel governo gialloverde.

Il Carroccio in sostanza non è mai stato nemmeno realmente a sostegno di Trump. I suoi referenti sono gli stessi che si sono opposti alla presidenza Trump, tra i quali lo stato profondo di Washington e le lobby militari atlantiste che non hanno nulla a che vedere con la visione del presidente americano.

Trump ha infatti cercato di mettere fine al ruolo degli USA come milizia del potere mondialista che ha usato la superpotenza militare americana per colpire chiunque avesse rappresentato un intralcio dei piani del Nuovo Ordine Mondiale.

Salvini dopo l’apparente harakiri di agosto ha di fatto aperto la strada al governo PD-M5S ancora più saldamente nelle mani della Cina comunista e della finanza anglosassone in quello che è stato probabilmente un passaggio di consegne concordato al quale Salvini non ha fatto altro che dare esecuzione.

Successivamente a Salvini è stato affidato un altro compito che è stato quello di aprire la via di palazzo Chigi a Draghi.

Il noto “Giuseppi” di Trump su Twitter dell’agosto 2019 può aver portato molti a pensare che Trump avesse dato un sostegno anche al Conte II, ma quel tweet sembra più essere stato il risultato di una informativa volutamente errata dell’ambasciata americana di via Veneto che avrebbe omesso al presidente USA il coinvolgimento del PD nel nuovo governo Conte.

Ad ogni modo, dopo l’incontro di Grillo del 22 novembre con l’ambasciatore cinese succede il mese dopo un altro strano evento che vede ancora una volta protagonista il comico genovese.

Il 17 dicembre, Grillo si presenta a Roma con una mascherina sul volto e ai giornalisti che lo circondano spiega che lo fa per “proteggersi dai virus”.

A questo punto, si può ipotizzare un collegamento tra la visita di Grillo all’ambasciata cinese e la sua apparizione con la mascherina.

La Cina ha chiamato Grillo per informarlo di quanto stava per accadere?

Italia e Cina si sono coordinate per scatenare il terrorismo sanitario?

La circostanza è certamente singolare così come tutti gli eventi che messi in fila fanno vedere una sorta di raccordo e coordinamento tra Italia e Cina.

Il mese dopo infatti dalla Cina vengono mostrate immagini che fanno pensare che ci sia un qualche virus letale in giro, ma il governo Conte e i virologi quali Pregliasco e Burioni, erano tutti impegnati a dire che non esisteva alcun rischio Covid in Italia.

A Roma, il 30 gennaio del 2020, fa la sua comparsa una strana coppia di cinesi proveniente da Wuhan che avrebbe portato il virus in Italia.

Se Wuhan è stata effettivamente la città del contagio, come sostengono i media o l’OMS, il buon senso avrebbe voluto non far arrivare nessuno da Wuhan già nelle settimane precedenti.

Al contrario, il governo Conte ha chiuso i voli solo dopo che i due cinesi erano già arrivati e la sensazione era quella che chi ha concepito questa operazione volesse far credere che il “letale” virus di Wuhan era giunto in Italia proprio per atterrire ancora di più l’opinione pubblica.

La coppia di cinesi comunque è piuttosto singolare. Sono rimasti allo Spallanzani 59 giorni e nessuno ad oggi ha mai avuto una degenza così lunga per via del Covid, a meno che i pazienti non avessero già altre gravi patologie pregresse.

Secondo quanto detto dallo stesso Spallanzani, i due cinesi avrebbero avuto solo il coronavirus e ad oggi restano un caso praticamente unico per la loro degenza record.

A febbraio poi accade un altro fatto strano. I media riportano la notizia del famoso paziente 38enne di Codogno positivo al Covid, ricoverato il 20 febbraio, e dimesso il 23 marzo.

Stranamente il paziente zero con il quale sarebbe entrato in contatto non ha avuto nessun sintomo e stava benissimo. All’epoca era lo stesso dottor Puro dello Spallanzani a dire che per trasmettere il virus occorreva un sintomatico e che il Covid non era letale.

