L’ultimatum di Trump:”arrestate Obama e Biden per lo spygate”. In arrivo il colpo definitivo al deep state?

di Cesare Sacchetti

E’ iniziato tutto la scorsa settimana.

Trump in un tweet esplosivo annuncia di aver autorizzato la declassificazione dei documenti che riguardano due degli scandali più grandi degli ultimi anni, ignorati o minimizzati dai media ordinari.

Sono rispettivamente i casi dello spygate, già noto come la bufala del Russiagate, e le email di Hillary Clinton che l’ex segretario di Stato ai tempi del suo mandato sotto l’amministrazione Obama ha ospitato sul suo server privato.

Successivamente la Clinton cancellò dal suo computer personale ben 33mila email che contenevano informazioni vitali per la sicurezza nazionale, in quella che è stata una violazione clamorosa delle leggi federali americane.

Ora Trump ha fatto capire chiaramente che non c’è più tempo e che è giunto il momento di fare luce su questi scandali e di portare a processo i responsabili.

Il giorno dopo il suo tweet, il presidente degli Stati Uniti in una conversazione telefonica con Maria Bartiromo, giornalista di Fox News, ha mandato un chiaro segnale agli uomini della sua amministrazione.



Il primo ad essere chiamato in causa da Trump è stato il procuratore generale, William Barr, che sta coordinando le indagini sullo spygate affidate al procuratore Durham.

Sono ormai circa due anni che procede l’inchiesta per fare luce sul piano per sabotare la campagna elettorale di Trump nel 2016 prima, e successivamente per tentare di mettere fine alla sua presidenza attraverso la falsa accusa di essere una sorta di agente del Cremlino.

La stessa commissione Mueller istituita dall’ex viceministro della Giustizia USA, Rod Rosenstein, ha stabilito che non c’è mai stata alcuna prova a sostegno della tesi che voleva Trump come un uomo telecomandato dall’amministrazione di Putin.

Ora è giunto il momento di fare giustizia, ha fatto capire chiaramente il presidente, e di consegnare alla giustizia i responsabili che hanno ordito un vero e proprio golpe.

“Se Bill Barr non rinvia a giudizio queste persone per questi crimini, il più grande crimine politico della storia della storia del nostro Paese, allora avremo poche soddisfazioni, se io non vinco. Perchè non lo dimenticherò. Ma queste persone dovrebbero essere mandate a processo” continua Trump che ribadisce che lo spygate è stato il più grande crimine politico della storia d’America.

Il presidente poi ha chiesto esplicitamente di mandare alla sbarra Obama e Biden “che hanno spiato la mia campagna, e abbiamo tutto per poterlo fare.”

Lo spygate: il golpe orchestrato tra USA e Italia contro Trump




Lo spygate è la l’intricata vicenda, di cui si è già parlato in diversi contribuiti, di spionaggio internazionale che vede coinvolta una rete eversiva che si intreccia tra Washington, Roma e Londra.

Sostanzialmente si è trattato di un tentativo orchestrato dalle agenzie di intelligence americane, l’FBI su tutte, e uomini vicini a Hillary Clinton di accusare Trump di collusione con la Russia.

Roma ha avuto un ruolo cruciale in questa storia, perchè a marzo del 2016 George Papadopoulos, allora consigliere della campagna di Trump, si recò nella capitale per partecipare ad un evento della Link Campus presieduta da Vincenzo Scotti.

In quell’occasione, Papadopoulos incontrò l’enigmatico professore maltese dell’ateneo in questione, Joseph Mifsud, definitosi lui stesso un clintoniano, che prospettò al consulente americano la possibilità di avere del materiale compromettente su Hillary Clinton ricevuto direttamente dal Cremlino.

In realtà, Mifsud non aveva nulla da offrire sulla Clinton. Il suo scopo era solo tendere una trappola a Papadopoulos per poter associare in qualche modo Trump ai russi.

Il tranello poi funzionò perchè successivamente Papadopoulos rivelò incautamente ad un diplomatico australiano di stanza a Londra, Joseph Downer vicino ai Clinton, di avere la possibilità di ricevere del materiale scottante sull’ex segretario di Stato americano.

Downer passò l’informazione all’FBI che aprì un’inchiesta formale nota come “Crossfire Hurricane.” Così è nato lo spygate, e le agenzie investigative americane hanno avuto l’occasione che cercavano per poter spiare illegalmente Donald Trump.

Nel frattempo, il misterioso personaggio di Mifsud da allora è sparito nel nulla, e secondo alcuni si troverebbe nascosto in Italia protetto da apparati degli stessi servizi italiani coinvolti nello scandalo.

Le prove del complotto contro Trump

Sempre a proposito di questo intrigo internazionale, la settimana scorsa è uscito un documento clamoroso che conferma, ancora una volta, il tentativo di incastrare Donald Trump.

L’allora direttore della CIA, Joseph Brennan, scrisse delle note a mano che riportavano di un suo incontro con l’allora presidente Obama nel settembre del 2016.

In quell’occasione, Brennan disse chiaramente al presidente che c’era in corso un piano orchestrato dalla stessa Hillary Clinton per “screditare Donald Trump gonfiando uno scandalo basato sull’interferenza dei servizi segreti russi.”

Donald Trump pochi giorni prima della sua intervista a Fox News aveva mostrato apertamente la sua indignazione riguardo a questo documento che dimostra senza ombra di dubbio come l’amministrazione Obama fosse informata sin dal principio dei piani per compromettere Trump, e non solo non aveva mostrato alcuna opposizione a queste manovre illegali, ma piuttosto aveva dato il suo assenso e decisivo sostegno.

Trump nel suo tweet si è chiesto, non a torto, “dove sono gli arresti” degli uomini che ai massimi vertici dello Stato hanno tramato contro di lui.

Ed è quello che si stanno chiedendo in molti anche da quest’altra parte dell’Atlantico, perchè lo spygate è uno scandalo così grosso e vasto che non solo può dare un colpo definitivo alla palude del deep state americano, ma potrebbe trascinare a fondo anche l’establishment politico italiano che si è prestato al piano contro Donald Trump.

Roma infatti è coinvolta fino al collo, perchè mentre Brennan informava Obama del tentativo di far fuori Trump in questo modo, in Italia i servizi segreti italiani mettevano nel mirino l’ingegnere Giulio Occhionero vicino ad ambienti repubblicani americani, per cercare di piazzare sui server della sua società negli USA, la Westlands Security, le email della Clinton nel successivo tentativo, secondo Occhionero, di accusare Trump di avere un qualche rapporto con questa società.

I servizi segreti italiani, allora sotto la diretta responsabilità di Renzi prima e di Gentiloni poi, avrebbero avuto così un ruolo decisivo nel complotto contro Trump.

Da tempo, si sta aspettando che lo spygate finalmente esploda con tutta la sua forza e assesti un colpo definitivo ai grandi poteri mondialisti che hanno tentato di impedire a Trump di mettere piede nella Casa Bianca e di accusarlo di tradimento successivamente in base a delle accuse completamente false.

Trump nella conversazione con Fox News ha fatto capire chiaramente che il deep state sta facendo di tutto per impedire che questo enorme scandalo venga alla luce.

In particolare, ha lanciato un vero e proprio ultimatum a Bill Barr quando ha detto che “sarà ricordato come il più grande procuratore generale della storia del Paese, oppure sarà ricordato come colui che si troverà in una situazione molto triste.”

Il messaggio sembra essere chiaro. Se si continua con i tentennamenti, e non si procede quanto prima agli arresti, Barr potrebbe lasciare presto la posizione che attualmente ricopre da ministro della Giustizia.

La potenza di questa inchiesta è tale che potrebbe portare a processo per la prima volta nella storia degli Stati Uniti d’America un ex presidente, Barack Obama, e il suo vicepresidente e attuale candidato democratico per la presidenza, Joe Biden, per aver tentato di rovesciare le elezioni americane.

La cabina di regia di questo colpo di Stato internazionale è stata la Casa Bianca dove Obama si trovava nell’ultimo anno del suo mandato presidenziale.

La presunta ingerenza russa non è stata altro che una campagna di menzogne fondate su falsi dossier pubblicati e divulgati per anni dai media internazionali, e poi puntualmente rivelatasi delle patacche piene di fango.

E’ il caso del famigerato dossier Steele, preparato da un ex agente dei servizi britannici, secondo il quale Trump era ricattato dal Cremlino che avrebbe avuto informazioni compromettenti su di lui.

Il dossier si rivelò un falso clamoroso e si scoprì che Steele in realtà era stato retribuito dalla stessa campagna della Clinton per screditare Donald Trump.

Fu proprio Hillary Clinton, come dimostra il documento declassificato di Brennan, ad aver avuto un ruolo cruciale sin dall’inizio di questa vicenda.

La Clinton, come spiega lo stesso Brennan, doveva creare un falso scandalo per poter distrarre l’attenzione dell’opinione pubblica “dal suo utilizzo di un server di email privato.”

L’altro grande vero scandalo è proprio questo.

