L’operazione Draghi è l’ultimo attacco del mondialismo contro l’Italia

di Cesare Sacchetti

Alla fine dunque il momento è giunto. Solo pochi giorni separano Draghi da palazzo Chigi quando le consultazioni stanno volgendo al termine in queste ore.

Su questo blog si era prevista la venuta dell’ex governatore della Bce come prossimo presidente del Consiglio già nei mesi scorsi.

Non perché si sia in possesso di sconosciute doti divinatorie, ma piuttosto perché si erano rilevati i segnali evidenti di un meccanismo che si era messo in moto proprio agli inizi dell’operazione terroristica del coronavirus.

La venuta di Draghi in realtà era stata già decisa verso la scadenza del suo mandato da governatore della Bce.

Era già da allora che nelle stanze di Bruxelles e negli ambienti della finanza anglosassone di Londra si iniziava a fare il nome dell’uomo di Goldman Sachs come prossimo premier per l’Italia.

L’operazione Draghi era già in preparazione dalla seconda metà del 2019 e per comprendere che cosa ha portato alla sua piena riuscita, occorre tornare per un istante a quel periodo quando Salvini fece cadere, secondo molti inspiegabilmente, l’allora governo gialloverde.



La caduta di quel governo è stata semplicemente decisiva per iniziare a preparare il terreno a Draghi.

La marcia di avvicinamento dell’ex governatore della Bce è stata ampiamente favorita proprio da Matteo Salvini.

Non appena il segretario della Lega ha fatto harakiri e ha permesso al PD di tornare al potere assieme al M5S, ha iniziato a formare un asse con Renzi.

Questo asse ha praticamente lavorato in sinergia sin da allora per spianare la strada a Mario Draghi.

Non è certamente un caso che dal mese di novembre del 2019 ci sia stata la prima apertura di Salvini al nome di Draghi al Quirinale, quando il segretario leghista pronunciò l’ormai famoso “why not quando gli fu chiesto se pensava che l’uomo di Goldman Sachs sarebbe potuto diventare il prossimo presidente della Repubblica.

In quei mesi, la Lega di Salvini aveva già iniziato lo smantellamento di tutta la linea sovranista, o almeno la facciata di una linea sovranista, a partire dal caso dell’Ilva di Taranto, sparito da tempo dall’agenda dei media.

In quell’occasione, il leader del carroccio si schierò a favore del gruppo franco-indiano arrivando persino a dire che era necessario chiedere scusa agli imprenditori stranieri che stavano arrecando un danno strategico vitale alla produzione d’acciaio nazionale.




Nel mese successivo, succede un altro evento inaspettato. Salvini smette di chiedere le elezioni anticipate e arriva a invocare apertamente la soluzione del governo di unità nazionale.

A distanza di poco tempo, l’eminenza grigia della Lega, Giancarlo Giorgetti, l’interlocutore privilegiato del partito per l’establishment europeo e mondialista, rilascia un’intervista al Corriere nella quale inizia a scoprire le carte e a fare il nome di Draghi per unire le forze politiche in un esecutivo di larghe intese.

Questi passaggi sono da tenere a mente perché senza di questi non si comprende il meccanismo che ha portato al progressivo avvicinamento di Draghi a palazzo Chigi.

La Lega che prometteva l’uscita dall’euro in un fine-settimana è stata difatti la forza politica, assistita dalla sponda di Matteo Renzi, che si è rivelata decisiva per permettere la riuscita dell’operazione Draghi.

La crisi artificiale da Covid è servita a preparare il terreno al falso messia

Perché tutto andasse a buon fine però servivano soprattutto due cose.

La prima era la costruzione di una crisi artificiale così devastante e catartica da poter costruire il clima necessario per preparare la venuta del falso messia.

La seconda era quella di preparare una massiccia campagna di disinformazione tale da far credere che il messia sotto le mentite spoglie di Draghi fosse andato incontro ad una sorta di misteriosa e inaspettata conversione così da potersi in qualche modo guadagnare le simpatie o l’approvazione dell’elettorato leghista.

La prima condizione si è verificata a livello mondiale perché l’operazione terroristica del coronavirus è sicuramente un disegno di respiro globale per poter preparare la strada al futuro governo unico mondiale.

Le caratteristiche di questa crisi assomigliano molto a quella di cui parlava David Rockefeller nel 1994 in un consesso delle Nazioni Unite, davanti al quale il magnate americano sosteneva che il Nuovo Ordine Mondiale era praticamente alle porte.

Tutto ciò di cui c’era bisogno non era altro che una crisi così devastante e profonda da indurre le nazioni a rinunciare alla loro sovranità per lasciare spazio alla dittatura globale desiderata dalle grandi élite mondialiste.

Quella crisi è arrivata con le fattezze del coronavirus, ma a questo punto si deve notare un fatto.

Il sistema ha fatto di tutto per accentuarla in maniera spasmodica soprattutto in Italia. Quando a marzo venivano fatte delle chiusure totali e venivano vietati gli spostamenti persino oltre il proprio quartiere, l’Italia è divenuta di fatto la dittatura più repressiva al mondo.

L’eccessivo e totalmente anomalo numero di persone decedute a Bergamo è stato praticamente un caso unico a livello mondiale.

Nessuno riusciva a spiegarsi cosa lo avesse determinato, e i parenti delle vittime hanno continuato a chiedere chiarezza sulle terapie che sono state somministrate ai loro cari.

Mesi dopo sono iniziate ad emergere delle raccapriccianti verità su quello che potrebbe essere accaduto a Bergamo.

A Brescia, altra città dove c’è stata un’elevata anomalia di morti, è venuto fuori che un medico ordinava l’uccisione dei propri pazienti Covid attraverso la somministrazione di farmaci che si rivelavano letali per i pazienti.

L’Italia dunque è stata un caso unico al mondo perché questa strage è accaduta solo in alcune città ma non si è verificata altrove.

Sembra esserci anche una stretta correlazione tra questo numero di decessi e le terapie sbagliate che nonostante tutto sono state seguite quando diversi medici sapevano che avrebbero ucciso i propri pazienti.

La causa della strage di Bergamo va ricercata qui, e la magistratura, come al solito, non sta facendo luce sui protocolli sanitari che avrebbero causato l’eccidio.

Mentre l’Italia veniva investita da una campagna di terrorismo sanitario senza precedenti, le opposizioni non hanno fatto nulla per cercare di smorzare la falsa emergenza e scongiurare le chiusure.

Al contrario, Salvini in primis soffiava sul fuoco della crisi quando chiedeva di chiudere tutto, e di tracciare persino i cellulari dei positivi.

Il ruolo della Lega e delle opposizioni non era dunque quello di spegnere la falsa emergenza che il sistema stava alimentando.

Era quello di amplificarla. Se il governo Conte è riuscito a fare tutto ciò che ha fatto è proprio grazie alle false opposizioni che invece di opporsi, sostenevano e sostengono la dittatura sanitaria.

Una circostanza che gli smemorati elettori leghisti sembrano aver già dimenticato.

La campagna di disinformazione sulla falsa conversione di Draghi

Ad ogni modo, c’è una ragione che può spiegare perché il sistema aveva bisogno di alimentare all’inverosimile l’operazione terroristica del Covid in Italia, e la si vedrà a breve.

Nel mezzo della crisi, quando i media continuavano a diffondere terrorismo e informazioni false sulla letalità del virus, giunge Mario Draghi con il suo ormai leggendario articolo sul Financial Times.

Questo passaggio è fondamentale perché per la prima volta il sistema mostra apertamente sulla scena chi sarà il “messia” che dovrà tirare fuori l’Italia dalle terribili spirali della cosiddetta “pandemia”.

Draghi scrive un articolo piuttosto generico nel quale si parla di una espansione del debito pubblico, che è certamente auspicabile, ma che da solo certamente non basta per assicurare la crescita e la stabilità economica di un Paese.