L’OMS stessa successivamente ha confermato che gli asintomatici non possono trasmettere il virus.

Quindi non si comprende da dove sarebbe partito questo misterioso “contagio”. Ancora più surreali le dichiarazioni del paziente uno di Codogno che la prima cosa che ha detto appena uscito dall’ospedale è stata l’invito a “stare a casa e ad evitare contatti con i famigliari” quando erano gli stessi virologi dello Spallanzani nello stesso periodo delle sue dimissioni a dire che non c’era rischio alcuno.

La premura del paziente 1 di far apparire il Covid come oltremodo contagioso, e di veicolare il messaggio del governo Conte di “stare a casa” appare sicuramente anomala.

A marzo 2020, comunque il terreno era già pronto. La popolazione è già ampiamente terrorizzata e Conte chiude l’Italia. Nessuno gli si oppone ovviamente. Le false opposizioni della Lega e di Fdi erano al contrario in prima linea per soffiare sul fuoco della falsa emergenza chiedendo di chiudere tutto.

Poi arriva Bergamo e la macabra parata di camion militari completamente inutile da un punto di vista sanitario, ma utile da un punto di vista psicologico per terrorizzare ancora di più la popolazione.

Vengono distrutti i corpi con le cremazioni e vengono rese impossibili le autopsie per stabilire la vera causa di morte delle persone.

Questo fatto già da solo costituisce un reato. Se la Cina, ad ogni modo, è stata fondamentale per dare vita alla crisi Covid a livello globale, l’Italia è stata decisiva per trasportarla in Europa.

In altre parole, la Cina è stata scelta per avviare il terrorismo sanitario su un piano globale mentre l’Italia è stata scelta per avviarlo sul piano europeo.

C’è stato un preciso disegno diffamatorio per screditare l’Italia agli occhi del mondo facendola passare come una sorta di “untore” internazionale, e in questo senso viene in mente la famigerata grafica della CNN che mostra tutte le frecce dell’origine del contagio che partono proprio dall’Italia.

La mappa choc della Cnn: "Italia focolaio del coronavirus ...

L’Italia è servita sostanzialmente a fare da laboratorio privilegiato per gli esperimenti della cabala mondialista che considera questa nazione come un nemico assoluto per via delle sue radici cristiane e romane.

Il governo Conte stesso è stato in prima linea nel favorire la riuscita di questo piano, quando ha esaltato a dismisura la pericolosità di un virus influenzale e ha successivamente instaurato una dittatura sul modello di quella cinese.

Pochi mesi dopo comunque la Cina esce dall’operazione terroristica del coronavirus. In Cina, l’estate scorsa riapre tutto, e si balla nelle discoteche attaccati senza l’inutile e dannosa mascherina mentre in Italia chiudono i locali notturni.

Pechino ha recitato la sua parte e ora si prepara a passare all’incasso comprando a prezzi di saldo gli ultimi gioielli italiani e europei.

I media che prima mostravano ossessionatamene le immagini dalla Cina ora non mostrano più nulla. A Shangai, per prendere solo una città come esempio, è tutto aperto. Molti non indossano la mascherina. A Wuhan, la città del terribile virus, è tutto aperto e non esistono zone gialle o rosse.

In Cina, tra l’altro, non si sta vaccinando praticamente nessuno. Sono solamente 16 su 100 le dosi somministrate in Cina che colloca questo paese al 57º posto al mondo nella somministrazione dei vaccini Covid.

Mentre qui in Europa e in Italia viene fatta una campagna di terrorismo psicologico che vuole far credere che il vaccino è la “salvezza” contro il Covid, in Cina, il Paese da dove sarebbe partito questo virus “letale”, hanno ripreso a lavorare senza fare nessuna vaccinazione di massa.