Hillary Clinton ha maneggiato informazioni sensibili per la sicurezza dell’America in maniera illecita e poi per rimuovere le tracce di questo comportamento illegale, ha cancellato tutto.

Ed è questo che Trump vuole portare all’attenzione del pubblico americano.

L’altro bersaglio da lui colpito nel corso della sua intervista a Fox News è stato Mike Pompeo, segretario di Stato USA, perchè giudicato responsabile di non essere stato in grado “di far uscire fuori le email” , circostanza definita da Trump “molto triste.”

Il presidente ha voluto aggiungere che non è “affatto soddisfatto di Pompeo per questa ragione.”

L’indomani il segretario di Stato americano ha prontamente rassicurato che le email verranno fuori, ma l’aspetto più rilevante in questi ultimi fondamentali sviluppi è come la pazienza di Trump nei confronti degli uomini della sua amministrazione, che non stanno facendo quanto avrebbero dovuto già fare da tempo, sia praticamente giunta al limite.

In passato, c’erano state già delle frizioni tra Barr e Trump sui ritardi dello spygate,  così come ci furono con lo stesso Pompeo, un neocon molto vicino alla lobby militare del Pentagono, che voleva spingere il presidente americano ad un attacco contro l’Iran.

Trump deve colpire il deep state prima che il deep state colpisca lui

Non sorprende comunque il fatto che Trump non voglia più aspettare ulteriormente. Semplicemente non ha altra scelta.

Se non procede ora con gli arresti degli uomini del deep state, il deep state dopo le elezioni del 3 novembre lancerà l’attacco nei suoi confronti.

Da tempo, a Washington, gli ambienti militari vicini alla lobby sionista dei neocon, hanno parlato apertamente della necessità di un golpe militare per rimuovere Trump in caso di una sua rielezione.

Questa elezione è troppo importante per i destini del mondo ed è troppo importante per il mondialismo perchè senza l’America dalla sua parte non ci sono possibilità di arrivare al compimento del Nuovo Ordine Mondiale.

L’operazione terroristica del coronavirus è stata concepita per aprire quella crisi di massime proporzioni aspirata da David Rockefeller già nel 1994, tale da portare il mondo verso il nuovo totalitarismo globale.

Se Trump resta dove si trova per altri quattro anni, quella crisi potrebbe chiudersi con un esito diverso da quello desiderato dalla cabala mondialista.

Trump ha infatti già iniziato a smontare la paura alimentata dal sistema e lo ha fatto dimostrando che attraverso il suo contagio, il virus non è invincibile.

Si può recuperare con dei farmaci che verranno messi a disposizione gratuitamente, e che non contengono cellule staminali umane nè tantomeno tessuti fetali abortiti come aveva falsamente scritto la stampa internazionale, subito ripresa da quella italiana.

In questo modo, Trump ha anche ridotto l’inesistente imprescindibilità del vaccino, mettendo in risalto piuttosto la disponibilità di una cura che potesse spegnere una volta per tutte l’isterica corsa all’immunizzazione di massa, che in realtà nasconde un obiettivo ancora più grande, ovvero quello del controllo della popolazione mondiale attraverso ID2020, un’iniziativa finanziata da Rockefeller e da Bill Gates per sottoporre tutti all’innesto di un microchip sottocutaneo.

Adesso dunque viene la parte più difficile.

Ora è giunto il momento di colpire al cuore il deep state e mettere fine una volta per tutte allo spauracchio del virus.

La scorsa domenica, Trump è tornato di nuovo sull’argomento dello spygate e ha detto chiaramente che stanno per essere pubblicati documenti esplosivi tali da “togliere il fiato“.

Lo spygate potrebbe essere l’innesco per far saltare il sistema.

Se Trump andrà fino in fondo in questa storia, l’Italia sarà inevitabilmente coinvolta.

Se Gentiloni e Renzi dovessero essere rinviati a giudizio negli Stati Uniti, gli effetti dell’onda d’urto sarebbero così devastanti da travolgere l’intera corrotta classe dirigente del Paese da tempo asservita alle grandi lobby del globalismo e della massoneria.

Sarebbe una sorta di riedizione della vecchia Tangentopoli del 1992, con la sostanziale differenza di fondo che quelle inchieste furono il risultato di un golpe giudiziario orchestrato da ambienti del deep state di Washington per togliere di mezzo una classe dirigente potenzialmente d’intralcio per i piani del mondialismo, mentre questa Tangentopoli servirebbe per ripulire il Paese dalla palude di partiti nelle mani del potere globalista che da decenni infesta la politica italiana.

Se Trump dunque preme il bottone dello spygate, non fa saltare solo il deep state a Washington, ma lo fa saltare anche a Roma.

Un fatto appare certo. In quest’autunno si stanno scontrando in campo delle forze che hanno due visioni del mondo opposte e in completa contraddizione.

Da un lato, il mondialismo che vuole attraverso la crisi da Covid arrivare alla dittatura globale ispirato da una neo-religione misterica e luciferina.

Dall’altro, la visione di Trump di un mondo fondato sulla imprescindibilità delle nazioni e soprattutto della civiltà cristiana.

Sarà l’esito di questo scontro a decidere le sorti dell’umanità e del mondo.

Dopo il 3 novembre, si saprà se sta per iniziare un domani nel quale è ancora possibile sperare nella prosperità e nella libertà dei popoli, oppure uno nel quale non ci saranno altro che schiavi assoggettati, purtroppo sempre più volontariamente, alla nuova nascente tirannia globale.

L’autunno del 2020 continua ad essere uno dei momenti più importanti per la storia dell’umanità.

Questo blog si sostiene con il contributo dei lettori. Se vuoi aiutare anche tu la libera informazione, clicca qui sotto.

https://www.paypal.me/CesareSacchetti

78 pensieri riguardo “L’ultimatum di Trump:”arrestate Obama e Biden per lo spygate”. In arrivo il colpo definitivo al deep state?

  • 14 Ottobre 2020 in 9:33
    Permalink

    Vorrei qui ricordare le parole che la Madonna rivolse a Suor Lucia di Fatima: “quando tutto sembrerà perduto, allora Io sarò con voi…alla fine il Mio Cuore Immacolato trionferà”. Ora, queste parole sembrano voler dire che si arriverà ad un punto tale che tutto sembrerà esser perduto, quindi ciò potrebbe prefigurare la vittoria di Biden? oppure il golpe contro Trump rieletto? inoltre, se si cita anche Apocalisse 12, sappiamo che il cd regno di Lucifero, con abolizione del sacrificio eucaristico (la Presenza Reale) durerà 1260 giorni, cioè circa 3 anni e mezzo, quasi l’intera durata di una possibile presidenza Biden, o del regime instaurato dai golpisti post rielezione di Trump. Ovviamente a Roma la dittatura filo massonica esistente di qua e di là dal Tevere si rafforzerebbe sempre più in questi 1260 giorni, fino all’intervento diretto della Regina delle Vittorie , con la sconfitta totale e definitiva di massoni, neocomunisti, deep state et similia, in un modo oggi per noi imprevedibile e impensabile (le “contromosse della Divina Provvidenza” come amo definirle, sono infatti sempre inaspettate e imprevedibili, sia per gli uomnini che per tutti i dèmoni del’inferno…). Dio sa trarre il bene anche dal male, come noto… Chrstus Vincit, Christus Regnat, Christus imperat! Viva Maria SS.ma!

    Rispondi
    • 14 Ottobre 2020 in 16:06
      Permalink

      … Il Sacrificio é il Rito… Tolto nel 1967… E reintrodotto nel 2007… La Transustanziazione nessuno ha mai detto fosse tolta…
      Due tempi, un tempo, mezzo tempo: tre Papati e mezzo?

      Rispondi
      • 14 Ottobre 2020 in 23:46
        Permalink

        Scusatemi ma io non capisco. Mi riferisco in genere a tutti quelli che parlano di scritture profezie e madonne o provvidenze.
        Cioè si parla di Deep state di Trump di guerra praticamente è poi si va a finire a scomodare il divino come nella migliore delle superstizioni. E lo ho sentito dire a personaggi che stimo e che condivido le oculatezza analisi.
        Mi sfugge qualcosa. ….

        Rispondi
        • 15 Ottobre 2020 in 10:47
          Permalink

          Ti sfugge qualcosa e Qualcuno si…
          Approfondisci, e vedrai che la superstizione c’entra poco..

          Rispondi
          • 15 Ottobre 2020 in 11:59
            Permalink

            E allora voglio vedere coi miei occhi. Sennò restiamo nelle ipotesi…

        • 15 Ottobre 2020 in 15:27
          Permalink

          Sonny abbi pazienza, ma hai stufato pure tu. Chiedi sempre le stesse cose da mesi. Giuliana ti aveva giustamente scritto che sei trattato da tutti come un bambino da coccolare. Dici che non vuoi che nessuno ti convinca ma poi scrivi coi tuoi commenti il contrario ovvero che vuoi che ti convinciamo. Se vuoi davvero, mettiti in gioco tu e prega Dio. È una questione fra te e Dio. Non fra te e noi. Noi ti abbiamo scritto da mesi in tutti i modi, ma tanto sai e sappiamo benissimo che se non vuoi credere, non crederai mai. Se non ci metto del tuo, non farai alcun passo avanti. Sii un po’ più maturo. Cresci. E ricorda che gli altri, nessun altro può sostituirsi a te. Guarda che è la tua anima in gioco. Con tutto il rispetto, non ci riguarda più di tanto. Qui non c’è alcun proselitismo. Se un fratello si converte, è chiaro che siamo contenti per lui, ma ad un certo punto, è la tua vita. Non la nostra.