Per potersi permettere l’espansione del debito pubblico sono necessarie due condizioni imprescindibili; la prima è una banca centrale che garantisce in maniera illimitata il debito sui mercati; la seconda è una valuta sovrana che serve a modificare il tasso di cambio qualora l’aumento della spesa comporti dei naturali e conseguenziali squilibri sulla bilancia dei pagamenti.

Draghi non ha menzionato né l’una né l’altra e pertanto il caso della sua presunta riconversione alla scuola del suo antico maestro, il compianto professor Federico Caffè, si può considerare già chiuso qui.

Non è mai esistita alcuna conversione. Draghi è sempre rimasto quello di prima.

Ad ogni modo, non appena questo articolo è uscito, chi è stato il primo a gioirne entusiasta? È stato proprio “casualmente” Matteo Salvini che fino a tre anni prima accusava, giustamente, Draghi di distruggere l’economia italiana, tenendo in vita l’euro, e che invece ora chiama Draghi presidente dandogli il benvenuto.

 

 

Ecco a cosa è servito il pezzo di Draghi. Serviva a dare una cartina di tornasole alla Lega e a Salvini per iniziare a diffondere la falsa teoria dell’uomo di Goldman Sachs convertito sulla via di Damasco.

Se c’è qualcuno che si è convertito in questa storia quello è proprio Salvini, non di certo Draghi.

A questo punto però per poter dare ulteriore forza a questa campagna di disinformazione occorreva un evento shock.

Occorreva rappresentare Draghi agli elettori sovranisti come un uomo che adesso era in qualche modo “minacciato” dal sistema, e qui si arriva conseguentemente all’incendio della sua casa a Città della Pieve.

L’unica foto esistente di questo incendio è quella che si vede qui sotto.

Va a fuoco la casa di Mario Draghi. Casualità o attentato ...

La prima cosa che salta all’occhio è che questa foto è completamente sgranata.

Non si vede praticamente nulla e non si capisce minimamente quello che sta succedendo nella foto.

Appare davvero singolare che nell’epoca degli smartphone ad alta risoluzione digitale l’unica foto disponibile sia quella di un telefonino che sembra avere una risoluzione di un vecchio telefono dei primi anni 2000.

Tutta questa campagna comunque aveva ed ha uno scopo preciso come già accennato prima. La Lega non poteva presentarsi davanti ai propri elettori facendo il nome di Draghi.

Doveva prima far credere che l’ex governatore della Bce era un altro, che in lui c’era stato un genuino cambiamento tale da far sì che ora si aveva di fronte un altro uomo.

La storia che si sta cercando di far credere è che il premier incaricato ad essere andato incontro alle posizioni della Lega e non il contrario.

È qui che nasce la menzogna del Draghi keynesiano pentito che ora vestirebbe i panni di San Francesco per poter fare inspiegabilmente gli interessi del suo Paese che mai ha fatto nella sua carriera.

Un articolo vuoto del Financial Times, e il lavaggio del cervello che stanno facendo gli ambienti vicini alla Lega alle masse di adepti sembra quasi aver cancellato nella mente di molti chi è l’uomo Mario Draghi.

Si sta cercando disperatamente di “sanificare” la memoria di quest’uomo per far dimenticare come negli ultimi trent’anni sia stato proprio lui a smantellare pezzo per pezzo quella che era la quarta economia del mondo.

In un Paese senza memoria, dunque è meglio ricordare. Sono le azioni che qualificano una persona, non di certo alcune dichiarazioni, tra l’altro nemmeno sostanziali.

Mario Draghi è stato il più micidiale sicario economico dell’Italia

Mario Draghi è stato infatti l’uomo che probabilmente ha fatto più danni in assoluto all’Italia nella sua storia recente.

Fu Draghi nel 1992, quando era allora direttore generale del Tesoro, a riunirsi a bordo del panfilo Britannia e a consegnare tutta l’intera industria pubblica italiana a prezzi di saldo alla finanza anglosassone di Goldman Sachs e Morgan Stanley.

Fu sempre lui negli anni successivi a far sottoscrivere all’Italia dei derivati che sarebbero costati almeno otto miliardi di euro alle casse dello Stato.

I media in questi giorni stanno ripetendo come un mantra tutto il curriculum di Draghi, ma nulla dicono che quel curriculum è il risultato di una guerra economica che Draghi ha condotto contro il suo stesso Paese.

Più danni venivano fatti all’Italia, più in alto andava Mario Draghi fino a quando non ha toccato le sfere dell’Eurotower di Francoforte quando divenne presidente in pectore nel 2011 e vergò la lettera indirizzata al governo Berlusconi.

Draghi ingeriva per conto di una istituzione sovranazionale nella sovranità del suo stesso Paese ordinando delle riforme strutturali, quali tagli ai salari e tasse alle pensioni, che sarebbero poi state applicate da Monti.

L’ex governatore della Bce durante il suo mandato è stato ciò che ha permesso all’euro di restare in vita, ma il prezzo lo hanno pagato tutti i popoli europei, soprattutto quello greco ridotto in miseria e alla fame dalla Troika di cui faceva e fa parte la Bce.

L’euro è infatti un formidabile e terribilmente efficace strumento di disciplina della classe lavoratrice.

La sua ratio, da un lato, è quella di togliere la possibilità di fase spesa pubblica autonomamente agli Stati che non possono stampare questa moneta, e dall’altro è quella di sottrare agli stessi Stati la possibilità di svalutare il cambio della propria moneta.

Senza la possibilità di intervenire sul cambio, per assicurare la competitività del Paese sui mercati internazionali non resta che svalutare i salari dei lavoratori, sulle cui spalle grava tutto il peso di questa moneta.

Mario Draghi ha lavorato in maniera scientifica per assicurare l’esistenza di questa moneta che è stata pensata espressamente per assicurare al meglio gli interessi delle grandi élite finanziarie a discapito dei lavoratori.

Ora la campagna di lavaggio del cervello sta cercando di cancellare tutto questo per poter far bere ai seguaci della setta di Borghi e Bagnai la storia del suo improvviso interesse per le sorti del Paese.

È forse la menzogna più indecente e scandalosa che sia mai stata concepita nella politica italiana da molti anni a questa parte, ma ormai nell’epoca dei santoni e del settarismo politico la massa è disposta ad obbedire e credere ciecamente agli ordini che arrivano dall’alto, anche i più folli e insensati.

La missione di Draghi è dare il colpo di grazia all’Italia

A questo punto occorre tornare all’inizio di questa analisi quando il sistema ha esasperato la crisi terroristica da Covid proprio in Italia.

C’è una ragione per questo, e il fatto è che il mondialismo vuole portare a termine il progetto della falsa Europa di Kalergi, ovvero gli Stati Uniti d’Europa.

Per poter arrivare a questo disegno però occorre distruggere del tutto economicamente e spiritualmente la nazione che rappresenta la vera Europa cristiana e romana, l’Italia.

Per questo viene Draghi. L’ex governatore è stato scelto perché è un liquidatore formidabile. È uno specialista delle messe all’asta e delle svendite a prezzi di saldo.

In altre parole, l’uomo scelto dalla finanza internazionale deve portare a termine il lavoro iniziato a bordo del panfilo Britannia nel lontano 1992.

Draghi dovrà intavolare una trattativa con il blocco del Nord-Europa, Germania e Olanda, e offrire in cambio loro una patrimoniale, oppure l’attivazione del MES, per arrivare al superstato europeo che le élite mercantiliste tedesche non vogliono se questo non riflette fedelmente i loro interessi.

Qualora la trattativa fallisse, l’uscita dall’euro è certamente contemplata ma con Draghi verrebbe fatta in condizioni devastanti.