E’ la Cina stessa a rivelare attraverso la sua politica che il Covid è stato ed è una enorme truffa.

L’asse Italia-Cina decisivo per concepire il golpe elettorale contro Trump

Il filo rosso tra Italia e Cina non si è mai spezzato comunque, e dopo il coordinamento nella falsa pandemia a novembre 2020 sembra aver avuto un ruolo altrettanto decisivo nell’orchestrare il colpo elettorale contro Donald Trump.

Le fonti vicine allo scandalo dell’Italiagate hanno riportato come la notte del 3 novembre a Roma, nella sede dell’ambasciata americana a via Veneto sarebbe stato utilizzato un satellite militare di Leonardo per hackerare i voti e spostarli da Trump a Biden.

Leonardo è una società partecipata a maggioranza dal governo e questo coinvolgerebbe inevitabilmente lo stesso Conte.

Nello stesso momento, in Cina, un gruppo di hacker professionisti portava avanti altri attacchi informatici per favorire il candidato democratico, Joe Biden, fantoccio da anni nelle mani della stessa dittatura comunista.

Sembra dunque esserci un filo comune che lega sia la cosiddetta “pandemia” sia il colpo di Stato contro Donald Trump e quel filo comune è l’asse tra Italia e Cina che è stato decisivo per dare vita ad entrambe le operazioni.

Il trait d’union tra Italia e Cina per tutto questo tempo è stato l’ex premier Giuseppe Conte.

Alla fine di questa storia, le strade del mondialismo sembrano tutte condurre sempre a Roma.

Questo blog si sostiene con le donazioni dei lettori. Se vuoi aiutare anche tu la libera informazione, clicca qui sotto.

https://www.paypal.me/CesareSacchetti

41 thoughts on “L’asse tra l’Italia e Cina è la chiave dell’operazione terroristica del coronavirus?

  • 28 Aprile 2021 in 11:50
    Permalink

    Ineccepile, informativa e chiarissima cronologia dei fatti! Grande giornalismo da parte di Cesare Sacchetti.

    Risposta
      • 30 Aprile 2021 in 19:41
        Permalink

        Bellissimo ed esaustivo
        Grazie, vero giornalismo! 10 con lode

        Risposta
    • 1 Maggio 2021 in 19:07
      Permalink

      Dott. Sacchetti,
      Lei si affanna con piglio e precisione a descrivere l’odierno patrio esistere alla mercè di turbolenze internazionali.
      Seguo i suoi ragionamenti, molti li condivido.
      Non mi trova concorde nella rappresentazione che il Popolo senza il “salvatore straniero” non si salva.
      Il Popolo Italiano si salva da solo se si piazza davanti le procure a pretendere giustizia.
      Non devo certo venire a dirlo a Lei, che Noi Italiani viviamo da 30 anni sotto un Golpe politico giudiziario…iniziato nell’89 con l’introduzione del codice Vassalli.
      Il 23 Maggio, se il Popolo si presenta davanti alle procure….finalmente conosceremo le facce delle “Menti Fini” che organizzarono e resero operative le stragi del 92-93.
      E se Lei verificherà quale Associazione ha indetto la manifestazione del 23 Maggio, capirà che il Popolo ha ottime possibilità di riprendersi la casa, lo Stato.
      ASSOCIAZIONE GOVERNO DEL POPOLO APS

      Risposta
      • 1 Maggio 2021 in 20:02
        Permalink

        Salve Giuseppe
        la ringrazio. Io comunque non penso che il salvatore straniero salverà l’Italia. Penso solo che se Trump torna su può certamente essere utile alla nostra causa. L’Italia comunque dovrà costruire una sua nuova classe dirigente al servizio del Paese. Quella attuale sono una manica di passacarte della massoneria e lobby sovranazionali.