          Rispondi
          • 15 Ottobre 2020 in 21:12
            Permalink

            *Correzione: Se non ci metti del tuo (non: se non ci “metto” del tuo).

        • 15 Ottobre 2020 in 20:36
          Permalink

          Scusa ma non hai ancora capito che geopolitica e religione e spiritualità sono interrelati è collegati? Come il corpo e l’anima. Come cielo e terra. Eh sì che segui pure da tempo questo blog. Cesare Sacchetti, Antonio Socci, Maurizio Blondet e altri autori fan capire bene tutto ciò. Ma anche la Sacra Bibbia la Parola di Dio lo fa ben capire.

          Rispondi
          • 15 Ottobre 2020 in 21:00
            Permalink

            Io la Bibbia lho letta e parla di Yhwh che passa al filo di spada . Secondo me è una distorsione di certe figure per uno scopo ben preciso. Io non credo. Voglio verifiche. Prove. Sennò sospendo il giudizio vivo benissimo anche senza dio.
            Ma non venitemi a dire che la Bibbia parla di dio. Ma poi scritto da chi? ! Persone illuminate dal signore
            ….
            Certo. Come no.

        • 15 Ottobre 2020 in 20:36
          Permalink

          Sonno: Scusa ma non hai ancora capito che geopolitica e religione e spiritualità sono interrelati è collegati? Come il corpo e l’anima. Come cielo e terra. Eh sì che segui pure da tempo questo blog. Cesare Sacchetti, Antonio Socci, Maurizio Blondet e altri autori fan capire bene tutto ciò. Ma anche la Sacra Bibbia la Parola di Dio lo fa ben capire.

          Rispondi
        • 16 Ottobre 2020 in 0:25
          Permalink

          Per un credente, il mondo spirituale è in continuo collegamento con il mondo materiale, perché lo scopo di questo è quello di far evolvere le coscienze individuali…

          Rispondi
        • 17 Ottobre 2020 in 13:55
          Permalink

          esistono vari livelli di comprensione della realtà e fintanto che non li si riunisce…li si analizza separatamente; il Divino che è in ognuno di NOI agisce indipendentemente dalle nostre personalità; Gesù; La Vergine Maria , per noi occidentali, sono il ponte tra la nostra divinità e il mondo cosidetto reale…Sono le santità che ci fanno riscoprire la nostra vera ESSENZA e che ci aiuteranno a porre fine a questa follia. La superstizione è un categorizzare qualsiasi evento o scrittura spirituale in nome della nuova religione Scientifica fatta di limiti e di bestialità non UMANE. Dottrina inculcataci ormai in tutte le salse….guai a metter in dubbio la Scienza…peccato che la maggioranza non conosca la fisica quantistica che di fatto mette in dubbio qualsiasi sistema basato sulle esperienze.

          Rispondi
          • 17 Ottobre 2020 in 14:30
            Permalink

            Io di divino finora non ho visto niente. Non capisco perché dio dovremmo essere noi. A me basta essere Uomo. Con la schiena dritta e un cervello funzionante, se solo lo si usasse. Secondo basterebbe questo per vincere la battaglia. Se poi si scomoda no altre entità in lotta, quando le vedrò allora cambierò idea.

          • 17 Ottobre 2020 in 16:59
            Permalink

            Sonny abbiamo capito che tu vuoi vederlo e toccarlo di persona Dio altrimenti non credi. Ripeti le stesse cose da mesi come un bambino che vuole essere convinto ma dicendo il contrario cioè che non vuoi essere convinto. Ti invito a dire qualcosa di finalmente nuovo nei tuoi commenti. Rischi di essere una noiosa cantilena.

          • 17 Ottobre 2020 in 17:23
            Permalink

            Esatto. Io lo ripeto come un bambino ma mi sento dire che bisogna avere fede quasi pure compatto per non avere questo dono. Il punto e che finché si parla di fede vale tutto tanto non si può verificare niente. Io piuttosto mi chiedo cosa o chi è veramente il dio della Bibbia perché se uno la legge senza arrampicarsi per dargli il significato che uno vuole vedere viene fuori un quadro quasi fantascienrifico. Poi ognuno crede a quello che vuole. In fondo è così. …

          • 17 Ottobre 2020 in 19:22
            Permalink

            Dunque Sig. Andrea ci illumini Lei in termini semplici e comprensibili spiegandoci in cosa consiste questa fisica quantistica, a cosa porta ossia dove siete/sono arrivati così potremo capire e valutare le sue affermazioni. Non risponda che è una scienza molto complicata da tradurre in poche parole perché si darebbe la zappa sui piedi da solo

    • 18 Ottobre 2020 in 13:26
      Permalink

      Sono passati 3 anni e mezzo ….il peggio è iniziato tra 2016- 2017 , ricordo bene molti dettagli che non voglio elencare qui ….

      Rispondi
    • 15 Ottobre 2020 in 14:39
      Permalink

      Beati quelli che, pur senza vedere, hanno creduto….

      Rispondi
  • 14 Ottobre 2020 in 11:10
    Permalink

    Dunque non ci resta che pregare e avere fede in Dio.

    Rispondi
  • 14 Ottobre 2020 in 11:54
    Permalink

    https://www.youtube.com/watch?v=OXdQ4kXcu3E

    Vi sono molti ostacoli al fatto che Trump possa far ufficialmente “interrogare” ( e percio’ rendere di pubblico dominio ) in questo ristretto tempo prima delle elezioni sia Obama che la Clinton i principali attori di questa terribile vicenda.
    Barr &C sembrano voler aspettare l’esito delle elezioni per poi decidere come procedere , mentre alcune delle persone piu’ importanti vicino a Trump, come Pompeo . sembrano proprio remare contro sviluppi importanti prima del 4 novembre .
    Il popolo americano e’ in generale poco e male informato non avendo le fonti di informazione (stampa, televisione ) dato alcun rilievo a questo tentativo di “golpe” , insabbiandolo de facto agli occhi del pubblico.

    Rispondi
  • 14 Ottobre 2020 in 12:09
    Permalink

    Intanto ringrazio Cesare Sacchetti per l’accurata ricostruzione; ho letto via via diversi articoli, ma è la prima volta che leggo la vicenda sviscerata per intero, azichè singole parti approfondite. Purtroppo, temo che non ci sarà nessuno “scossone” della portata che molti si augurano, anzi, lo strascicarsi dei fatti da mesi, con un Trump che si trova a chiedere giustizia su Twitter (naturalmente sto banalizzando), mi porta a credere che finirà grosso modo alla “Palamara”, cioè con qualche colpevole di qualche cosa e il silenzio su tutto il resto. Vedremo.

    Rispondi
  • 14 Ottobre 2020 in 12:54
    Permalink

    Per quanto i sondaggi siano falsi, Trump non vincerà le elezioni.
    Riguardo allo spygate, avrebbe dovuto utilizzarlo prima delle elezioni. Dopo le elezioni, quando i giochi saranno finiti, non servirà a niente, ammesso e non concesso che egli riesca a fare emergere almeno qualcosa della verità.
    Delle apparizioni e delle profezie, che restano fatti privati, è meglio non fidarsi.
    Riguardo a Fatima, per esempio, vi sono parecchie cose non chiare.
    Il terzo segreto reso noto anni orsono è un falso.
    Però suor Lucia è rimasta in silenzio, ha approvato il falso terzo segreto.
    Dunque, personalmente, non mi fido più di Fatima, pur essendo a tempo suo stato un devoto di Fatima. Conosco diverse pubblicazioni, soprattutto i volumi di Frère Michel de la Sainte Trinité editi dalla CRC.
    Questa è soltanto una libera opinione mia.
    Ormai la dittatura è una realtà e piace a molti.
    Le masse erano pronte per accoglierla con entusiasmo.
    Un potente aiuto alla instaurazione della dittatura comunista e liberista, di stampo massonico al massimo grado, è venuto dalla Chiesa Cattolica. La quale, dal Concilio Vaticano II ed anche prima, ha contribuito meravigliosamente alla completa scristianizzazione delle masse con le false dottrine uscite dal Concilio e con la nuova messa, che ne è l’espressione.
    Il risultato è quello che vediamo.
    Quindi, in questo momento, l’unica soluzione è come sempre quella di non cedere allo sconforto e per questo chiedere un aiuto allo Spirito Santo con la preghiera.
    Poi, è inutile vedere e denunciare le malefatte di papi e vescovi e preti della chiesa conciliare, se poi si continua a frequentare i loro riti, peraltro di dubbia validità.
    Non bisogna andarci, bisogna cercare sacerdoti cattolici e fedeli alla Dottrina Cattolica di sempre, quale la ritroviamo nel Catechismo tridentino e in quelli di San Pio X (il maggiore e il minore).
    Quello che il potere di più teme è l’atteggiamento radicale, senza compromessi, sia pure di una minoranza. La quale, agguerrita e intransigente, può essere di buon esempio ai tiepidi e ai timidi.
    Non illudiamoci, restiamo pronti al martirio, combattiamo, da buoni soldati di Cristo Re, la buona battaglia.