È questa l’atroce verità che non si sta raccontando a coloro che si definiscono “sovranisti”.

Lo stesso giornalista inglese Ambrose Pritchard in un articolo sul Telegraph ha scritto che Draghi potrebbe portare fuori l’Italia dall’euro ma non comunque prima di aver attivato il MES.

Questo strumento finanziario, come spiegato precedentemente, raderebbe al suolo l’intera economia italiana perché porterebbe ad una ristrutturazione del debito pubblico italiano.

Fallirebbero moltissime banche che detengono questi titoli e migliaia di imprese già duramente provate dalle misure della dittatura sanitaria.

In altre parole, Draghi darebbe vita ad una sorta di riedizione del lontano 1992 quando l’Italia governata da Amato abbandonò lo SME, l’antenato dell’euro, ma stavolta gli effetti sarebbero enormemente più devastanti.

In ogni caso, Draghi non riveste il ruolo di “salvatore”. Draghi ha ricevuto un mandato specifico dalle élite e a quello si atterrà.

Per l’Italia dunque si sta chiudendo un ciclo. È l’ultimo atto di una guerra economica e spirituale che poteri come il club di Roma, finanziato dalla famiglia Rockefeller, hanno dichiarato a questa nazione, così importante nei piani del mondialismo.

Che le élite globaliste che odiano l’Italia gioiscano di tutto questo è perfettamente naturale.

Che lo siano coloro che si definiscono “sovranisti” non lo è affatto.

Questo è stato il più grande capolavoro della dittatura mondialista. Hanno portato le masse che credono di essere antisistema a gioire della vittoria del sistema stesso.

La situazione dell’Italia è comunque ancora oggi rimessa nelle mani di ciò che accadrà negli USA.

Donald Trump sta vincendo le cause contro le frodi elettorali, e la corte Suprema sta per discutere i ricorsi degli avvocati Sidney Powell e Lin Wood vicini proprio al presidente.

Se l’amministrazione fantoccio di Biden dovesse venire giù, verrà giù a cascata anche inevitabilmente il deep state europeo e italiano.

Questo potrebbe essere stato l’ultimo tradimento di una classe dirigente marcia e corrotta. L’ultimo colpo di coda dei passacarte della massoneria e dei circoli mondialisti che hanno lavorato solo alla distruzione del Paese.

Forse era proprio scritto che dovesse finire così. Quest’ultimo calvario potrebbe essere necessario per poi poter ricominciare e iniziare a ricostruire tutto quello che il mondialismo e i suoi servi in Italia hanno distrutto negli ultimi quarant’anni.

Questo blog si sostiene con le donazioni dei lettori. Se vuoi aiutare anche tu la libera informazione, clicca qui sotto.

https://www.paypal.me/CesareSacchetti

 

92 thoughts on “L’operazione Draghi è l’ultimo attacco del mondialismo contro l’Italia

  • 8 Febbraio 2021 in 12:00
    Permalink

    Concordo con il falso messia…infatti il vero arriva da Verona e risollevera’ l’italia..questo è un passaggio obbligato…

    Risposta
    • 8 Febbraio 2021 in 12:36
      Permalink

      Premesso che il vero Messia è solo uno, anzi uno e trino, abita in Paradiso ed è l’unico su cui possiamo fare affidamento, come gli apostoli sulla barca in tempesta nel mare di Galilea, potresti essere meno criptico? Chi sarebbe questo futuro salvatore veronese?

      Risposta
      • 8 Febbraio 2021 in 14:31
        Permalink

        Definizione di Paradiso è ampia e reale, non è astratta! (studiare Divina commedia)…
        Il veronese è predestinato….nato da madre di chiare origini francesi!
        La definizione di messia che lei ha citato, essere,
        Persona lungamente attesa come protagonista di un miracoloso rinnovamento: l’unico in grado di risolvere una situazione complicata. diciamo che è atteso secondo Dante da 700 anni, secondo altri Dotti del Rinascimento come Sigismondo Fanti da 500 anni.
        Leggendo o studiando questi due autori può risalire tranquillamente al nome e cognome
        un saluto!

        Risposta
        • 8 Febbraio 2021 in 16:50
          Permalink

          No scusi….deve fare un nome. Sono di Verona e per questo vorrei capire. Non vedo nessun uomo politico a Verona di tal spessore. Qui è tutta una minestra scaldata e riscaldata. La prego parli

          Risposta
          • 8 Febbraio 2021 in 17:29
            Permalink

            Assolutamente no ! Ho dato indicazioni…dove trovare nome e cognome. L’impegno e lo studio fortificano la curiosità e la placano…

          • 8 Febbraio 2021 in 17:51
            Permalink

            Imperscrutabile ama l’esoterismo e nostradamus…. e anche il buon vino??

          • 8 Febbraio 2021 in 18:01
            Permalink

            Sono astemio! Il suo spessore alda si vede eccome che si vede…

        • 8 Febbraio 2021 in 20:28
          Permalink

          Nato a Verona ma cresciuto altrove, ricopre carica importante nella sua regione di residenza..circa 40 anni?

          Risposta
          • 9 Febbraio 2021 in 14:58
            Permalink

            Assolutamente No!

  • 8 Febbraio 2021 in 12:44
    Permalink

    Cesare Sacchetti hai fatto una drammatica quanto perfetta disamina dei fatti ed io militante della Lega Salvini Premier da 5 anni da oggi abbandonerò immediatamente il partito Grazie di Cuore

    Risposta
    • 8 Febbraio 2021 in 15:29
      Permalink

      Gabriele Il merito di Salvini è quello di aver compattato il nord produttivo! Il suo periodo ora mai è finito, sorgerà dalle ceneri come la Fenice la Liga d’adria d’ausonia. ma questa è un alta storia

      Risposta
  • 8 Febbraio 2021 in 13:15
    Permalink

    Se invece fosse li proprio perchè cadrà Biden e tornerà Trump? D’altronde non dimentichiamoci che l’uomo è filoatlantico, non filoeuropeo.

    Risposta
    • 8 Febbraio 2021 in 13:21
      Permalink

      Come si fa a non definire filoeuropeo l’uomo che più di tutti ha consentito all’UE di restare in vita è un mistero. L’associazione Draghi uomo di Trump è anch’essa parte di una diffusa disinformazione per far credere che ora Draghi abbia cambiato sponda. Come ho già spiegato, e credo dimostrato, nel pezzo non c’è nulla di vero.

      Risposta
    • 8 Febbraio 2021 in 14:25
      Permalink

      Esatto. In un mio intervento qui sotto ho rimarcato, appunto, che Draghi è uomo Goldman Sachs, non UE.

      Risposta
      • 8 Febbraio 2021 in 14:33
        Permalink

        Guardate che Goldman Sachs e UE non sono su fronti opposti..Molti burocrati UE finito il mandato vanno a Goldman Sachs..

        Risposta
        • 8 Febbraio 2021 in 15:08
          Permalink

          Non c’è dubbio. Ma non è detto che gli interessi delle due “strutture” (chiamiamole così) siano sempre e comunque coincidenti.

          Risposta
        • 23 Febbraio 2021 in 14:21
          Permalink

          Vero, ad esempio Manuel Barroso. Finito il suo ruolo in UE quale presidente della Commissione europea venne ricompensato con un bell’incarico in Goldman Sachs. Si tratta nient’altro che di porte girevoli.

          Risposta
  • 8 Febbraio 2021 in 13:37
    Permalink

    Quello che sta accadendo è la riprova dell’appiattimento delle posizioni della Sinistra e della Destra, della loro convergenza sulle tematiche della Tecnocrazia Globalista (o Mondialista che dir si voglia)…sono due facce della stessa orripilante medaglia…!
    Tutto il Parlamento (tranne la Cunial in sostanza) ha assecondato questa falsa Pandemia e i suoi gravissimi risvolti sociali, economici e giuridici…!
    Bisogna fermarli, prima che sia troppo tardi, o faremo tutti una brutta fine…
    È l’ultimo Appello concesso all’Umanita’…!