        Risposta
  • 28 Aprile 2021 in 12:42
    Permalink

    ok. una carellata ben scritta e condivisibile in tutte le sue parti ( e la dicitura che scrivi- tutte le strade portano a ROMA) è decisiva,oltre a BERGOGLIO che è un gesuita sionista, dove rappresenta non la cristianità, ma la cima della piramide del potere instaurata nel VATICANO,DOVE CUSTODISCONO NEI SOTTERRANEI DOCUMENTAZIONI STORICHE INEDITE E MAI RIVELATE,OLTRE NATURALMENTE A FORZIERI PIENI DI ORO,LA CIMA DELLA PIRAMIDE COMPRENDE ,ANCHE LA CITY DI LONDRA E IL DEEPSTATE CABALA DISTRETTO WASCHINGTON D.C.,E PER CAPIRCI DEL PERCHE’ QUESTO DETTO HA VALORE ,A ROMA RISCIEDE LA STRUTTURA DELLA LOGGIA MASSONICA EUGENISTA DEI TRENTA , I PRIMI A PRODURRE UN DOCUMENTO SULLA NECESSITA’ DELLA DEPOPOLAZIONE UMANA….!!!!!!!, ALTRO CHE COINCIDENZE SIAMO FORSE TRA I PEGGIORI VERI COMPLOTTISTI MONDIALI,A MIO AVVISO QUINDI NON E’ UNA LOTTA PER DISTRUGGERE IL CRISTIANESIMO ,MA CI VOGLIONO COME ATTORI COMPRIMARI NELLA COSTRUZIONE DEL NWO, SPRECO UNA SOLA PAROLA SULL’IPOCRITA FUFFONE COMICO, QUANDO SI E’ PRESENTATO CON LA MASCHERINA NERA AI GIORNALISTI IN TEMPI NON SOSPETTI (divenuti molto sospetti….!!!!), ma è più grave quello che sono divenuti politicamente, tradendo tutto e tutti, si dovrebbe chiamare movimento di “MAO 5g”, OLTRE CHE PER LA VIA DELLA SETA, I LORO VERI INTERESSI SONO I CONTRATTI OTTENUTI PER CONSULENZE E PER VEICOLARE IL 5G CINESE, Spero di non avere tolto nulla alle tue conclusioni , con queste personali intrusioni,sono convinto anche che di tutto questo MALAFFARE , questi infami piccolissimi servi e traditori , saranno convolti molto presto in processi penali, sopratutto per la gestione sanitaria, oltre all’intrusione nelle elezioni fraudolenti americane. un caro saluto

    Risposta
    • 28 Aprile 2021 in 14:13
      Permalink

      ESATTO, CONDIVIDO PIENAMENTE, E LA COLPA E’ SOLO NOSTRA AD AVER PERMESSO CHE CERTA GENTE SENZA ARTE E NE PARTE E CULTURA, CIO’ CHE PIACE TANTO ALLE SINISTRE, POSSANO ESSERE ENTRATI IN POLITICA A COMANDARE UNO STATO, FARCI COMANDARE…. QUANDO APPENA ENTRATI HANNO FALSIFICATO FIRME E RITIRATI ASSEGNI NELLO STESSO GIORNO DOPO AVERLI VERSATI PER SBANDIERATI LE LORO FALSE BENEFICENZE, SOLO QUESTO DOVEVA BASTARE PER CAPIRE DI CHE RISMA ERANO E SI BADI BENE NON DOPO ANNI DI POLITICA DOVE AVREBBERO POTUTO IMPARARE CERTE TRUFFE, MA SUBITO APPENA ENTRATI…. SE IL BUON GIORNO SI VEDE DAL MATTINIO…QUESTO MI E’ BASTATO PER AVER CAPITO SUBITO CHI ERANO VERAMENTE.