    Rispondi
    • 14 Ottobre 2020 in 13:44
      Permalink

      Non capisco in base a cosa dici che Trump non vincerà le elezioni, quando sta andando negli stati chiave persino meglio che ai tempi della sua prima campagna elettorale. Trump voleva farlo esplodere, lo spygate, prima delle elezioni, ma il sistema ha fatto muro. Ora è stato chiaro. Anche se esplodesse dopo le elezioni, avrebbe una onda d’urto devastante. Verrebbe spazzata via larga parte del sistema che ha tramato contro di lui.

      Rispondi
    • 14 Ottobre 2020 in 14:01
      Permalink

      caro Lorenzo, ricorda almeno le parole di Suor Lucia e di Padre Pio riguardo all’efficacia dell’arma del Santo Rosario? Padre Pio chiamava proprio “arma” la corona del Rosario, ed a Lepanto ha dimostrato la sua efficacia: senza le preghiere fervide dei veneziani la flotta del Doge sarebbe sicuramente stata sconfitta; con il Rosario si possono fermare o vincere anche le guerre, dobbiamo crederci, aver fede almeno come un granello di senape, poi sarà la Divina Provvidenza a fare tutto il resto. Gli imperi (anche quello attuale del Male, politico-ecclesiastico, nuovo cesaropapismo di ispirazione ed origine luciferina) non sono invincibili, prima o poi cadono tutti; tutto lascia intuire che questa sia l’ultima battaglia del diavolo (come titola il libro di Padre Paul Kramer “The last devil’s battle”), una battaglia che lui perderà, e lo sa benissimo questo, ma cerca di portar con sé all’inferno quanta più gente possibile, in ciò aiutato anche dal clero satanista che gli si è venduto anima e corpo…

      Rispondi
      • 14 Ottobre 2020 in 15:19
        Permalink

        Sono in perfetta sintonia con quest’ultimo intervento di “anonimo” delle 14.01 e con gran parte di quello di Lorenzo, anche se non ne condivido il pessimismo di fondo. Restare veramente cattolici e pregare che il Signore ci preservi dalla dannazione eterna non confligge con una visione di speranza per il trionfo finale del Cuore Immacolato di Maria. Che è inevitabile, anche per il potentissimo Nemico di sempre.
        Che poi Trump vinca o perda, alla fin fine è un accidente umano, importante ma infimo rispetto alle potenze soprannaturali che si stanno già scontrando.

        Rispondi
        • 15 Ottobre 2020 in 21:42
          Permalink

          Alessandro, mi permetto di aggiungere che gli umani accidenti sono proprio il campo in cui percorriamo il nostro cammino verso Gesù e Maria, se spirito e materia fossero del tutto scorrelati non avremmo ragione di incarnarci, per libera scelta, sia chiaro. Per questo una condizione di vita più compatibile con il passaggio delle anime verso la Luce è auspicabile e meritevole di impegno e preghiera. E francamente quella che stiamo vivendo, se da un lato ha risvegliato molti, dall’altro alla lunga rischia di sacrificare al nemico (minuscolo voluto) i più, il che non è accettabile. Per questo, God bless Mr. Trump.

          Rispondi
      • 15 Ottobre 2020 in 21:02
        Permalink

        La Luce salverà il Mondo; la Luce del Pensiero pulito, altruista, scevro di malignità, di invidia, di falsità, di desiderio predatorio e malafede; Io credo che questa “Bellezza” del Pensiero esista da sempre nell’Uomo e influisca sull’oscurità che ottenebra molte menti, purtroppo!
        “La Luce scese nelle Tenebre ma le Tenebre non l’hanno imprigionata”
        (Prologo di Giovanni)

        Rispondi
      • 16 Ottobre 2020 in 20:46
        Permalink

        La Nostra Regina ci dice che possiamo vivere il Paradiso già qui sulla Terra se preghiamo potendo capire ciò che sta avvenendo in questi Tempi Apocalittici. Gesù disse e quindi continua a dirci : o con me o contro di me. Non ha nemici ,anche il Demonio gli ubbidisce.

        Rispondi
  • 14 Ottobre 2020 in 20:30
    Permalink

    Ancora una volta un articolo chiaro, approfondito e ben scritto. I miei complimenti a Cesare Sacchetti che ho scoperto da poco, ma che ammiro tantissimo per il suo coraggio e la chiarezza di idee che sa esprimere! Grazie per il suo lavoro!

    Rispondi
    • 15 Ottobre 2020 in 23:06
      Permalink

      Cesare Sacchetti: può commentare questi articoli di cui 2 link sopra? Purtroppo c’è scritto che le indagini sul Russiagate sono concluse e non alcuna accusa e alcun accusato. Ovviamente perché il Procuratore Generale e Capo del Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti Barr ed anche il Segretario di Stato Pompeo fanno parte del Deep State. E tra 18 giorni si vota per le Presidenziali negli Stati Uniti. In realtà si sta già votando da un po’ col voto postale.

      Rispondi
  • 14 Ottobre 2020 in 21:19
    Permalink

    Tutti i titoli del mainstream sono sui contagi. Ma nessuno parla dei morti che sono pochissimi e delle terapie intensive che sono pochissime. E i contagi sono al 95% asintomatici che stanno benissimo. Ma i titoli parlano dei contagi come se fossero morti. È come se 1 anno fa avessero detto in prima pagina quanti avessero preso il raffreddore o l’influenza. Follia pura. E sempre più manifesta nella sua violenza liberticida.

    Rispondi
    • 15 Ottobre 2020 in 0:38
      Permalink

      parlano dei contagi perchè sono tutti coinvolti nel Russia Gate che in Italia ha la sua chiave di lettura più esaustiva.
      Ci sono molti e seri segni di Qanon che dicono che sanno già cosa è scritto nel prossimo futuro… e quello che è scritto è l’inizio della fine del mondo conosciuto dei guerrafondai e dei Pizza Gate.
      Il tempo lo dimostrerà.

      Rispondi
      • 15 Ottobre 2020 in 13:42
        Permalink

        Ricordiamoci le parole del Vangelo negli ultimi giorni:
        “QUANDO MANDERO’ MIO FIGLIO TROVERA’ FEDE SULLA TERRA,OPPURE LO CROCIFIGGERETE UN’ALTRA VOLTA?”
        Ecco allora la coincidenza con Trump che ripete continuamente:
        “USA,UNA NAZIONE DI DIO”
        “ONE NATION UNDER GOD”
        “IN GOD WE TRUST”
        “IN DIO NOI CREDIAMO E FINCHE’ SARO’ PRESIDENTE CI SARA’ LA LIBERTA’ DI CREDO E RELIGIONE” E MAI IL COMUNISMO ATEO CINO-USA.
        AMEN.
        GLORIA A DIO E AL SUO REGNO.

        Rispondi
    • 15 Ottobre 2020 in 21:10
      Permalink

      La Luce salverà il Mondo; la Luce del Pensiero pulito, altruista, scevro di malignità, di invidia, di falsità, di desiderio predatorio e malafede; Io credo che questa “Bellezza” del Pensiero esista da sempre nell’Uomo e influisca sull’oscurità che ottenebra molte menti, purtroppo!
      “La Luce scese nelle Tenebre ma le Tenebre non l’hanno imprigionata”
      (Prologo di Giovanni)

      Rispondi
  • 15 Ottobre 2020 in 13:19
    Permalink

    Cara Laura Zurzolo
    Errore da lapsus freudiano?
    Tramp in inglese significa…..vagabondo uomo che gira senza aver casa chiedendo soldi in prestito
    ( magari ai rothschild?)
    Dal cambridge dictionary:
    tramp
    noun
    UK /træmp/ US /træmp/
    tramp noun (POOR PERSON)

    [ C ]
    a person with no home, job, or money who travels around and asks for money from other people
    ,o in slang,una donna di facili costumi.

    Trump invece significa , briscola ,tromba,persona vincente, di valore.
    In pratica ,come confondere il quinto angelo che annuncia con la tromba l apocalisse e il tempo del giudizio,
    con un vagabondo indebitato?

    Rispondi
    • 15 Ottobre 2020 in 13:31
      Permalink

      L’hai detta più volte questa debole teoria di Trump in mano ai Rothschild..