    Risposta
    • 8 Febbraio 2021 in 14:05
      Permalink

      Ci sarà una svolta dopo questa legislatura…ora roma sarà più tributaria…(soldi).. chi verrà ed è predestinato cambierà e rinnoverà in toto l’italia e l’europa

      Risposta
      • 8 Febbraio 2021 in 21:13
        Permalink

        Sarà curioso vedere come evolverà la carriera di un ‘ attuale consigliere comunale con madre francese predestinato come dici

        Risposta
    • 19 Febbraio 2021 in 14:29
      Permalink

      Sig. Flavio, se Lei è un Vero Cattolico, non dovrebbe essere così catastrofico. Il Vero Cristiano Cattolico è l’Uomo della Speranza Divina, ovvero Garanzia della Speranza = Certezza per ciò che è scritto nel Libro dell’Apocalisse di San Giovanni (Gv 13,1-18).
      Avanti! Forza! Coraggio!
      NOI SIAMO SPIRITO, ANIMA E CORPO!!!
      NOI SIAMO ESSERI SPIRITUALI MERAVIGLIOSI!!!
      ABBIAMO UNO SPIRITO DI DOMINIO DESTINATO AL SUCCESSO,
      NON AL FALLIMENTO!!!
      LE SACRE SCRITTURE SI STANNO AVVERANDO!!!!!!!
      Si ricordi sempre: chiunque sfida l’IRA DI DIO PADRE ONNIPOTENTE, soccombe inesorabilmente sempre. Fallirà sempre!
      È Storia Biblica! La Storia si ripete!
      L’UNICO SALVATORE DELL’UNIVERSO MONDO È GESÙ CRISTO
      RE DEI RE, SIGNORE DEI SIGNORI, NOSTRO SIGNORE, VERO DIO E VERO UOMO, MORTO E RISORTO PER LA SALVEZZA DI TUTTI GLI UOMINI!!!
      GESÙ È VIA, VERITÀ E VITA!!! Sempre Vittorioso!!!
      GESÙ HA GIÀ VINTO IL MONDO!!!!!
      SATANA è il Principe delle tenebre, una creatura, sempre perdente!!!
      SATANA è deviazione, menzogna e morte!
      Ripeto:
      GESÙ È VIA, VERITÀ E VITA!!! Sempre Vittorioso!!!
      Rallegriamoci ed esultiamo!!!
      Un caro saluto in Cristo Gesù! 💖🙏🙏🙏

      Risposta
  • 8 Febbraio 2021 in 13:58
    Permalink

    Più di un dubbio sulla presunta conversione di Salvini e della Lega in genere; da essi, infatti, è stato rimarcato piu volte il possesdo dei requisti, ovvero l’economia adeguata I parametri europei, quindi la possibilità del Nord Italia di entrare a farne parte a pieno titolo, a differenza del resto d’Italia.
    Non può esere sfuggita la strategia, per altro grossolana, ma che si è rivelata comunque vincente, del segretario leghista di far credere a molti ingenui italiani del mezzogiorno e delle isole, di orientare la sua politica in funzione del bene comune dell’Italia intera, mentre in realtà puntava alla secessione del Nord dal resto della Prnisola. Niente di.nuovo, quindi, a mio avviso, nesduna conversione di Draghi e nessuna della Lega, tutto nella norma per chi ci aveva visto giusto.

    Risposta
    • 8 Febbraio 2021 in 14:57
      Permalink

      Se vogliamo dirla tutta i poteri forti sono entrati in campo in Italia giustamente nel 2019 (come dice CESARE SACCHETTI) quando Salvini fece cadere il governo giallo verde.
      In italia chi MANOVRA i poteri FORTI ??? VERDINI uomo di fiducia del passato Berlusca , ora Salvini quale è la sua fidanzata? la FIGLIA di Verdini…quindi Salvini uomo politico giovane agli ordini di Verdini!! Che guarda caso l’anno scorso Matteo Renzi è andato a trovare in carcere Verdini..a prendere ordini di come far cadere questo governo e mettere su Draghi. Ora VERDINI è agli arresti domiciliari e può tranquillamente gestire tutto…
      Comunque hanno agito da veri professionisti, qui parlo di azioni…non di parole politiche

      Risposta
  • 8 Febbraio 2021 in 14:06
    Permalink

    Alcune considerazioni.
    Perchè chiamare proprio Draghi e non un qualsiasi Cottarelli, o lasciare addirittura Conte per “completare l’opera”? I colpi di grazia, le esecuzioni, nelle organizzazioni criminali sono affidati ai picciotti, alla manovalanza “bestiale”, non ai capi…
    Inoltre, siamo così sicuri della monoliticità delle elites che costituiscono il deep state? Non si può escludere che esistano fazioni in contrasto, anche feroce, tra loro. Siamo proprio sicuri che Draghi procederà a favore della Merkel, per creare gli Stati Uniti d’Europa? C’è chi sostiene che potrebbe fare gli interessi della Francia, in funzione antitedesca. In fin dei conti Draghi è uomo Goldman Sachs, non UE.

    Risposta
    • 8 Febbraio 2021 in 16:45
      Permalink

      Di questo contrasto parla Nicola Bizzi in uno degli ultimi articoli pubblicati su “Libreidee” (molto interessante, purtroppo il computer non mi lascia caricare il link). Secondo lui e altri massoni progressisti Draghi è “passato al nemico” e i massoni dovrebbero sapere molto bene quello che succede dietro le quinte. Comunque i fatti parleranno tra pochi giorni.

      Risposta
      • 9 Febbraio 2021 in 10:08
        Permalink

        I massoni sono tutti nostri nemici, in quanto cricca chiusa a riccio e mirante all’occupazione dei posti di potere (ben pagati ) e alla difesa del cortile dalla meritocrazia. Libreidee da quando si è spostato su posizioni favorevoli all’indifendibile (appunto la Massoneria) ha chiuso i commenti. Chissà perché.

        Risposta
        • 9 Febbraio 2021 in 14:47
          Permalink

          Eppure hanno sempre fatto controinformazione sul terrorismo Covid. Perciò mi sento di prestargli fiducia. Comunque i fatti parleranno presto.

          Risposta
          • 16 Febbraio 2021 in 9:54
            Permalink

            Anche io li seguivo quotidianamente. Hanno pubblicato articoli eccellenti e non solo sul Covid. Questa svolta pro massoneria però. ..

  • 8 Febbraio 2021 in 14:06
    Permalink

    E gli elementi a favore di Draghi che Socci invita a considerare nel suo blog “Lo straniero” ?

    Risposta
    • 8 Febbraio 2021 in 14:32
      Permalink

      Non esistono elementi a favore in questo scenario. Qualcuno se li sta inventando sempre per cercare di far credere che Draghi sia conveniente.

      Risposta
      • 8 Febbraio 2021 in 15:39
        Permalink

        dalla corte suprema Usa all’insurrezione Usa comandate da Trump ci spieghi cosa mai è andato in porto. Ci speravamo, abbiamo pregato per questo, ma evidentemente Dio ha altri progetti. Quando?I tempi di Dio non sono i nostri. Adesso Draghi…il messia del nuovo ordine mondiale che manderà a picco l’Italia. Ho sempre letto volentieri i suoi articoli, adesso faccio fatica a seguirla. Certo che le votazioni sarebbero state le azioni più democratiche ,ma cosi non è. Non siamo in democrazia e con i se…si riempiono i cimiteri. Che fare ??Lasciamo Draghi e i comunisti a governare da soli? Bene ha fatto la Lega a salire sul carro…meglio sul posto di commando che nelle retrovie. Vediamo cosa succede…realmente nei fatti…basta supposizioni.