      Risposta
    • 30 Aprile 2021 in 21:37
      Permalink

      Dimenticavo:

      Grillo sta avendo il suo contrappasso attraverso il figlio, era ora.
      Pensava davvero di essere importante perché era stato scelto per salire sul Britannia nel lontano 1992, solo dopo quasi 30 anni si è reso conto di essere sempre stato solo un pupazzetto manovrato e manipolato dai massoni per cui ha fondato il movimento a 5 stelle (come da bandiera cinese, non a caso, ma gli italiani da bravi ignoranti manco quello hanno notato) e ora è stato scaricato a seguito del suo penoso video dove difende il figlio, lui giustizialista con tutti ma garantista col figlio da lui definito “un coglione” e lancia messaggi trasversali.
      Il punto è che non sa nemmeno lui a chi li lancia però, perché Grillo non conosce nemmeno i nomi dei suoi veri padroni. Penoso ai massimi livelli…

      La triste verità è che molti italiani sono andati dietro ad un comico che faceva finta politica pur di illudersi che avrebbe aperto il Parlamento come una scatoletta di tonno e sono finiti loro all’amo, o meglio all’ago, come tonni.

      Risposta
    • 4 Maggio 2021 in 14:02
      Permalink

      controlla bene che change.org è una creatura di soros

      Risposta
  • 28 Aprile 2021 in 13:53
    Permalink

    Sono terribilmente preoccupata…secondo voi riusciranno a disintegrare l’Italia? Cosa succederà?? L’ immigrazione che fine farà? La Russia si sta impegnando a fondo contro il mondialismo. La cosa sconcertante è che Bergoglio sta facendo il lavaggio del cervello a molti “cattolici” insinuando concetti ignoranti tipo “la proprietà privata non è intoccabile”, “non volere i migranti non è cristiano”…invece mandare la gente in mare, farla sbarcare senza poter garantire prospettive di lavoro e sanità sì che è cristiano!!!!!
    E nella scuola cosa sta succedendo?

    Risposta
    • 28 Aprile 2021 in 15:13
      Permalink

      per non parlare del benestare che lui ha dato,nel consigliare i vaccini dove contengono dei feti abortiti, questo è cristiano…..!!!!!!!, si legge anche da fonti alternative che sia stato arrestato per tratte di minori pedofilia, e quello che fanno vedere sia solo un ologramma, ma in che ITALIA viiamo con due PAPI,CON DUE REPUBLICHE STATO -NAZIONE, UNA CON PARVENZA PUBBLICA, L’ALTRA LA VERA COME FINZIONE GIURIDICA PRIVATA ISCRITTA COME REPUBBLICA ITAY COMPANY -CORPORATION ALLA S.E.C. USA WASCHINGTON D.C. DAL 1934, UN PARLAMENTO MAI ELETTO DAL POPOLO, CON UNA LEGGE ELETTORALE , GIUDICATA DALLA CASSAZIONE INCOSTITUZIONALE, PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA QUINDI ELETTO CON QUESTO PORCELLUM ,ECC. ECC. MI VIENE RIBREZZO SOLO AL PENSIERO CHE LA MAGGIORANZA DEGLI ITALIANI CREDA ANCORA IN QUESTA POLITICA E DIA IL CONSENSO( io sono venti anni che non do il mio consenso elettorale non mi rappresentano) A QUESTI PSEUDO POLITICANTI SERVI E INCOMPETENTI, E’ ORA DOPO QUESTA FINTA FALSA DITTATURA SANITARIA, BISOGNA DIRE BASTA COME POPOLO UNITO IN UNA DISOBBEDIENZA CIVILE, CON LA MINACCIA DI NON PAGARE PIU’ LE IMPOSTE…!!!!! QUESTO E’ IL MIO PENSIERO DA RISVEGLIATO, ASPETTANDO IL PIZZA GATE PER FARE FINALMENTE PULIZIA UNA VOLTA PER TUTTE.PUNTO….!!!!!!!

      Risposta
  • 28 Aprile 2021 in 13:56
    Permalink

    Perché il mio commento non è stato pubblicato?