      Rispondi
    • 15 Ottobre 2020 in 15:47
      Permalink

      Filippo ma ti rendi conto di quanto sei pesante? Laura Zurzolo ha fatto ovviamente un mero errore di digitazione col telefono con la scrittura automatica e ha scritto Tramp al posto di Trump oppure ha semplicemente confuso la scrittura della parola con la sua pronuncia orale: e allora? C’era davvero bisogno di fare un commento su questo? Con tutti gli errori di italiano e di ortografia che fai tu poi! Da quale pulpito? Tu vuoi essere pesante e ne sei pure compiaciuto. Sei davvero noioso. E non hai convinto nessuno con le tue deboli argomentazioni. Non ti sopporta più nessuno qui. Ti invito a cambiare blog. Sei in ogni caso un infiltrato. Anti cattolico. Anti Trump.

      Rispondi
  • 15 Ottobre 2020 in 14:08
    Permalink

    Mi è capitata su WhatsApp questa petizione on line sulla piattaforma della Casa Bianca che pare essere stata promossa e caldeggiata dalla comunità italo-americana in Usa, sui diritti umani (oltre che civili e sociali) violati da Conte con i suoi DPCM. Decreti ingiuntivi che stanno continuando a perseguitarci. Poiché le ultime dichiarazioni di Speranza, poi subdolamente ritrattate da Conte con un “si raccomanda” e con un generico “non vi manderemo la polizia alle porte di casa” (quanta magnanimità!) sta a dimostrare che siamo ormai sprofondati in uno stato di polizia. E non è solo “psicopolizia” ma “di polizia” tout court. Giro questa petizione anche a questo significativo blog dopo averla fatta girare sul mio e pure su WhatsApp :

    https://petitions.whitehouse.gov/petition/request-support-protection-fundamental-human-rights-italy

    Rispondi
  • 15 Ottobre 2020 in 15:24
    Permalink

    Anonimo, commento interessante, del quale condivido una delle possibilita’ che hai citato.
    Ovvero, per come la vedo io, trump e’ un puppet ,fabbricato ad arte per guidare ( temo alla rovina)
    il fronte sovranista.
    Che possa vincere le elezioni lo ritengo probabile, penso pero’ che se verra’ eletto, o sul fronte interno, o su’ quello internazionale lo indurranno ( certi strani consiglieri,come il suo genero jared kushner , senior adviser)
    a prendere qualche decisione che potrebbe portare ad una richiesta di dimissioni invocando il 25 emendamento.
    Ovvero l’ instabilita’ mentale.
    Le elite hanno scelto un pupazzo che caratterialmente si presta bene per tale soluzione.
    Guarda caso ,notare cosa ha proposto la speaker nancy pelosi di recente, il 10/10 cinque giorni fa’.

    https://www.periodicodaily.com/nancy-pelosi-annuncia-linvocazione-del-25-emendamento/

    Nb il 25 emendamento risale al 1967 , fu’ sul punto di essere usato contro nixon prima che scegliesse
    di dimettersi a causa del watergate.

    Se il congresso decidesse a favore dell istituzione di una commissione medica( titolo 4 del 25esimo emendamento) ,per valutare lo stato mentale del presidente e se tale commissione decidesse che trump e’ mentalmente instabile, scoppierebbe di sicuro la guerra civile negli usa.
    Notare la scelta di tempo , a meno di un mese dalle elezioni, si cominciano a creare i presupposti non solo per eventualmente fare fuori trump se eletto, ma in caso per poter eventualmente sostituire Biden ,se fosse eletto ,con kamala harris.
    Si stanno tenendo aperte tutte le opzioni.
    Ma come giustamente fa’ notare l anonimo, il diavolo fa’ le pentole ma non i coperchi.

    Rispondi
  • 15 Ottobre 2020 in 15:35
    Permalink

    Sonny Crocket: Sonny abbi pazienza, ma hai stufato pure tu. Chiedi sempre le stesse cose da mesi. Giuliana ti aveva giustamente scritto che sei trattato da tutti come un bambino da coccolare. Dici che non vuoi che nessuno ti convinca ma poi scrivi coi tuoi commenti il contrario ovvero che vuoi che ti convinciamo. Se vuoi davvero, mettiti in gioco tu e prega Dio. È una questione fra te e Dio. Non fra te e noi. Noi ti abbiamo scritto da mesi in tutti i modi, ma tanto sai e sappiamo benissimo che se non vuoi credere, non crederai mai. Se non ci metti del tuo, non farai alcun passo avanti. Sii un po’ più maturo. Cresci. E ricorda che gli altri, nessun altro può sostituirsi a te. Guarda che è la tua anima in gioco. Con tutto il rispetto, non ci riguarda più di tanto. Qui non c’è alcun proselitismo. Se un fratello si converte, è chiaro che siamo contenti per lui, ma ad un certo punto, è la tua vita. Non la nostra.

    Rispondi
  • 15 Ottobre 2020 in 20:43
    Permalink

    Sonny scrivi: “E allora voglio vedere coi miei occhi. Sennò restiamo nelle ipotesi…”. Prova a sbattere la testa contro il muro e guarda come è o prova a cercare di afferrare il vento.
    Sii umile e semplice di cuore. E sappi che Dio rispetta la tua libertà. E non la violerebbe mai facendosi vedere da te perché sarebbe una violenza della tua libertà perché a quel punto saresti obbligato a credere. Ma non sarebbe più una tua libera scelta. Non sarebbe più Fede. Dio ti ha donato la libertà anche di non credere in LUI. Lo capisci o no? Magari ci sono dei segni nella tua vita che non leggi, non vedi, non cogli. Preghi lo Spirito Santo? E la tua mamma celeste, Maria? Preghiamo per avere Fede se non l’abbiamo. Preghiamo di avere sempre più Fede se l’abbiamo. Pace e Bene.

    Rispondi
    • 15 Ottobre 2020 in 20:58
      Permalink

      No..no… Così è troppo facile. Io non ho le prove della sua non esistenza e tu (e nessuno) ha le prove della sua esistenza. Infatti io sospendo il giudizio. Tu invece sostieni l’esistenza e ci credi e mi giudichi pure.
      Io se non ho una risposta non me la cucio addosso su misura.

      Rispondi
      • 15 Ottobre 2020 in 21:53
        Permalink

        Perdonami Sonny, ma: “no, no così è troppo facile” andrebbe detto a chi pretende “prove”. Altri commenti prima del mio hanno chiarito perché giustamente tali prove non le hai, in rispetto al libero arbitrio, ma ciò non implica che non le abbia nessuno. Forse che chi ha fede profonda ottenga le prove a lui più adatte perché ha già fatto con tutto sé stesso la propria scelta?

        Rispondi
      • 15 Ottobre 2020 in 22:56
        Permalink

        Sonny Crockett, ma cosa pretendi da tutti noi??
        Sonny Crockett abbi pazienza, ma hai stufato pure tu. Chiedi sempre le stesse cose da mesi. Giuliana ti aveva giustamente scritto che sei trattato da tutti come un bambino da coccolare. Dici che non vuoi che nessuno ti convinca ma poi scrivi coi tuoi commenti il contrario ovvero che vuoi che ti convinciamo. Se vuoi davvero, mettiti in gioco tu e prega Dio. È una questione fra te e Dio. Non fra te e noi. Noi ti abbiamo scritto da mesi in tutti i modi, ma tanto sai e sappiamo benissimo che se non vuoi credere, non crederai mai. Se non ci metti del tuo, non farai alcun passo avanti. Sii un po’ più maturo. Cresci. E ricorda che gli altri, nessun altro può sostituirsi a te. Guarda che è la tua anima in gioco. Con tutto il rispetto, non ci riguarda più di tanto. Qui non c’è alcun proselitismo. Se un fratello si converte, è chiaro che siamo contenti per lui, ma ad un certo punto, è la tua vita. Non la nostra.

        Rispondi
      • 16 Ottobre 2020 in 1:15
        Permalink

        Mesi fa, ragionando su ciò che stava (e sta) succedendo nel mondo, ho capito che c’era il male dietro tutto questo, da lì ho accettato Dio, e in quell istante ho vissuto ciò che si chiama rivelazione del mistero della fede.
        Da quel giorno io non faccio che credere credere e credere sempre di più.
        Se ci ispirassimo tutti all’esempio di Cristo, questo mondo sarebbe un paradiso ed invece, ormai, sta per diventare un vero inferno.
        Non posso che ringraziare Dio per la grazia ricevuta e non posso che pregare e cercare di far comprendere agli altri la parola di Cristo ma, « hanno orecchie per sentire e non sentono, occhi per vedere e non vedono »
        Considerando che io fino a pochi mesi fa non credevo, inizio a comprendere che bisogna proprio avere tanta misericordia e pietà per gli altri, anche per i peggiori peccatori.

        Comunque sono felice di poter dire che Dio ti cambia veramente e che non servono “prove materiali” della Sua esistenza, sarai te stesso la “prova” della Sua esistenza.