        Risposta
        • 8 Febbraio 2021 in 15:51
          Permalink

          Giulia, se leggi l’articolo precedente su Trump capisci che la partita negli USA non sembra affatto chiusa. La Lega non ha alcun controllo su Draghi. Sia che stiano fuori. Sia che stiano dentro. La Lega ha già dato carta bianca a Draghi. È lui che controlla loro. Non il contrario. Tra l’altro, dicevano di non poter controllare Tria e la Trenta, e ora sarebbero in grado di controllare Colao e Bonino? Non fatevi prendere in giro da questa gente, per favore.

          Risposta
      • 15 Febbraio 2021 in 17:30
        Permalink

        Personalmente il segno del posizionamento del misero Salvini l’ho avuto quando inizio 2019 è andado in Valsusa a propugnare la Torino-lione. Immediatamente la memoria è andata alla cerimonia satanica del gottardo, ed è stata l’illuminazione

        Risposta
  • 8 Febbraio 2021 in 14:27
    Permalink

    Concordo.L’unica speranza e’ che Trump esca allo scoperto vincente e ponga termine a questa pagliacciate dell’europa.. Che nessuno dimentichi che in questo paese ci sono piu’ americani
    ( esercito,navi, aerei, carri armati) che italiani. Sono gia’ qui. Basta premere il bottone giusto. Siamo la loro portaerei nel mediterraneo. Comunque hanno anche la 6a flotta a Napoli. Inutile fare i fenomeni. Regard.

    Risposta
  • 8 Febbraio 2021 in 15:17
    Permalink

    be ora sara’ piu’ chiaro agli italiani del perche uno che aveva il popolo a favore ha fatto cadere il suo governo..

    Risposta
  • 8 Febbraio 2021 in 15:18
    Permalink

    Per avvalorare quanto CESARE SACCHETTI ha scritto sulla pandemia voluta e sacrificata a BERGAMO e BRESCIA
    leggere questo articolo breve ma reale e conciso
    http://www.tankerenemy.com/2021/02/chemtrails-over-europe.html#.YCFFefnSLIU
    Probabilmente capirete che era tutto predisposto da molto tempo quindi vi esorto ora
    ad un risveglio individuale , prima bisogna capire e fare una rivoluzione della propria coscienza

    Risposta
  • 8 Febbraio 2021 in 15:18
    Permalink

    Prof. Sacchetti,
    un ottimo articolo, che però mi lascia perplesso su un aspetto.
    Chi glielo fa fare a Draghi, a settant’anni suonati e in posizione di assoluto prestigio, di passare alle cronache come il capo del governo più infame di tutta la storia repubblicana?
    E se il piano reale non è salvare l’Italia, ma quello di azzerare definitivamente la nazione, come potrà Salvini giustificare queste scelte scellerate di fronte al suo elettorato?

    Risposta
    • 8 Febbraio 2021 in 15:34
      Permalink

      Grazie mille, David. Rispondo alle tue domande. Per due ragioni. Draghi appartiene ad un sistema che è molto più grande di lui. Ha fatto la carriera che ha fatto perchè ha servito fedelmente quel sistema. Non può sottrarsi altrimenti potrebbe essere punito anche lui. La seconda ragione è che Draghi una volta finito il lavoro, riceverebbe la lauta ricompensa del Quirinale. Ci penserà poi il sistema mediatico a far passare il suo disastro come salvataggio. Su Salvini: è solo una controfigura. La sua carriera politica è già virtualmente finita. Non è un politico. È solo il prodotto di una operazione di marketing. Il suo compito non è fare politica per il Paese. Il suo compito è eseguire gli ordini di chi lo ha messo li.

      Risposta
  • 8 Febbraio 2021 in 16:01
    Permalink

    Salve a tutti!!ho due domande..ma nessuno in Italia di “potente” rema contro l’elité??e di Putin che mi dite??come rema lui contro??nn capisco..e grazie di tutto

    Risposta
    • 18 Febbraio 2021 in 4:16
      Permalink

      Putin era a Davos e al forum 30 non so c’era una foto

      Risposta
  • 8 Febbraio 2021 in 16:46
    Permalink

    Penso che se uno e’ potente in Italia vuol dire che ha servito bene come il De Benedetti ,altrimenti non sarebbe potente…stiamo parlando sempre di una colonia angloamericana.. e il Berlusca che pensava di poter essere indipendente ha dovuto inginocchiarsi per non perdere tutto… Putin credo sia il piu difficile da inquadrare io dico che gia’ da un anno e’ in pensione …ha piu nemici globalisti lui in Russia che Trump in America

    Risposta
  • 8 Febbraio 2021 in 19:30
    Permalink

    Buon pomeriggio Dott. Sacchetti,
    appena finito di leggere il suo articolo/analisi che, oltre ad essere ben scritto, RARA AVIS oggigiorno, è decisamente penetrante!
    Mi permetto di aggiungere alcune considerazioni:
    (1) LO EURO il cui simbolo è € cioè: un arco che scaglia le frecce verso il proprio arciere (provare a disegnare più volte un arco con relative frecce, basta lapis ed un pezzo di carta) è talmente ovvio per cui quasi nessuno vi presta attenzione! ebbene LO EURO fu studiato e concepito in Italia dal BANCO di NAPOLI, tutto ben stampato (almeno spero) nel 2000 ed ancora nel 2001.
    (2) L’élite…ÉLITE, tutti a tirare in ballo questa élite, ma chi sarebbe questa “benedetta” élite?
    Che io sappia da oltre 200 anni chi ha la supremazia sul MONDO INTERO parla e scrive italiano meglio di me, più almeno 3-4 lingue, tutto nero su bianco da decenni.
    (3) Il lucertolone presidente del consiglio? Sicuri? Solo perché il VATIC-ANO (non è una boutade!!) ha illuminato di verde la notte?? Vedere foto inerenti…
    Per “loro” sarebbe stato di buon auspicio domani 2-9 = 29 (ma solo per chi studia numerologia) meglio ancora il giorno 11 febbraio per festeggiare i PATTI LATERANENSI, guarda caso del ’29!!!
    (4) Donald Trump, che NON significa tromba bensì TESORO, coi suoi veri AMICI mi risulta non siano sconfitti per niente, anzi!! Va detto che il prezzo che dovranno pagare non saranno bruscolini…
    Augurandomi di averci azzeccato del tutto, auguro agli umili ed agli sprezzati Buona Salute, Daniele.

    Risposta
    • 8 Febbraio 2021 in 21:08
      Permalink

      PS. Ho scritto VATICANO anziché LATERANO.
      Me ne scuso, buona serata.

      Risposta
  • 8 Febbraio 2021 in 22:17
    Permalink

    ho commentato qualche minuto fa’ sulla pagina di Blondet “l’attacco” nei tuoi confronti,non avevo letto questo articolo che coicide con la mia stessa convinzione,che in Italia non avendo piu’ nessun tipo di opposizione,ci stiamo avventurando in un pressapochismo da bar dello sport.Draghi e’ di formazione Gesuita,personalmente credo che blondet avrebbe dovuto attaccare B B visto le giravolte mistificatorie del “vediamo che fa'”.sono burocrati da 15000 euro al mese,e non hanno a cuore la Nazione,se andra’ male torneranno sull’invenzione della Padania,nebbiosa e non visibile “regione”.Blondet dovra’ spiegare da cattolico,tutta questa condivisione del Satanismo gesuita.

    Risposta
    • 9 Febbraio 2021 in 8:27
      Permalink

      Ho letto quel pezzo, e si vede chiaramente che è stato “suggerito” per cercare di attaccare me senza nemmeno andare nel merito degli argomenti che sto presentando. Che Borghi e Bagnai siano lì solo per la borsa, è semplicemente lampante. Erano loro a dire che Draghi era un nemico ieri. Questa storia della conversione è una balla per cercare di far digerire agli elettori leghisti questa porcheria.

      Risposta
  • 9 Febbraio 2021 in 6:10
    Permalink

    Francesco Cossiga(ex presidente della repubblica italiana) ha definito mario draghi un vile affarista quindi mario draghi è inaffidabile e meschino.
    Salvini è deludente ed è subdolo.
    Dei politici italiani non mi fido più e leggendo ogni giorno su twitter di cesare sacchetti,il blog la cruna dell’ ago e vari siti mi rendo conto che mio nonno aveva sempre più ragione che la legge è fatta per le coglioni(soldi e conoscenze importanti).

    Risposta
  • 9 Febbraio 2021 in 10:07
    Permalink

    Un ottimo articolo. Concordo pienamente.
    Interessante anche, su Chiesa e post concilio :
    Verso una società spaventosa, senza nessuna libertà. La profezia di Monsignor Lefebvre.
    La “società spaventosa, senza nessuna libertà” è quella che ci stanno confezionando Draghi… SALVINI… etc…

    Risposta
  • 9 Febbraio 2021 in 10:37
    Permalink

    Ragazzi, datevi tutti una calmata! In men che non si dica Qualcuno dall’alto sistemerà ogni cosa. Fidatevi. Però prima dovremo soffrire molto, un po’ tutti… e che la Vergine ci assista.

    Risposta
    • 9 Febbraio 2021 in 11:28
      Permalink

      Quando credevamo che qualcuno dall’alto avrebbe sistemato ogni cosa, ci siamo ritrovati la caccia al popolo eletto, le leggi razziali, la guerra, i campi di concentramento e la cortina di ferro. Sarebbe meglio non illudersi, quel qualcuno è dalla loro parte (come del resto è sempre avvenuto nella storia) e quindi non va adorato. Una domanda a Cesare Sacchetti: se sa pseudopandemia inscenata aveva questi obiettivi, perché Trump l’ha avallata tenendosi MengelFauci e limitando (anche se non come da noi) le libertà degli statunitensi? E’ anche lui come Salvini? Se sì, tanto vale che perda il ricorso. Biden, al massimo, ci chiederà qualche soldato in nome della NATO per la sua personale guerra contro la Cina sponsorizzata dalle famiglie Clinton, Harris e Obama.

      Risposta
      • 9 Febbraio 2021 in 13:53
        Permalink

        Alessandro, Trump ha negato (giustamente) fino all’ultimo che il Covid fosse pericoloso. Attaccò la CNN dicendo che stava cercando di farlo sembrare come un virus letale. Quando hanno iniziato a fargli crollare i mercati, non ha avuto altra scelta che stare al gioco. A settembre, aveva già mandato via Fauci e lo aveva sostituito con il dottor Atlas, un medico contro tutte le restrizioni. Stava uscendo dall’operazione terroristica che era stata pensata anche per destabilizzare la sua amministrazione.

        Risposta
    • 18 Febbraio 2021 in 13:30
      Permalink

      Giusto Luisa, tutti fanno i conti senza l’OSTE!!!!!!!!!
      Ricordiamolo sempre: chiunque sfida l’IRA DI DIO PADRE ONNIPOTENTE, soccombe sempre!!!!!!!!!!
      È Storia Biblica! La Storia si ripete!
      L’unico Salvatore dell’Universo Mondo è GESÙ CRISTO NOSTRO SIGNORE, IL RE DEI RE, IL SIGNORE DEI SIGNORI, VERO DIO E VERO UOMO, MORTO E RISORTO PER LA SALVEZZA DI TUTTI GLI UOMINI!!!
      GESÙ È VIA, VERITÀ E VITA!!! Sempre Vittorioso!!!
      GESÙ A GIÀ VINTO IL MONDO!!!
      LE SACRE SCRITTURE SI STANNO AVVERANDO!!!!!!!!!
      SATANA è deviazione, menzogna e morte, il principe delle tenebre, una creatura, sempre perdente!!!
      L’arma più potente dell’Universo Mondo è la PREGHIERA!!!
      Cambia e influenza il nostro destino!
      Come hanno fatto NOÈ, ESTHER, MOSÈ, GIOSUÈ, RUTH, e tanti altri Patriarchi che, con la PREGHIERA, hanno liberato il loro Popolo dal DEEP STATE e Nuovo Ordine Mondiale, di allora.
      Il DEEP STATE e il N.W.O. (= New World Order) sono vecchi come il Mondo. È LEGGE BIBLICA!!!!!!
      NOI SIAMO SPIRITO, ANIMA E CORPO!!!
      NOI SIAMO ESSERI SPIRITUALI MERAVIGLIOSI!!!
      ABBIAMO UNO SPIRITO DI DOMINIO DESTINATO AL SUCCESSO,
      NON AL FALLIMENTO!!!!!!!!!!!!!!!!
      AVANTI, FORZA CORAGGIO!!!!
      RALLEGRIAMOCI ED ESULTIAMO, L’APOCALISSE DI NOSTRO SIGNORE SI STA MANIFESTANDO!!! (Giovanni 13,1-18)
      Un caro ed affetuoso saluto! 💖🙏🙏🙏

      Risposta
  • 9 Febbraio 2021 in 11:29
    Permalink

    Dimenticavo: sarebbe opportuno lasciar perdere la settimana enigmistica. Sarebbe Zaia il vero presunto futuro Messia?

    Risposta
  • 9 Febbraio 2021 in 11:37
    Permalink

    Articolo eccezionale. Un caro saluto Anna

    Risposta
  • 9 Febbraio 2021 in 13:56
    Permalink

    Concordo con Cesare Sacchetti.
    Tutto il sistema politico italiano come europeo, è condotta dalla mafia massonica.
    Comunque ci vorrà un pò di pazienza di questa situazione che presto cambierà. L’importanza è non farvi vaccinare.
    In America il deep state stanno facendo di tutto contro D. Trump ma non riusciranno (vedi articoli di C. Sacchetti), la piramide sta per crollare piano piano o i tentacoli si staccano dalla gigante piovra mondiale.
    Da fonti ma non confermate, D. Trump si trova in Florida, per creare la nuova Repubblica d’America, come fu nel 1776 (Mar-a Lago), aspettando inizio marzo 36’000 soldati a Jacksonville che circonderanno il Tribunale (civile) militare dove si svolgeranno le condanne dei criminali del deep state, tutti colpevoli del colpo di stato, perdurerà fino a dicembre 2021, certi condannati a morte per alto tradimento, si dice come esempi Fauci e Bill Gates.
    D.Trump sarà eletto presidente il 04 luglio 2021 della “Federated States of America” dove la capitale sarà Houston. Si suppone come vice: Mike Pence, Secretary of State: Mike Pompeo, Secretary of Defense: Christopher Miller, Attorney General: Lin Wood, Labor Secretary: Mike Lindell, Director of National Intelligence: Mickael Flynn.
    In Francia da fonte sicure sono già arrivati 60 elicotteri, 280 soldati con veicoli, per un operazione che durerà 6 settimane.

    Risposta
    • 10 Febbraio 2021 in 6:58
      Permalink

      ognuno si fa il film che vuole!!!

      Risposta
    • 10 Febbraio 2021 in 17:05
      Permalink

      caro Corrado, tutto vero. Grazie per queste importantissime informazioni. Un solo appunto : certo, D.Trump il 04 luglio 2021 sarà eletto presidente della “Federated States of America” ma la capitale non sarà fissata a Houston, bensì a Gallarate

      Risposta
      • 10 Febbraio 2021 in 22:59
        Permalink

        Hahaha, veramente ridicolo…!!!
        I cospiratori veri sono quelli che nascondono le frode, come quelli del deep state e big pharma.
        Io sono diventato un cospiratore ma cercatore di verità e non buffonate come scrive.

        Risposta
    • 18 Febbraio 2021 in 13:43
      Permalink

      Caro Corrado, non dimentichiamo l’ingerenza del DEEP STATE Italiano, che, tramite il Satellite “LEONARDO” ha contribuito in modo determinante, al “broglio elettrorale” degli USA…

      Risposta
  • 9 Febbraio 2021 in 23:35
    Permalink

    Analisi perfetta, anche in riferimento a quello che sta succedendo negli States; purtroppo l’evoluzione dei ricorsi del presidente Trump non promette niente di buono: infatti se da una parte la verità, a fatica direi, si sta facendo strada, mettendo sempre più in evidenza, il colpo di stato avvenuto con l’insediamento illegittimo di Biden, dall’altra, i fatti e le voci che giungono dall’America, sembrano non essere per niente confortanti; gli usurpatori si riuniscono in sedi lontane alla Casa Bianca, sembra quasi in set cinematografici creati ad arte per i mass media, ma cosa molto più preoccupante, gli spostamenti di bombardieri armati di arme atomiche in territorio norvegese, nonchè le dichiarazioni folli di membri di questo governo fantoccio che giustificherebbero l’utilizzo di armi nucleari a titolo preventivo contro la RUSSIA e/o CINA, lasciano intendere che questi disgraziati, se si trovassero in difficoltà nel loro paese con il rischio di essere deposti da Trump, sarebbero pronti a trascinare gli Stati Uniti e tutto il mondo in una devastante guerra mondiale nucleare! In condizioni di guerra, la destabilizzazione politica del paese, sarebbe impensabile in quanto porterebbe al tracollo gli States, sia economicamente che soprattutto militarmente , con il tramonto definitivo dell’american dream !
    Ma ,forse, questo è parte del progetto sionistico per attuare il NEW WORLD ORDER!

    Risposta
  • 9 Febbraio 2021 in 23:51
    Permalink

    P.S.: il 21 febbraio tutti gli ebrei sparsi nel mondo, nell’ ora stabilita riferita al fuso orario di Gerusalemme, si uniranno in preghiera per invocare l’arrivo del “messia” inteso come Master of Universe, ovvero colui che dovrebbe salvare il mondo( anticristo per i cattolici): il video di diffusione a livello mondiale di tale “iniziativa”è disponibile su Jewish News…attenzione perchè stiamo storicamente vivendo fatti predetti nell’Apocalisse!

    Risposta
  • 10 Febbraio 2021 in 8:04
    Permalink

    Non ci sono forse parole migliori di queste per descrivere il momento che stiamo vivendo, parole vere, parole dure, ma anche parole di speranza.
    E chi le ha dette, Charlie Chaplin 1940.

    “Mi dispiace, ma io non voglio fare l’imperatore. Non voglio né governare né comandare nessuno. Vorrei aiutare tutti: ebrei, ariani, uomini neri e bianchi. Tutti noi esseri umani dovremmo unirci, aiutarci sempre, dovremmo godere della felicità del prossimo. Non odiarci e disprezzarci l’un l’altro. In questo mondo c’è posto per tutti. La natura è ricca e sufficiente per tutti noi. La vita può essere felice e magnifica, ma noi l’abbiamo dimenticato. L’avidità ha avvelenato i nostri cuori, fatto precipitare il mondo nell’odio, condotti a passo d’oca verso le cose più abiette.
    Abbiamo i mezzi per spaziare, ma ci siamo chiusi in noi stessi. La macchina dell’abbondanza ci ha dato povertà, la scienza ci ha trasformati in cinici, l’abilità ci ha resi duri e cattivi. Pensiamo troppo e sentiamo poco. Più che macchine ci serve umanità, più che abilità ci serve bontà e gentilezza. Senza queste qualità la vita è vuota e violenta e tutto è perduto. L’aviazione e la radio hanno avvicinato la gente, la natura stessa di queste invenzioni reclama la bontà dell’uomo, reclama la fratellanza universale. L’unione dell’umanità. Persino ora la mia voce raggiunge milioni di persone.
    Milioni di uomini, donne, bambini disperati, vittime di un sistema che impone agli uomini di segregare, umiliare e torturare gente innocente. A coloro che ci odiano io dico: non disperate! Perché l’avidità che ci comanda è soltanto un male passeggero, come la pochezza di uomini che temono le meraviglie del progresso umano. L’odio degli uomini scompare insieme ai dittatori. Il potere che hanno tolto al popolo, al popolo tornerà. E qualsiasi mezzo usino, la libertà non può essere soppressa. Soldati! Non cedete a dei bruti, uomini che vi comandano e che vi disprezzano, che vi limitano, uomini che vi dicono cosa dire, cosa fare, cosa pensare e come vivere! Che vi irregimentano, vi condizionano, vi trattano come bestie! Voi vi consegnate a questa gente senza un’anima! Uomini macchine con macchine al posto del cervello e del cuore.
    Ma voi non siete macchine! Voi non siete bestie! Siete uomini! Voi portate l’amore dell’umanità nel cuore. Voi non odiate. Coloro che odiano sono solo quelli che non hanno l’amore altrui. Soldati, non difendete la schiavitù, ma la libertà! Ricordate che nel Vangelo di Luca è scritto: «Il Regno di Dio è nel cuore dell’Uomo». Non di un solo uomo, ma nel cuore di tutti gli uomini. Voi, il popolo, avete la forza di creare le macchine, il progresso e la felicità. Voi, il popolo, avete la forza di fare si che la vita sia bella e libera.
    Voi che potete fare di questa vita una splendida avventura. Soldati, in nome della democrazia, uniamo queste forze. Uniamoci tutti! Combattiamo tutti per un mondo nuovo, che dia a tutti un lavoro, ai giovani la speranza, ai vecchi la serenità ed alle donne la sicurezza. Promettendovi queste cose degli uomini sono andati al potere. Mentivano! Non hanno mantenuto quelle promesse e mai lo faranno. E non ne daranno conto a nessuno. Forse i dittatori sono liberi perché rendono schiavo il popolo.
    Combattiamo per mantenere quelle promesse. Per abbattere i confini e le barriere. Combattiamo per eliminare l’avidità e l’odio. Un mondo ragionevole in cui la scienza ed il progresso diano a tutti gli uomini il benessere. Soldati! Nel nome della democrazia siate tutti uniti!» 
    Ed un grazie Cesare, per quello che fai, il tuo impegno è una goccia di speranza per tutti noi.

    Risposta
  • 10 Febbraio 2021 in 9:55
    Permalink

    Cesare ti voglio fare delle domande: bisogna fare il vaccino? perchè si? perchè no?

    Risposta
    • 10 Febbraio 2021 in 17:27
      Permalink

      Sono valutazioni personali, Filippo. Io davvero non lo faccio. È inutile e dannoso.

      Risposta
    • 18 Febbraio 2021 in 14:08
      Permalink

      Filippo, il “vaccino” è una di quelle tante nefandezze del DEEP STATE che ha nella sua “AGENDA” la riduzione della Popolazione Mondiale, da 7 miliardi, a soli 500 milioni di persone, entro il 2030!!! Grazie al “filantropo e salvatore del mondo” Kill Gates (Alias Bill Gates), con la complicità dei vari Soros, Rockefeller, Rothschild, compresi tanti nostri politici, tutti massoni, satanisti, luciferini, miranti a distruggere il CRISTIANESIMO, e instaurare il REGNO DELLE TENEBRE, con a capo “LUCIFERO”! OK?
      Ma non ti preoccupare: «… Le porte degli inferi non prevarranno contro di essa!» (Matteo 16,13-20).
      Un caro saluto! 💖🙏🙏🙏

      Risposta
  • 10 Febbraio 2021 in 23:09
    Permalink

    Ma avete confrontato il vero joe biden con il suo attuale sosia attore ?
    Mi sa che ci prendono in giro!
    Cosa ci nascondono ? Forse il vero è già morto e hanno messo un sosia ?
    Cosa trovate di strano tra queste 2 immagini ?
    Il vero:
    https://www.capitalgazette.com/opinion/columns/ac-ce-20200920-aw4emk3h35h2rerppzzfymlwie-story.html
    Il sosia:
    https://www.nbcnews.com/politics/2020-election/biden-defeats-trump-win-white-house-nbc-news-projects-n1246912

    Risposta
  • 13 Febbraio 2021 in 3:28
    Permalink

    L’articolo redatto in data 8/02 calza a pennello vista l’attuale situazione e di sicuro approverà il MES. Certo è che se Trump non dovesse più mettere le mani in pasta, l’attuale situazione farà un passo avanti in negativo (purtroppo è già così, in qualunque modo Trump non avrà successo, perché anche se lo avesse, alimenterebbe altro caos (la morte della regina Elisabetta?) che porterebbe il Mondo ad interessarsi più di quello, che del resto, nascondendo la verità e girando pagina al Mondo (questo varrebbe per chi non conosce un po’ di vero, ossia la maggior parte del Mondo).

    Non sono d’accordo con Imperscrutabile che cita Dante e quant’altro perché considero costoro come Risvegliati, un po’ come noi, certo probabilmente più “avanti”, se parlassimo di “gradi” come gli Illuminati, ma UNA cosa è certa, Dante è vissuto in un’altra epoca, la nostra è senza precedenti. Ci troviamo alle porto dell’Apocalisse, Dante avrebbe potuto disinteressarsi a quel tempo, non lasciare mine vaganti.

    Credere in Dante significa credere nel Risveglio e in tutto ciò che ne consegue. Di conseguenza, in primis, se esiste il Risveglio, svariati livelli metafisici o quel che sia ecc ecc ecc.. significa che esiste Dio, l’Onnipotente, che decide di propria volontà di non intervenire in nessun caso perché ha dato uno scopo a tutti noi, ad ognuno il suo. Se qualcuno resta con le mani in mano e non raggiunge IL SUO SCOPO, non vedrà proprio nulla. E, in secundis, sono più che convinto che sia l’Umiltà, la classe operaia, che raderà al suolo l’Ipocrisia, gli avari, LA RIVOLUZIONE. Non qualcuno che salirà dalla scala del potere, perché il potere rende schiavi e corrompe l’animo. Credere nei Satanisti significa accettare la Bibbia e crederci. Quindi accettare il fatto che il Messia non verrà più come Salvatore che ai sacrifica per il Popolo di Dio, ma come Giustiziere di chi non è qui con Dio, in Dio, per Dio.

    Lucifero era l’angelo della Musica. La musica oggi giorno è LO strumento di controllo delle masse più forte in circolazione. Seguono i Film, i Libri, i giochi e poi la disinformazione. Quest’ultima è utilizzata per illudere i più deboli d’animo, le restanti, gradualmente come elencate, per i più temerari.

    Risposta
  • 13 Febbraio 2021 in 15:00
    Permalink

    Zaia no, dunque. Neanche Tosi?

    Risposta
    • 14 Febbraio 2021 in 0:00
      Permalink

      Non esiste nessun veronese che ci salverà. Perché non dirlo, si brucia il nome come si fa in politica.

      Risposta
  • 14 Febbraio 2021 in 22:52
    Permalink

    No, Tosi no. Fonte: conoscenza personale di Tosi (abitavamo l’uno di fronte all’altro da ragazzini e giocavamo assieme). La mamma di Tosi non era francese di sicuro.

    Risposta
    • 15 Febbraio 2021 in 11:32
      Permalink

      E la madre di Alberto Zelger di dov’è?

      Risposta
  • 15 Febbraio 2021 in 20:42
    Permalink

    Carissimo Sacchetti, grazie per il tuo presente articolo e soprattutto per tutti quelli precedenti.

    In particolare per il tuo recente articolo su Trump. Essendo lui rimasto in silenzio dopo la disinvestitura, non sapevo in che modo pianificasse di riemergere.

    Ho notato che fra i ministri di Draghi vi è Cingolani. Era lui alla guida dell’operazione Dominion, partita dal’Italia? Non è stato a capo di Leonardo fino a poco fa?

    Un sentito grazie e complimenti per l’ottimo lavoro di giornalismo investigativo (ormai così raro)

    Risposta
    • 15 Febbraio 2021 in 21:22
      Permalink

      Ciao Jean, grazie mille per la stima. Non sappiamo se Cingolani fosse alla guida dell’operazione, ma sappiamo che era con Leonardo. Ci sono interessanti connessioni tra Draghi e l’Italiagate. Ne parlerò appena finiti alcuni lavori che sto facendo sul sito.

      Risposta
      • 16 Febbraio 2021 in 9:12
        Permalink

        Siamo tornati ai caratteri normali per fortuna… Quelle enormi lettere arancioni erano….. destabilizzanti.

        Risposta
  • 16 Febbraio 2021 in 10:24
    Permalink

    Scrivo anche se ot… Cesare come mai non si può plù commentare e confrontarsi sulla chat di telegram ormai da parecchio tempo?
    Grazie per ogni risposta
    S 1 M 0

    Risposta
    • 17 Febbraio 2021 in 11:59
      Permalink

      Ciao, non avevo veramente più tempo per gestirla. Cercherò di riaprirla appena possibile.

      Risposta
  • 17 Febbraio 2021 in 11:26
    Permalink

    Ho letto che Trump ha scaricato rudolph Giuliani, non mi sembra sbagliato; il presidente fa bene a selezionare i collaboratori , in una continua revisione, come avviene in ogni azienda efficiente!

    Risposta
  • 19 Febbraio 2021 in 9:53
    Permalink

    Cesare…. Sul blog di Marco Tosatti c’è un interessante punto di vista del generale Piero Laporta su Draghi…. Se non l’hai gia fatto dai un’occhiata…. e un parere.

    Risposta
    • 19 Febbraio 2021 in 9:57
      Permalink

      Ciao Alda, ancora non sono riuscito a vederlo perchè in questi giorni sto lavorando per la versione del nuovo blog. Appena riesco, lo leggo. Grazie mille.

      Risposta
  • 19 Febbraio 2021 in 19:40
    Permalink

    Il fantameraviglioso discorso di Draghi, ci insegna che ai tempi della “cessione di sovranità”, non serve un PdC capace e intelligente, basta un qualunque gretino raccatato per strada… a meno che non ci sia sicario disoccupato a cui dover pagare la pensione! « Gli Stati-nazione, resteranno mero riferimento per i cittadini, che cederanno sovranità quando chi te la toglie è efficace nello schiacciarti, facendoli sprofondare nella crisi » … tradotto più semplicemente: “Sei un coglione? Meriti di essere bastonato e spolpato”. « Il Covid è causato dal riscaldamento climatico, quindi occorre il reset energetico » … tradotto più semplicemente: “Che il Covid è una scusa ve lo dico in faccia, e vi dico anche che la ‘virata ecologica’ la pagherete voi e NON l’ultra capitalismo che IO rappresento e tutelo”.
    Come non credere al rappresentante dei fondi speculativi quando promette equità…
    Mammamia! Non avrei mai immaginato di assistere ad uno spettacolo tanto degradante!

    P.s. Bella la grafica nuova del blog, comlimenti 🙂

    Risposta
  • 24 Febbraio 2021 in 19:32
    Permalink

    Cesare i tuoi aggiornamenti sulle notizie su twitter non ci sono più, perchè?

    Risposta
    • 24 Febbraio 2021 in 19:43
      Permalink

      Mi hanno bloccato per sei giorni, Filippo.

      Risposta

lascia un commento