    Risposta
  • 28 Aprile 2021 in 13:56
    Permalink

    ESTREMAMENTE INTERESSANTE E CHIARIFICATORE DEL MODUS OPERANDI CINESE/ITALIANO, CON GRILLO, CONTE E DI MAIO E IL PD CHE E’ IL COMUNISMO ITALIANO MIMETIZZATO E I DISPERADOS PALANCARI M5S CAPACI CON IL LORO CAPO IL GIULLARE E CONTE PALANCARI IN PRIMIS PER ANTONOMASIA, A METTERE IN GINOCCHIO L’ITALIA E IL MONDO INTERO, MA I CONTI SI FANNO ALLA FINE QUANDO TUTTI I NODI VERRANNO AL PETTINE AL DIO EX MACHINA…….

    Risposta
  • 28 Aprile 2021 in 14:46
    Permalink

    Bravissimo Cesare! una spiegazione veramente chiara. Prima la gente non sapeva e non capiva, ora queste scuse non valgono piu’. Se tutto e’ iniziato in Italia gli Italiani faranno finire questa plandemia (non uso la parola popolo che mi sta antipatica). Grazie!

    Risposta
  • 28 Aprile 2021 in 16:44
    Permalink

    È terribile!
    Ma Mattarella e i servizi di sicurezza?
    Lega forse ma FdI?
    Se tutto quello che è stato scritto è vero, possibile che ARMA e FFAA stanno a guardare?

    Risposta
    • 28 Aprile 2021 in 19:37
      Permalink

      Bravissimo Cesare, almeno in Italia c’è qualcuno cche ci spiega come stanno veramente le cose…

      Risposta
    • 28 Aprile 2021 in 22:34
      Permalink

      Grazie a questo sito riesco a darmi delle spiegazioni altrimenti si brancola nel buio. Domanda per chi è in grado di rispondere, la Russia e il Brasile si oppone al grande reset, e allora come è potuto succedere che Bolsonaro ha rifiutato il vaccino sputnik e addirittura l’adenovirus utilizzato è in grado di replicarsi?
      Grazie

      Risposta
      • 1 Maggio 2021 in 15:46
        Permalink

        Io non ho idea, mi piacerebbe saperlo

        Risposta
    • 1 Maggio 2021 in 14:31
      Permalink

      Ma pensi che arma e ffaa rappresentino interessi del popolo? Essi non sono altro che altri stati ego-paralleli figli della dinastia massonica dei savoia (insieme alla guardia di finanza). Fidati…

      Risposta
  • 29 Aprile 2021 in 13:00
    Permalink

    Gran bell’articolo. E finalmente qualcuno comincia a dire, tra le righe, che non si tratta di una epidemia ma di bio-terrorismo.

    Risposta
  • 30 Aprile 2021 in 7:04
    Permalink

    MONSIGNORE Viganò aveva ragione a dire che giuseppe conte( non scrivo in maiuscolo il suo nome perchè non se lo merita mentre Viganò SI ) è accecato dalla vanità,egocentrismo e dal delirio di onnipotenza.

    Risposta
  • 30 Aprile 2021 in 12:51
    Permalink

    Con il Recovery Plan stanno incaprettando l’Italia, quindi gli è andata bene finora

    Risposta
  • 30 Aprile 2021 in 21:26
    Permalink

    Ottimo articolo come sempre.

    Una cosa però va ricordata:

    L’anno scorso durante il primo lockdown, a Bergamo e Brescia sono arrivati militari e medici russi, per portare aiuti a loro dire, e studiare la situazione Covid essendo quelle zone le più colpite secondo la narrazione ufficiale.
    Cosa hanno scoperto quei medici e quei militari?
    Putin dirà prima o poi cosa li ha mandati a fare realmente i suoi connazionali?
    Farà uscire la verità a tempo debito?

    Cesare, hai notizie di questo?