        Rispondi
        • 16 Ottobre 2020 in 7:21
          Permalink

          Se tu ci vuoi vedere dio è perché ci vuoi vedere dio. Ma lungi da me dal distoglierti da ciò soprattutto se ti fa vivere meglio. È uno scambio di opinioni

          Rispondi
        • 16 Ottobre 2020 in 11:42
          Permalink

          @Snoopy
          il tuo commento (ti assicuro che non è una critica) è emblematico del perchè le religioni mai si oppongano a politiche che sprofondano i popoli nella povertà, nella miseria e magari anche nell’ignoranza. La religione rende felice l’accattone di mendicare, rende mansueto lo schiavo e lascia il padrone pascere negli agi. Un immagine di tutto ciò è ben rappresentata dalla chiesa di Santa Margherita a Montefiascone, recante una buia cripta con al centro una salma. Serve a ricordare ai fedeli la presenza della morte e la necessità di sentirsi oppressi dalle proprie colpe, che solo la preghiera può espiare. A pochi chilometri (a Caprarola), Palazzo Farnese, riservato invece ai Cardinali. Lì, giochi d’acqua, stanze con spioncini e Palazzine del piacere, offrivano all’uomo furbo tutte le delizie che la terra può offrire.
          Spero di non avere offeso nessuno.

          Rispondi
          • 16 Ottobre 2020 in 14:11
            Permalink

            Posso risponderLe anch’io? Sul fatto della Chiesa, se rilegge i commenti anche degli articoli precedenti comprenderà bene che nessuno qui mette in dubbio le antiche e recenti “malefatte” ecclesiastiche e d’altra parte già nella Bibbia eravamo stati avvisati … è un argomento abbondantemente trattato, certo per chi è ateo è impossibile comprendere come l’essere umano possa vivere un fede profonda nonostante a volte o spesso gli stessi predicatori non siano poi in grado di dare l’esempio, ma il significato di tutto, il mistero di tutto sta proprio qui, ossia il fatto di vivere proprio il Cristo dentro di sé indipendentemente da quello che dicono e fanno gli altri preti compresi , non è un pensiero o una teoria o una convinzione, la spiritualità è una dimensione che ovviamente gli atei non possono (dico io perché non vogliono) comprendere per tanti motivi. Sul fatto della povertà, Gesù non ha mai detto che bisogna essere poveri, né che bisogna mendicare (leggi vangelo) ma è ovvio che chi è veramente onesto difficilmente sarà ricco e/o comunque proprio per l’amore che porta dentro sé, gli sarà spontanea la donazione e d’altra parte la consapevolezza anche di chi è ateo dovrebbe essere quella che il bene mio è il bene di tutti e viceversa. Il cristiano non si sente oppresso delle proprie colpe, semmai come qualsiasi persona che ha una coscienza ed è sincero con se stesso, se le riconosce da solo le proprie mancanze. La preghiera è una questione spirituale molto profonda che un ateo non può comprendere e non serve per espiare le proprie colpe, per quelle ci vuole anzitutto il riconoscerle; però vede Kuma, Lei non ha offeso nessuno ma è evidente il suo e di altri continuo misero tentativo di ridicolizzare o mettere in difficoltà i credenti come se fossero dei poveri imbecilli e io Le chiedo spassionatamente: ma a Lei che gliene frega? Cosa Le viene in tasca? E poi, perché fate finta di far credere che i cristiani non siano anche attivi in tanti modi? Piuttosto voi atei, perché non portate la vostra parte? Se la pensiamo allo stesso modo riguardo la “pandemia” e tutto quello che ci sta dietro, come mai rompete le palle ai cristiani che non sono contro di voi e non vogliono convertire nessuno? Allora c’è dell’altro, o forse è solo un vostro modo di buttare via il tempo … con tutto quello che ci sarebbe da fare!

          • 16 Ottobre 2020 in 15:07
            Permalink

            Aggiungo al mio commento precedente che non vi è alcuna intenzione di offendere … la frase “rompere le palle” è ovviamente intesa in senso simpatico, d’altra parte abbiamo già i media che ci stanno opprimendo … bisognerebbe intervenire usando la stessa moneta cioè inondandoli di lettere mail petizioni testimonianze eccetera sia la tv che i singoli governatori e sindaci. Ad esempio una cosa di cui non si parla mai è che sia l’OMS che il CTS avendo detto tutto e il contrario di tutto sul coronavirus, davanti a Dio saranno certamente colpevoli, ma davanti una Corte umana risulteranno innocenti perché intanto possono dire che loro hanno solo espresso pareri e poi comunque fra le varie ipotesi almeno una delle tante era azzeccata (mascherina fa bene/male/serve/non serve, tampone serve/non serve/è sicuro/non è sicuro, vaccino serve/non è sicuro che salvi dal covid, distanziamento,mascherina,igiene servono/non bastano eccetera). Lo stesso dicasi per Conte che dirà che lui ha solo osservato i “pareri” del CTS e dell’OMS. Qui dovrebbero essere i governatori e sindaci a puntare i piedi al posto di obbedire sulla base di affermazioni contradditorie. Bisogna anche gridare a gran voce di tutti quei medici che hanno rischiato e rischiano la radiazione o il provvedimento disciplinare per aver detto la verità e di quanti sono minacciati e in tv dicono solo quello che possono dire (a parte i venduti), insomma c’è tanto da dire e denunciare

          • 17 Ottobre 2020 in 2:07
            Permalink

            Non ha offeso ma ricordo, citando una parabola, che: “è più facile che un cammello passi per la cruna di un ago, che un ricco entri nel regno dei cieli”

      • 16 Ottobre 2020 in 8:42
        Permalink

        Ma fai un po’ come ti pare ma non venire ad angustiare qui!!!

        Rispondi
  • 15 Ottobre 2020 in 23:15
    Permalink

    Cristiano Ronaldo positivo. Federica Pellegrini positiva. Valentino Rossi positivo. A parte che stanno tutti benissimo, ma si può pensare che sia solo un caso che questi grandi e noti e influenti personaggi dello sport e dello spettacolo si siano ammalati e tutti insieme??

    Rispondi
  • 15 Ottobre 2020 in 23:26
    Permalink

    Cesare Sacchetti, mi rincuori e mi consoli lei per favore perché a leggere questi 2 recentissimi articoli sotto sui sondaggi americani, sono rattristata. Sarà che sono sondaggi falsi del mainstream Deep State eccetera, però vedere che Biden ha 17 punti percentuali più di Trump a poco più di 2 settimane dal voto, mi fa effetto. E che la Cnn (che sappiamo certo che è dei Dem) dica che per il calcolo dei grandi elettori (che è l’unica cosa che conta per vincere le presidenziali statunitensi) Biden ha già sicuramente vinto, mi amareggia. C’è ancora speranza, Cesare? Mi conforti lei per favore. Grazie!

    https://www.ilfattoquotidiano.it/2020/10/08/elezioni-usa-dibattito-virtuale-il-15-ottobre-trump-rifiuta-inaccettabile-sto-bene-non-sono-contagioso/5959062/

    https://tg24.sky.it/mondo/2020/10/14/usa-2020-biden-trump-sondaggi

    Rispondi
    • 16 Ottobre 2020 in 12:27
      Permalink

      I sondaggi della CNN e degli altri media mainstream sono palesemente falsi. L’unico sondaggio che predisse la vittoria di Trump quattro anni fa, assegna nuovamente la vittoria a lui. Guardi ancbe il modello primario, molto più affidabile statisticamente che dà Trump vincente al 91%.

      Rispondi
      • 16 Ottobre 2020 in 12:36
        Permalink

        Cesare Sacchetti: Grazie mille!! Mancano solo 18 giorni!! Speriamo davvero!

        Rispondi
  • 15 Ottobre 2020 in 23:38
    Permalink

    Ecco le parole (tratte dai 2 articoli di cui link mio precedente commento) che mi rattristano a cui mi riferivo nel commento di prima: “Il candidato democratico Biden è al 57%, contro il 40% del presidente Trump, secondo quanto rilevato da Opinium Research e Guardian.
    Il calcolo dei grandi elettori – Il candidato democratico Joe Biden supera per la prima volta la soglia critica dei 270 grandi elettori necessaria per la vittoria alle elezioni presidenziali di novembre, secondo le previsioni elettorali della Cnn. Sulla base dei sondaggi, l’emittente classifica come “solidamente democratici” 17 stati che pesano per 203 elettori, a cui si aggiungono nove stati e distretti elettorali tendenti verso i democratici che portano in dote altri 87 voti. In totale si arriva a 290. Il presidente Donald Trump può contare su 20 stati “saldamente repubblicani”, che però portano solo 125 voti, mentre solo il Texas con i suoi 38 voti figura nella categoria degli stati tendenti verso i repubblicani. Florida, Georgia, North Carolina, Iowa e Ohio sono considerati Stati in bilico. Secondo la Cnn, Biden è in gran vantaggio fra le donne, gli indipendenti, i laureati e non bianchi, ma è ormai anche competitivo fra gli elettori maschi, i bianchi e gli anziani, dove Trump era in vantaggio nel 2016. Cnn sottolinea che l’ex vice presidente sembra aver costruito la propria forza sul cosiddetto ‘blue wall’del Midwest, che Trump aveva sfruttato nel 2016 per conquistare la vittoria.
    Un recente sondaggio, sempre della tv americana, dà il candidato democratico in vantaggio di 16 punti rispetto al presidente (57% contro 41%). Chi si spinge oltre è il sito FiveThirtyEight, la società che fa capo al guru dei sondaggi Nate Silver, secondo cui le chance di Joe Biden di vincere il collegio elettorale salgono all’84,4%, in aumento rispetto all’84% del 7 ottobre. Il candidato democratico potrebbe vincere 352 dei 538 voti del collegio elettorale. Trump ha invece il 15,1% di chance di vittoria, in calo rispetto al 15,6% del 7 ottobre.”

    Rispondi
  • 16 Ottobre 2020 in 0:26
    Permalink

    Per un credente, il mondo spirituale è in continuo collegamento con il mondo materiale, perché lo scopo di questo è quello di far evolvere le coscienze individuali…

    Rispondi
    • 16 Ottobre 2020 in 13:14
      Permalink

      Ma sei Cesare Sacchetti o un altro Cesare? Grazie

      Rispondi
      • 16 Ottobre 2020 in 14:51
        Permalink

        Mio omonimo.

        Rispondi
  • 16 Ottobre 2020 in 8:43
    Permalink

    “Coloro che predicano l’uguaglianza e la parità dei diritti finché si tratta di dare cittadinanza all’errore e al vizio, diventano intolleranti non appena vedono messo a rischio il potere usurpato; non appena un politico Cattolico, in nome di quella parità di diritti, vuole testimoniare la propria Fede nel legiferare e nel governare.”: storica affermazione di mons. Carlo Maria Viganò https://www.lifesitenews.com/news/archbishop-vigano-has-a-message-for-judge-amy-coney-barrett
    L’intolleranza dei cosidetti “tolleranti”, ai quali tiene bordone Bergoglio con la sua massonica, anticristiana, sciagurata, pseudo enciclica “Fratelli tutti”; ma proprio tutti, o solo quelli graditi a Lucifero? Cioè quelli che vorrebbero veder morti o ridotti al silenzio i pochi veri cattolici rimasti in circolazione ? non certo i “cattolici adulti”, quelli alla Bergoglio & Co., che ormai non citano più nemmeno il nome di Cristo, della Madonna e dei santi, per non dire dell’odio che nutrono per i due millenni di Tradizione Cattolica. Questi ultimi, sì, sono fratelli tutti, ma fratelli di Lucifero, non certo di Cristo, e prima o poi andranno a fargli compagnia per l’eternità. Christus Vincit, se lo ricordino bene, prima di aprir bocca per pronunciare blasfemie e bestemmie, riparandosi dietro un falso abito religioso.

    Rispondi
  • 16 Ottobre 2020 in 11:54
    Permalink

    Geopolitica internazionale e politiche nazionali e locali, mass media italiani ed esteri compresi i social network, Internet e i nuovi media, sanità e farmaceutica e vaccini, economia e finanza e Borsa, tecnologia e robotica e cibernetica, religione e spiritualità sono tutte completamente collegate e interrelate tra loro. Se non si capisce questo presupposto, non si può capire nulla. Non si può comprendere e leggere la realtà e capire il presente e il futuro. È un pre-requisito. Sono le pre-basi minime.

    Rispondi
    • 16 Ottobre 2020 in 13:14
      Permalink

      Stanno preparando nuove misure restrittive già a partire da questo fine settimana. Conte e Comitato Tecnico Scientifico convocati d’urgenza già per stasera o domattina. NON lo fanno per il nostro Bene nè per proteggerci. Non si può più essere ingenui o fare finta di non capire o di non sapere. Non si può più essere complici.

      Rispondi
      • 17 Ottobre 2020 in 19:51
        Permalink

        si parla di altro per non parlare di casa propria. In casa propria c’e Renzi, Bonafede e tanti altri tutti implicati nel Russia Gate (non uno spygate qualsiasi!).
        Ma qui, senza apettare la maturazione, col grano si raccoglie pure tanta zizzania.

        Rispondi
  • 16 Ottobre 2020 in 13:37
    Permalink

    Non si pensi che il passaggio da una democrazia liberale a una dittatura debba avvenire per forza in modo traumatico. Possiamo anche scivolare nella dittatura lentamente, in modo soft, circondati da chi ci rassicura che tutto è per il nostro bene, per la nostra Salute.
    Conosciamo il principio della rana bollita di cui parla Noam Chomsky nel libro Media e potere. “Immaginate un pentolone pieno d’acqua fredda nel quale nuota tranquillamente una rana. Il fuoco è acceso sotto la pentola, l’acqua si riscalda pian piano. Presto diventa tiepida. La rana la trova piuttosto gradevole e continua a nuotare. La temperatura sale. Adesso l’acqua è calda. Un po’ più di quanto la rana non apprezzi. Si stanca un po’, tuttavia non si spaventa. L’acqua adesso è davvero troppo calda. La rana la trova molto sgradevole, ma si è indebolita, non ha la forza di reagire. Allora sopporta e non fa nulla. Intanto la temperatura sale ancora, fino al momento in cui la rana finisce, semplicemente, morta bollita. Se la stessa rana fosse stata immersa direttamente nell’acqua a 50° avrebbe dato un forte colpo di zampa, sarebbe balzata subito fuori dal pentolone”.
    Ecco. A forza di accettare tutto, di aderire alla narrativa dominante diffusa dai media mainstream, di farci condizionare dalla paura, possiamo diventare perfette rane bollite. Mi sembra che i presupposti ci siano tutti.
    La nostra casa, le nostre quattro mura erano l’ultimo rifugio, l’ultima ridotta: ora stanno dando l’assalto anche a quella. Per il nostro bene, naturalmente.
    Aldo Maria Valli
    https://www.aldomariavalli.it/2020/10/15/il-virus-lo-stato-di-polizia-e-le-rane-bollite/

    Rispondi
    • 16 Ottobre 2020 in 16:50
      Permalink

      Francamente ci può stare la paura che troppi anziani intasino il sistema sanitario, visto che per Covid restano ricoverati a lungo, però questo clima aumenta il caos: richiesti tamponi per due starnuti, i medici che non visitano, la gente che aspetta settimane per evitar di pagarli privatamente (molto cari); chi entra nel girone Covid non sa più come uscirne… Insomma, ormai sono mesi che va avanti questo carosello e se tutti questi espertoni messi insieme riescono a partorire solo caos, c’è da chiedersi se siamo in mano a incapaci irresponsabili o deliberati farabutti. Diciamoci la verità, magari con moderazione, ma qui o c’è un disegno criminoso che mira al collasso economico e sociale o abbiamo riposto la gestione delle nostre vite in mano a gente incapace. Decidiamo per una delle due.

      Rispondi
      • 17 Ottobre 2020 in 9:11
        Permalink

        cara Graziella, temo che la risposta giusta sia a rima che lei propone : ascolti l’appello lanciato dal dr Robert Petrella agli italiani: https://gloria.tv/post/6y1TkPihZHes6QasCjRrHrwQE
        il piano criminoso sarebbe quello di ridurre drasticamente la popolazione mondiale, lasciando la parte restante in miseria, senza più radici, valori identitari, quali cultura, etnia, patria, religione, esattamente quello che vuole Bergoglio: il meticciato, l’abolizione di confini, nazioni, patrie, la cancellazione del Cristianesimo in nome di una religione indefinita, sincretista, ma tendente al culto di lucifero, vero obiettivo finale; un nuovo cesaropapismo di origine e ispirazione luciferina, un Nuovo Ordine Mondiale e una Religione unica mondiale, come già prefigurato dai Rotshild e dai massoni dell’univero mundo da secoli (e lo dicevano apertamente, con orgoglio e superbia: pochi illuminati hanno il diritto di schiavizzare il resto dell’umanità!). Che Dio intervenga e li sconfigga tutti prima possibile, iniziando dai politici corrotti, dai massoni nascosti nell’ombra, dal falso papa e la sua ciurma di pirati.