    Il fatto che la gente in Italia continui imperterrita a volersi vaccinare nonostante gli articoli di giornalisti come Cesare significa che il livello di ammorbamento cerebrale in cui vive è profondo. L’unica speranza che hanno è davvero solo un ministro delinquente.

    Nei prossimi anni ci sarà una vera strage.
    E la cosa più triste è che noi avevamo cercato di avvertirli…

    Risposta
    • 30 Aprile 2021 in 21:36
      Permalink

      Ciao Anna,
      ufficialmente sono venuti ad aiutare gli ospedali in difficoltà. Ufficialmente sembra che siano venuti per raccogliere le prove della strage provocata dalla dittatura.

      Risposta
    • 1 Maggio 2021 in 16:02
      Permalink

      Putin non farà uscire nessuna verità per fare contenti noi. La Russia si è inserita in un gioco sfruttandolo al meglio per i suoi interessi, e ora lo Sputnik è il vaccino più venduto al mondo. Non c’è una ragione per cui i russi debbano aiutare i poveri occidentali a capire qualcosa…

      Risposta
      • 1 Maggio 2021 in 16:37
        Permalink

        L’unico interesse della Russia era uscire fuori dall’operazione terroristica del coronavirus. Ci sono riusciti e la loro abilità è stata quella di usare le armi del sistema, il vaccino, contro il vaccino stesso. La differenza tra il vaccino russo r gli altro è che il primo non è pensato per ridurre la popolazione. Gli altri, si.

        Risposta
        • 1 Maggio 2021 in 19:39
          Permalink

          Gentile Cesare lei pensa che la Russia ha potuto farlo anche perchè è poco ricattabile dal deepstate? oppure anche l’Italia avrebbe potuto fare la stessa mossa ed evitare così il vaccino killer?

          Risposta
          • 1 Maggio 2021 in 20:00
            Permalink

            L’Italia è nelle mani di massoneria e varie lobby mondialiste. La Russia ha una leadership indipendente da questi poteri. Questa è sicuramente la ragione principale per la quale la Russia è uscita dalla falsa pandemia.

  • 1 Maggio 2021 in 20:11
    Permalink

    Da quel poco che so Bolsonaro ha parlato molto esplicitamente contro
    vaccini virus mascherine e quella che praticamente ha additato come narrativa Europea.
    è sorprendente come anche il presidente di una nazione non riesca neanche a crearsi un varco
    per rompere un poco l’incantesimo che annichilisce la razionalità della popolazione;
    E si trova evidentemente immobilizzato dai poteri che muovono dietro e che pilotano la propaganda;
    Che lascia intuire quanto sia fitta affiatata e organizzata la rete dei “perpetuatori”.
    Si è visto con Trump e con Bolsonaro. Putin, come nel suo stile, non ha neanche provato a remare contro
    ma ha dato una lieve svolta per ritrovarsi in vantaggio. Molto indicativo il suo discorso di fine d’anno
    dove paragona l’epidemia all’invasione Nazista della Russia.
    Questi sono spunti dettati dal mio intuito, ma di politica non ne so niente.

    Risposta
  • 3 Maggio 2021 in 11:09
    Permalink

    Il governo dei massoni / tira fuori i paroloni / e ci prende per coglioni:

    “Ministero della transizione ecologica”
    “Cashback” –
    “Smart Working”
    “Recovery Plan”
    “Piano di Ripresa e Resilienza”

    Resilienza : la differenza fra “Resistenza” e “Resilienza” : chi è “resistente” subisce un evento imprevisto esterno e “resiste”, reagendo con un atteggiamento negativo; la persona “resiliente”,invece, al momento che si verifica un problema, “resilie” positivamente : capito mi hai? direbbe il mio amico sardo, alla faccia della resistenza antifascista, del 25 aprile e della lotta di liberazione : fu un atteggiamento negativo? Sarebbe stato meglio limitarsi alla “resilienza”?, magari con la sola esibizione di “Bella ciao”?
    Ma ve lo immaginate il dottor Borrelli che replica all’annuncio del progetto di riforma della giustizia del governo Berlusconi non con le parole “resistere, resistere, resistere”, bensì dicendo “resiliere, resiliere, resiliere” ?; he sì, perché con queste ultime parole la sua reazione sarebbe stata positiva, mentre con quelle che pronunciò (pace all’anima sua) fu sicuramente negativa…
    Alla faccia del linguaggio “politically correct” :
    a quando l’istituzione di un “Ministero della presa per il cuxx” degli italiani?

    Risposta
    • 3 Maggio 2021 in 17:35
      Permalink

      A Maricopa pare stiano RICONTANDO i voti delle elezioni USA…

      Risposta
  • 3 Maggio 2021 in 20:41
    Permalink

    Mi dispiace che i miei commenti non si strutturano giustamente come risposte.
    Deve essere colpa delle mie regole sui javascript.

    Risposta
    • 3 Maggio 2021 in 21:37
      Permalink

      Ciao, non riesci a pubblicare?

      Risposta
      • 4 Maggio 2021 in 19:36
        Permalink

        Proviamo così.

        Che si dice? che si dice?
        Si intravede una svolta nella narrativa?
        Capiterà un accidenti fra capo e collo di queste dannati?
        Come va la cosa dei riconteggi dei voti?
        Vorranno affondare tutta la nave insieme a loro?

        Risposta
  • 3 Maggio 2021 in 22:11
    Permalink

    No, vedo che i commenti che lascio come risposta sono collocati scollegati al fondo… è vero?

    Risposta
  • 3 Maggio 2021 in 23:19
    Permalink

    Monsignor Viganò ha detto che Trump è pronto a tornare alla Casa Bianca, sembra ormai prossimo il segnale che il momento è giunto. Tutti noi siamo in attesa,…. La Gloria divina si manifesterà ancora, e la Verità sarà evidente a tutti … Ma perchè aspettare tanto, Ho il timore che qualcosa possa andare storto, che la grande finanza giri le spalle a Trump, che l’esercito non collabori, che le multinazionali tecnologiche sostengano il mondialismo, che la finanza ebraica stia di nuovo dalla parte sbagliata, che i giudici tradiscano, che la stessa Chiesa americana volga o sguardo da un’altra parte. Caro Cesare, come è la situazione? Sono fondati questi miei timori?

    Risposta
    • 6 Maggio 2021 in 19:53
      Permalink

      Ma come l’esercito non collabora ma trump non lo stava comandando a distanza oddio non mi fate prendere un colpo io sono qui che aspetto da un momento all’altro che tutto si ribalti ma ancora niente sacchetti illuminaci c’è tanta insicurezza e dubbi intando biden mi pare stabile al suo posto sono tanto confusa non so piua cosa credere

      Risposta
  • 12 Maggio 2021 in 18:34
    Permalink

    Cesare ti pongo una domanda: non hai paura che un giorno subirai il tso illegale con le informazioni che citi su telegram e sulla cruna dell’ ago(perchè va contro la stampa di regime)?
    Per me il trattamento sanitario obbligatorio illegale è una forma di violenza simile allo stupro e i responsabili(il sindaco e i 2 medici dell’ asl)sono persone malvagie simili agli stupratori.

    Risposta
    • 13 Maggio 2021 in 14:51
      Permalink

      Filippo, cerco di fare quello che ritengo che vada fatto..Poi siamo tutti nelle mani di forze molto più potenti. È a loro che bisogna affidarsi.

      Risposta
  • 13 Maggio 2021 in 10:12
    Permalink

    Perché non pubblicate qualcosa sulla questione della Comunione a Biden? Sarebbe interessante. Biden si sta inimicando una larga fetta di religiosi cattolici nonché gente del popolo…

    Risposta

lascia un commento