        Rispondi
        • 17 Ottobre 2020 in 11:14
          Permalink

          Per decenni la strategia è stata: aumentare la popolazione mondiale per aumentare i consumi.
          Man mano che la globalizzazione avanza, diminuisce la capacità di spesa dei paesi occidentali (concorrenza al ribasso, delocalizzazioni, distruzione del mercato interno), compensata (per un po’) dall’aumento di quello dei Paesi emergenti. Il luogo comune che vuole la globalizzazione strumento di uscita dalla povertà assoluta dei Paesi poveri, all’accettabile prezzo di un modesto impoverimento dei Paesi “ricchi e oziosi” è una menzogna. Sì, una piccola parte di mondo è uscita dall’indigenza assoluta, ma per quelle popolazioni la crescita finirà lì. Per sempre. Quindi, per continuare ad aumentare i profitti, è necessario abbassare il prezzo delle merci. Ma c’è un limite, e allora corre in soccorso la “strategia 2”, cioè incentivare l’aumento del numero dei consumatori, non potendone aumentare la capacità di spesa. Purtroppo, questo sistema usurante e non virtuoso, è destinato a giungere (e sempre prima) a nuovi punti di rottura. Infatti le risorse non sono infinite e non si può pretendere di convincere in pochi anni una moltitudine di gente a rinunciare a muoversi e a mangiare vermi e cavallette (devo banalizzare per non dilungarmi). E qui arriva il Grande Reset, che sì, probabilmente contempla una riduzione della popolazione con metodi drastici e veloci, perchè il passaggio alla 4° rivoluzione industriale, porterà a disastri umanitari difficilmente gestibili che potrebbero finire fuori controllo (soprattutto i piani di quei 4 criminali che ci stanno portando alla rovina per sconfinata avidità). Ecco, ti ho esposto, semplificata al massimo, la mia teoria fantapolitica (che forse tanto “fanta” non lo è). Però i Governi credo che facciano quel che fanno per paura, irresponsabilità e incapacità di reagire a qualunque emergenza; da troppo tempo arrivano al potere lacchè e portaborse semi analfabeti, in più, gli Stati non contano nulla e sono alla mercè di poteri sovranazionali, ai quali tutto delegato sempre più. E qui, si aprirebbero altri capitoli. Spero di essere stata troppo noiosa 🙂

          Rispondi
  • 16 Ottobre 2020 in 15:21
    Permalink

    Nella Seconda Lettera di San Paolo ai Tessalonicesi, l’Apostolo parla del katéchon, ovvero colui che ancora trattiene l’anticristo. Una volta caduto il katéchon, l’anticristo agirà pienamente. Ci sono state diverse interpretazioni su chi possa essere il katéchon: a mio umile parere e non solo mio, potrebbe essere IL Papa ovvero Benedetto XVI che peraltro ha compiuto 93 anni ad aprile. Ora ha 93 anni e mezzo ed è il Papa più longevo nella Storia della Chiesa: non c’è stato nessun Papa che abbia raggiunto la sua età. È tutto un mistero: prima o poi capiremo. Ricordo di nuovo che a giugno 2021, saranno 40 anni che la Madonna appare a Medjugorje.
    Qualcuno ha notato anche che a marzo 2021 Bergoglio farà 8 anni di Pontificato, superando il Pontificato (quello ufficiale si intende, in realtà è ancora IL Papa da aprile 2005, quindi da circa 15 anni e mezzo) di Papa Benedetto XVI che è durato circa poco meno di 7 anni e 11 mesi. Ringrazio di nuovo l’Autore Cesare Sacchetti anche per la chiarezza e precisione espositiva e per ricordarci (come faccio anch’io nel mio piccolo) che stiamo vivendo tempi escatologici.

    Rispondi
    • 18 Ottobre 2020 in 17:18
      Permalink

      E aggiungo che non ci sono mai stati 2 Papi compresenti che si riconoscano a vicenda. In passato ci sono stati Papa e antipapa che non si riconoscevano a vicenda. Questo è un periodo eccezionale anche per questo motivo tra i tanti. Per i 40 anni di Medjugorje il 24 giugno 2021, aggiungo che 40 è un numero biblicamente significativo e ricorrente.

      Rispondi
  • 16 Ottobre 2020 in 20:39
    Permalink

    Ragazzi è la prima volta che leggo lacrunadell’ago… che commenta siamo gente simile divisa da una tastiera, auguro a tutti centratura e semplicità… forza. I segnali sono chiari e forti ed un unica realtà si presenta per il futuro: il deep state crollerà! Quando? nn lo so, Abbiamo finito di patire in Italia? no.

    Rispondi
  • 18 Ottobre 2020 in 15:47
    Permalink

    Devo dire un po’ di cose: 1) che la fisica quantistica non sia di alcun aiuto spirituale è ampiamente dimostrato dall’operato della Merkel; 2) giustamente gli scienziati non inventano ma scoprono ma la conoscenza non è sinonimo di spiritualità e anche questo è ampiamente dimostrato dalle scelte degli scienziati; 3) nessun cristiano afferma che un ateo sia una cattiva persona di per sé infatti sono molto più “cristiani” alcuni atei (vedi Prof. Montanari) che non altri che si proclamano cristiani solo a parole; 4) Dio non è contro gli scienziati e anzi li ispira e li direziona quando questi si mettono esclusivamente al servizio del bene del popolo e dei popoli; 5) è sotto gli occhi del mondo intero invece l’operato criminoso degli scienziati al servizio dei nemici di Dio; 6) i nemici di Dio anche nella persona di svariati filosofi e/o studiosi e/o scienziati tendono (in tutti i modi) a far credere ai cristiani che la scienza supera il dogma dell’esistenza di Dio però anzitutto domandatevi questa cosa: per quale motivo costoro si adoperano smaniosamente di screditare l’esistenza divina? Se Dio per loro non esiste, come mai si affannano tanto per dimostrare che Lui non esiste (se non nella mente dei credenti)? Ossia se io non credo in una cosa, tanto meno la riterrò nemica alla mia persona in quanto per me non esiste e se gli altri vi credono, piuttosto penserò che questi si illudono vanamente, ma non avrò alcun motivo per combatterli a meno che codeste persone non si attivino ai miei danni e ai danni dell’umanità … ma i cristiani vanno a danno di chi? La risposta è quindi sottintesa; 7) non confondere le scelte papali e compagnia con l’operato dei consacrati che stanno col popolo e con le scelte personali dei cristiani; 8) mi auguro con tutto il cuore che Trump e/o Putin intervengano al più presto per bloccare o mitigare questo olocausto mondiale ma non possiamo pensare che la sorte della popolazione mondiale possa essere affidata solo a due grandi uomini, invece sarà necessario che ogni persona di buona volontà si adoperi in ogni modo spiritualmente e nella realtà quotidiana con azioni mirate ovviamente legali sia singolarmente che in collettivo per fermare il tutto; certo che Dio è con noi, certo che comunque vadano le cose, alla fine trionferà il Cuore Immacolato di Maria, certo che Dio vince sempre, però continuare a fare gli spettatori non ci porterà beneficio, un domani ci pentiremo per non essere intervenuti quando serviva, quando ancora potevamo parlare e lottare con tutte le nostre forze … non crediate di essere inutili, ve lo fanno credere, vi fanno credere che siete nulla ma non è vero, Gesù ha detto che la verità va gridata sui tetti …; 9) chi opera per il bene usa sempre un linguaggio comprensibile a tutti e dà l’esempio con la propria testimonianza e attività in favore degli altri, gli altri fanno solo perdere tempo e sprecare energie preziose; 10) è Dio che ha creato l’uomo e non l’uomo che ha creato Dio 🙂 un abbraccio virtuale a tutti gli uomini e le donne di buona volontà e un grande grazie all’Autore

    Rispondi
  • 19 Ottobre 2020 in 9:30
    Permalink

    https://www.zerohedge.com/political/steve-bannon-behind-roll-out-plan-hunter-biden-emails-says-multiple-stories-multiple
    La regia del l’ultimo attacco a Biden (e-mails) sembra essere Bannon, il quale ha annunciato che vi saranno altre “soprese” nei prossimi giorni.

    Mr. Bannon: The Bidens are about to be hit with multiple stories from multiple media sources based off evidence beyond the hard drive. Fox and Peter Schweitzer have already started but bigger more mainstream companies are going to weigh in. We already have set in motion the various apparatuses that will release everything.

    Rispondi
  • 19 Ottobre 2020 in 16:28
    Permalink

    Ieri ho visto uno stralcio dell’interrogazione della Barrett.
    Un vero schifo, soprattutto quella della Herris. Non gli interessava affatto capire se la Barret potesse essere idonea come giudice. Doveva dimostrare che la Herris non era idona a tutelare la Verità dei Supremi. Con un’arroganza da schiaffi, ha fatto domande demenziali, tipo se crede al Covid 19 o crede che sia contagioso. Peggio, ha concluso sdegnata la sua interrogazione quando la Barret ha risposto che il cambiamento climatico di origine antropica è un tema controverso sul quale non intendeva intromettersi. La definizione “tema controverso” è quello che ha suscitato l’irrimediabile disappunto della “democratica” Harris. Per lei e la classe che rappresenta, non possono esserci controversie sulle loro narrazioni. La loro Parola è il Verbo Assoluto. E guarda caso coincide con la visione ambientalista delle multinazionali, che delocalizzano aggirando le leggi sull’inquinamento, magari “compensando” con le carbon offsets, ossia inquinando a piacimento dove gli fa comodo e investendo in ben remuneranti progetti puliti dove poi i numi tutelari comprano le lussuose residenze. Uno schifo indicibile. Questa gente deve essere sputtanata pubblicamente, smascherata in ogni dove. Che la cappa con cui coprono le inascoltabili menzogne sia tolta una volta per tutte; che vengano strappate le maschere imbellettate con cui coprono i loro musi gretti e meschini.

    Rispondi

Rispondi a GIULIA Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *