Trump in autunno combatterà la sua battaglia finale contro il nuovo ordine mondiale

This post is also available in English

di Cesare Sacchetti

L’ultimo annuncio di Donald Trump su Twitter lascia presagire che presto saranno sganciate delle bombe devastanti sul caso spygate.

Il presidente americano ha parlato di imminenti rivelazioni sulla vicenda di spionaggio internazionale che lo ha visto vittima di un elaborato complotto per sabotare la sua campagna elettorale da candidato repubblicano prima, e successivamente il suo mandato da presidente degli Stati Uniti.

Trump non poteva essere più esplicito. Il tentativo di colpo di Stato ai suoi danni è partito direttamente dalla Casa Bianca, orchestrato sin dal primo momento da Barack Obama, all’epoca presidente, e dal suo vice, quel Joe Biden attuale candidato dem alle prossime presidenziali e già coinvolto in un altro scandalo in Ucraina per via delle sue indebite pressioni sulla magistratura locale dirette a salvare suo figlio Hunter Biden dall’inchiesta sugli enormi e anomali compensi ricevuti dallo stesso Hunter quando lavorava per Burisma, una società ucraina attiva nel settore petrolifero.

Quello che potrebbe arrivare il prossimo autunno potrebbe avere una rilevanza così devastante da pregiudicare definitivamente le già precarie chance di Joe Biden di spodestare Trump dalla Casa Bianca.

Allo stesso tempo, spygate vuol dire necessariamente Italia. E’ questo Paese infatti che ha avuto un ruolo determinate, come già spiegato in altre occasioni, nel tentativo di incastrate illegalmente Trump.



E’ a Roma che tutto iniziò, quando l’allora consigliere della campagna di Trump, George Papadopoulos, si recò nella capitale nel marzo del 2016 per incontrare il professor Joseph Mifsud, misteriosa e criptica figura già docente della Link Campus University, presieduta da Vincenzo Scotti, noto ai tempi della Prima Repubblica per essere stato ministro dell’Interno ai tempi dell’attentato a Falcone

Mifsud all’epoca non fece altro che tendere una trappola per topi all’ingenuo Papadopoulos. Gli promise del materiale compromettente sulla sfidante di Trump, la democratica Hillary Clinton, che Misfud disse di poter ricevere direttamente dal Cremlino.

Il consigliere di Trump abboccò all’esca e nei mesi successivi confidò il tutto ad un diplomatico australiano, Alexander Downer, noto per essere molto vicino alla famiglia Clinton, che a sua volta passò l’informazione all’intelligence americana.

La macchina pertanto si mise in moto e l’FBI diretta allora da James Comey ottenne il pretesto formale che attendeva per avviare la sorveglianza illegale ai danni di Trump.

L’Italia è rimasta profondamente coinvolta in questa vicenda, perchè nel mese di settembre dello stesso anno parte un’inchiesta della procura di Roma su Giulio Occhionero, ingegnere nucleare e analista finanziario, indagato dai magistrati romani per hackeraggio informatico.

L’ingegnere italiano si ritrova suo malgrado al centro di questo complotto che vuole servirsi apparentemente di lui per colpire ancora una volta Donald Trump.

Sostanzialmente, l’ipotesi dell’ingegnere è che i servizi segreti italiani abbiano cercato di accedere ai server della sua società negli USA, la Westlands Security, nel tentativo poi di piazzarci le email della Clinton e avallare così il teorema di un collegamento tra questi server e lo stesso Trump.




L’ipotesi di Occhionero non sembra essere affatto remota, dal momento che l’inchiesta condotta dal procuratore di Roma, Eugenio Albamonte, è finita nel 2019 sotto la lente investigativa di altri magistrati della procura di Perugia.

Nel processo, ancora in corso, il procuratore Albamonte è accusato di omissione di atti di ufficio e falso ideologico.

Quello che appare certo è che questo tentativo di hackeraggio ai danni di Occhionero non poteva avvenire senza l’indispensabile ruolo delle agenzie di intelligence italiane.

All’epoca i servizi segreti italiani erano sotto la diretta responsabilità di Renzi prima e Gentiloni poi, primi ministri nel periodo 2016-2017.

Se l’apparato di intelligence italiano è stato usato per uno spionaggio illegale contro Trump, questa circostanza vedrebbe direttamente coinvolti i due ex premier, in quanto capi dei servizi in quel lasso temporale.

John Durham, il magistrato che negli USA sta conducendo l’inchiesta sotto la diretta supervisione del ministro della Giustizia Barr, è, non a caso, sul ruolo dell’Italia che sta indagando.

Lo spygate pertanto, dopo tanta attesa, sembra essere ad un passo dalla sua conclusione e l’ipotesi che scattino dei mandati di cattura internazionali nei confronti di Matteo Renzi e Paolo Gentiloni si sta facendo sempre più concreta.

Da un lato, quindi ci sarebbe la diretta responsabilità di Barack Obama, quale mente di questo golpe ai danni di Trump, dall’altro, ci sarebbe stato il determinante appoggio dei due ex primi ministri italiani.

E’ importante ricordare che durante la campagna elettorale di Trump, Renzi si recò negli Stati Uniti in visita ad Obama.

Lo stesso governo Renzi e larga parte del partito democratico italiano all’epoca si schierarono apertamente e pubblicamente a favore della Clinton, violando così il principio di non ingerenza in elezioni straniere.

Mentre pertanto i media italiani e internazionali hanno millantato una inesistente ingerenza russa nelle presidenziali americane, avveniva una vera e reale ingerenza da parte dell’esecutivo italiano di allora nel processo elettorale degli USA ai danni di Trump.

Se questa illecita interferenza nelle elezioni si è avvalsa della collaborazione dei servizi italiani per accusare Trump di reati mai commessi, i due ex premier rischiano davvero grosso.

Lo spygate può far crollare il sistema italiano: la tangentopoli firmata Trump

Un ipotetico rinvio a giudizio dei due comunque non sarà qualcosa probabilmente di circoscritto e limitato.

Se la bomba dello spygate esplode è arduo pensare che l’onda d’urto dello scandalo non travolga l’establishment del partito democratico attorno al quale questi due personaggi ruotano.

Potrebbe mettersi in moto un meccanismo del tutto simile a quanto già visto nel lontano 1992, seppur con motivazioni e, soprattutto mandanti, completamente diversi.

La prima tangentopoli infatti era una diretta emanazione del deep state di Washington e aveva il preciso scopo di spazzare via l’intera classe dirigente dell’epoca per poter lasciare campo libero all’ex PCI, il partito dell’establishment designato ad applicare l’agenda mondialista in Italia.

Se si dà uno sguardo alle carriere e alle dichiarazioni che hanno fatto gli allora esponenti del pool di Mani Pulite, si ha una ulteriore conferma della loro evidente appartenenza al campo della sinistra globalista e immigrazionista.

Ilda Boccassini, la pasionaria del pool, rivendicò apertamente, in un’intervista al Corriere del 1998, il ruolo politico della magistratura che aveva avuto il “merito” di traghettare l’Italia nell’euro e di spogliare quindi il Paese della sua sovranità monetaria.

Gherardo Colombo ha annunciato che si dedicherà alla raccolta di immigrati clandestini in mezzo al mare, proposito per il quale ha già dato vita ad una campagna per racimolare fondi.

Antonio Di Pietro, che per anni ha militato nelle file dell’Ulivo eurista, ha rilasciato recentemente dichiarazioni dove in pratica ha ammesso che la procura di Milano agì chirurgicamente per risparmiare il PDS dalle inchieste giudiziarie.

L’ispirazione politica dell’operazione Tangentopoli orchestrata da ambienti sovranazionali contigui alla finanza anglosassone e a Bruxelles pertanto è chiara. Questa volta invece ci si trova di fronte ad un fenomeno nuovo e di natura opposta.

Non una operazione giudiziaria pensata e voluta per permettere un avanzamento nei piani del deep state e dell’establishment globalista, ma piuttosto una sorta di controrivoluzione per liberare l’Italia proprio da quel deep state che ha consegnato completamente il Paese nelle mani delle élite internazionali.

La presidenza Trump ha infatti cambiato il ruolo degli Stati Uniti nella partita in corso. Da motore principale del mondialismo, a Paese che più di tutti sta resistendo per arrestare l’agenda della massoneria internazionale.

L’America che per decenni è stata l’agente principale del nuovo ordine mondiale si ritrova ora incredibilmente dall’altra parte della barricata.

La presidenza Trump è stato il vero elemento di novità che ha portato Washington ad essere nemica e ingombrante ostacolo sulla strada che porta all’instaurazione della dittatura globale.

Lo spygate dunque in questo gioco assume una valenza importantissima, volutamente trascurata dai media italiani terrorizzati dalle conseguenze di una sua eventuale deflagrazione.

Se questo scandalo esplode e investe con tutta la sua carica esplosiva direttamente Renzi e Gentiloni, lo tsunami da Washington travolgerà probabilmente l’intera classe dirigente del Paese e si assisterà ad un probabile reset completo del sistema persino più devastante e radicale di quello del 1992.

Lo spygate rappresenta perciò una delle armi più potenti che Trump ha a disposizione per spazzare via il sistema politico italiano, tra troppi anni ormai legato inestricabilmente all’esecuzione dei piani del mondialismo.

Per mettere fine al nuovo ordine mondiale bisogna mettere fine all’UE

L’Italia infatti è stata scelta dalle élite come laboratorio “privilegiato” per testare e valutare le reazioni della popolazione di fronte alla nuova dittatura tecnotronica che sta prendendo forma.

Per questo è indispensabile rompere quanto prima il cordone ombelicale che lega l’Italia al nuovo ordine mondiale.

Trump sa perfettamente che questo scontro non può essere vinto se prima Roma non viene strappata dalle spire mortali della dittatura globale.

Le ragioni sono due principalmente.

La prima è quella che l’Italia è il Paese che ospita la Chiesa cattolica ed è la culla mondiale del cristianesimo.

La seconda è che l’Italia si trova nell’Unione europea, dominata dall’asse franco-tedesco designato dalle élite europee a guidare questa organizzazione.

L’UE in tutto questo ha un ruolo semplicemente fondamentale.

Non si può pensare di arrestare il nuovo ordine mondiale se prima non si smantella l’organizzazione che più di tutte, assieme alla Cina comunista, incarna lo spirito antinazionale e massonico.

L’UE è una cattedrale fondamentale del mondialismo.

Bruxelles, la sua capitale, ospita sia la NATO, braccio armato del deep state, e il braccio esecutivo dell’Unione, la Commissione.

L’UE è impregnata dell’anima della massoneria fin da quando è stata concepita l’idea stessa della sua creazione, in particolar modo dal Conte Kalergi che già negli anni’20 del secolo scorso avocava di fatto la scomparsa delle nazioni europee e la pulizia etnica dei popoli europei da sostituire con un incrocio eugenetico tra asiatici e africani.

Lo spirito del globalismo trasuda dai palazzi di Bruxelles, dove il fine ultimo non è altro che quello di sradicare ogni residua traccia dell’Europa cristiana e occidentale, per lasciare il posto ad una falsa Europa artificiale che nulla ha a che vedere con le tradizioni della vera Europa.

Il nuovo ordine mondiale potrà sorgere definitivamente solo pertanto quando la falsa Europa degli Stati Uniti d’Europa profetizzati da Kalergi vedrà la luce.

Senza l’Italia, questo piano è destinato a fallire e l’unico modo per colpire al cuore il mondialismo in questo momento è liberare Roma.

Trump pertanto può premere il bottone che può far saltare la politica italiana ormai irrimediabilmente prostrata ai piedi delle élite che vogliono distruggerla e assestare il colpo fatale a Bruxelles.

Se si porta via l’Italia dalla prigione dell’UE franco-tedesca, si mette inevitabilmente fine a questa organizzazione.

La chiave di tutto sta nella riconquista della sovranità monetaria e nell’abbandono definitivo dell’euro, la moneta costruita a immagine e somiglianza della Germania.

Ma questo scopo non sarà raggiungibile fino a quando non si libera il Paese dall’opprimente presenza della sua classe dirigente completamente rimessa nelle mani dell’eurismo e delle tecnocrazie globaliste.

Prima è indispensabile assestare il colpo definitivo e lo spygate in questo momento sembra essere il detonatore migliore per far saltare il sistema.

Autunno 2020: si decide il destino dell’umanità

In autunno, l’Italia e il mondo subiranno un altro attacco da parte del mondialismo, probabilmente definitivo con l’accelerazione dell’operazione terroristica del coronavirus.

Si decideranno gli equilibri mondiali da qui ai prossimi decenni. Il nuovo ordine mondiale sta per lanciare il suo assalto finale all’Italia e al mondo intero.

L’umanità si trova di fronte ad una battaglia epocale che deciderà il destino di tutti per i prossimi anni a venire.

Se vincerà il mondialismo, l’uomo per come lo si conosceva sparirà definitivamente. Non più essere pensante dotato di libero arbitrio, ma uomo/macchina sottoposto all’esecuzione di vaccini e impianti microchip sottocutanei, senza i quali non avrà più facoltà di fare nulla.

Se vince la resistenza contro il mondialismo, ci sarà spazio per ricominciare a vivere in una società realmente umana, non più fondata sull’odio per il prossimo e sull’odio contro le nazioni.

Una società che dovrà inevitabilmente rimettere al centro il culto di Dio e non dell’uomo se non vuole consegnarsi alla sua distruzione come sta facendo quella attuale.

Ora tocca all’America. Il destino, o forse la Provvidenza, ha voluto che il Paese da sempre braccio armato del deep state si trovasse ad essere il Paese che deve impedire che il mondo cada nel baratro del nuovo ordine mondiale.

Monsignor Viganò nella sua lettera a Trump ha mandato chiaramente questo messaggio: ora tocca a lei, presidente.

Se Trump vuole vincere questa battaglia, dovrà avere Dio dalla sua parte e soprattutto dovrà impedire che l’Italia venga divorata definitivamente dal mondialismo.

E’ per questo che le élite lo vogliono a tutti i costi fuori dalla Casa Bianca e lo stesso presidente americano lo ha lasciato chiaramente intendere in un suo recente intervento, nel quale ha detto che i suoi nemici sono potenti e molto ricchi e che per un po’ potrebbe non farsi vedere pubblicamente.

Il presidente degli Stati Uniti ha voluto avvertire che la sua vita è in pericolo e che deve proteggersi prima delle elezioni di novembre?

Il deep state non è certo nuovo a risolvere i suoi “problemi” in questo modo, e a questo proposito basti pensare all’omicidio del presidente Kennedy.

I prossimi mesi decideranno cosa ne sarà dell’umanità. Per ora, solo un fatto appare certo. Se la culla del cristianesimo mondiale viene liberata, il nuovo ordine mondiale non potrà sorgere.

Adesso, come non mai, è il momento di pregare per Trump e per l’Italia.

Questo blog si sostiene con il contributo dei lettori. Se vuoi aiutare anche tu la libera informazione, clicca qui sotto.

 

48 pensieri riguardo “Trump in autunno combatterà la sua battaglia finale contro il nuovo ordine mondiale

  • 7 Agosto 2020 in 9:20
    Permalink

    Il fulcro di tutto è liberare il Vaticano dai massoni satanisti, incistati dal 1963.

    Rispondi
    • 7 Agosto 2020 in 15:02
      Permalink

      Vedremo.
      Non dir gatto finché non è nel sacco.

      Rispondi
      • 16 Agosto 2020 in 11:15
        Permalink

        Rimane questa speranza perché si possa ritornare a vivere in un mondo libero. Prego per Trump e tutti quelli che oggi lottano contro questi diavoli

        Rispondi
    • 8 Agosto 2020 in 13:18
      Permalink

      È la Madonna con i suoi messaggi a Medugorje ci ha detto che Satana regna e vuole distruggere le vostre vite e il pianeta sul quale camminate. Ci ha detto di ritornare a suo Figlio, di lasciare il peccato, di pregare e digiunare e con lei vinceremoche e questo secolo sarà un secolo di prosperità e di pace se il mondo accetta il re della pace, ,alberto

      Rispondi
    • 11 Agosto 2020 in 10:09
      Permalink

      Guarda che Pio XII era dei loro e molti cardinali massoni che poi hanno eletto Giovanni XXIII facevano comunella

      Rispondi
  • 7 Agosto 2020 in 10:31
    Permalink

    Cesare dice bene, il destino di questa umanità si decide in autunno, che è ormai quasi alle porte.

    Non voglio andare troppo OT, ma avete visto tutti cosa sta accadendo in Medio Oriente, le due esplosioni a Beirut non sono state affatto casuali, come nulla lo è in generale e tantomeno in quell’area del mondo.
    Qualcuno, sappiamo bene chi, farà di tutto per far ricadere la colpa di ciò che è accaduto in Libano sull’Iran per far scoppiare una guerra tremenda.
    Credono di poter annientare l’Iran.

    Non riusciranno. Queste persone sono folli e molto pericolose, ma sono anche profondamente stupide. Credono che Putin e Xi resteranno a guardare mentre scoppia una guerra con l’Iran, paese da loro aiutato e protetto in questi mesi.
    Non lo faranno ovviamente.
    Putin ha detto più volte che fermerà ogni tentativo di guerra nucleare, e in questo ha il miglior alleato possibile, il Presidente più pacifico della storia americana: Donald Trump.

    Vedete, queste persone non sono stinchi di santo come non lo è nessuno di noi, ma hanno davvero a cuore le sorti dei loro popoli e del mondo intero. L’umanità però ha il cuore talmente indurito ed è talmente dentro la Matrix che non riconosce più il bene dal male, anzi sceglie sempre il male scambiandolo per bene.
    È ora che tutto questo abbia fine.

    Anche in Italia stiamo assistendo a dei penosi tentativi di giustificare l’ingiustificabile periodo di quarantena e chiusura da parte di un governo ormai ben oltre la frutta.
    I verbali desecretati, integri o meno che siano, parlano chiaro.
    Pare che Di Maio stia già riprendendo contatti con Salvini.
    Le poltrone e i privilegi prima di tutto, e chissenefrega del popolo italiano, che a onor del vero è bravo a fregarsene di se stesso senza aiuti esterni in cinismo e individualismo sfrenato.

    Questo paradigma cambierà, stavolta.
    Lo ribadisco ancora, siamo alla resa dei conti finale.
    Trump, Putin e non solo loro hanno iniziato una guerra ai banchieri (e alle confraternite segrete contro l’umanità)senza quartiere, conoscendo e valutando bene rischi e possibilità di vittoria, e vinceranno perché o vittoria o morte, davvero.
    Tertium non datur. Non più. E lo sanno.

    Le grida dei disperati e degli afflitti da generazioni sono salite al cielo e scese nelle profondità della Terra, e non sono rimaste inascoltate. Da nessuno. Capite?

    Ve lo ripeto, abbiate fiducia (fede), nessun buio, per quanto spaventoso, può bloccare l’arrivo della Luce.

    Grazie a Cesare come sempre non solo per i suoi articoli, ma per portare luce e speranza laddove tanta controinformazione pensa solo a fare da profeta di sventura.

    Rispondi
    • 7 Agosto 2020 in 21:04
      Permalink

      Mi unisco alla conclusione dell’articolo…avere FEDE che la LUCE vincerà sull’oscurità!

      Rispondi
      • 8 Agosto 2020 in 0:07
        Permalink

        Io sono veramente convinta che Trump ci salverà da questa dittatura e da questo virus terroristico. Perché ha un grande cuore e ama i popoli.poi vince sempre il bene sul male.la luce sul buio. La coscienza risvegliata alla mente condizionata. L’AMORE UNIVERSALE. Questo dobbiamo portare nel nuovo mondo. Senza più odio e falsità ma rispetto altruismo e Amore come religione.

        Rispondi
        • 10 Agosto 2020 in 22:58
          Permalink

          Noi siamo esseri Umani nati Liberi portatori di Pace e Fratellanza rispettosi della Madre Terra, a Trump sta a cuore il grande Popolo che dimora sul territorio Italico. Gli eserciti Americani ci hanno liberato già una volta dal regime e dalla dittatura. Mi sa che dobbiamo chiamarlo di nuovo per farci liberare da questa dittatura. Trump è attento molto attento ed è pronto anche a intervenire dobbiamo solo chiedere il suo aiuto…

          Rispondi
    • 8 Agosto 2020 in 0:19
      Permalink

      Ciao Iris. Eccomi qui.incuriosito di nuovo dai tuoi commenti. A chi ti riferisci quandi le grida vanno in cielo o scese giù in terra? Sono gruda inascoltate da chi? Sono gli stessi sia giù che su? Ciao.

      Rispondi
      • 8 Agosto 2020 in 18:59
        Permalink

        Ciao, in verità ho scritto il contrario ma forse non in modo chiaro e me ne scuso.
        Nessun grido è rimasto inascoltato intendevo, nessuno ha ignorato quelle grida di dolore.

        Non posso scendere nei dettagli, sappi solo che molte forze si stanno muovendo dalla nostra parte.
        Quando qualcuno grida e chiede aiuto l’universo sente…è vero che ha i suoi tempi che non collimano esattamente coi tempi umani. Ma sente, e ascolta…e interviene.

        Rispondi
        • 8 Agosto 2020 in 20:07
          Permalink

          Iris, ogni volta mi lasci più sbigottito…
          Secondo me ci godi.
          ; )

          Rispondi
    • 30 Agosto 2020 in 22:08
      Permalink

      La luce sta tutta da un’altra parte degli uomini,che siano dx o sx e se il male sta in una delle due parti sta anche nell’altra, perchè facce della stessa medaglia.Ma gli utili idioti continueranno a farsi fregare da una delle due facce convinti di essere nel giusto,ma il giusto ha da venire e quando verrà le due facce del diavolo si inginocchieranno ma sarà troppo tardi.Siete solo manipolati di qui e di la.La luce sta nell’amore incondizionato e non accetta interpretazioni personali.Ama il prossimo come te stesso.

      Rispondi
  • 7 Agosto 2020 in 11:35
    Permalink

    io ho sempre saputo che l’Italia sarebbe stata l’ultima a soccombere… ma qui sembra che invece sarebbe la prima. Staremo a vedere.

    Rispondi
  • 7 Agosto 2020 in 12:27
    Permalink

    La cosa pazzesca, riguardo a Trump, è che Twitter e FB hanno gettato finalmente la maschera. Cioè hanno mostrato chiaramente il fine globalista dei loro obiettivi e di chi li ha progettati. Questi due socialnetwork, che sono senz’altro i più fruibili e popolari, censurano sistematicamente i post del Presidente e del suo Comitato di sostegno bollandoli come fake news.
    .
    Ad esempio, qualche giorno fa hanno rimosso una sua video/intervista a Foxnews che conteneva ‘disinformazione sul romanzo Coronavirus’. Questa, la frase incriminata: “If you look at children, children are almost — and I would almost say definitely — but almost immune from this disease,…”. Traduzione: ” Se guardate i bambini, i bambini sono QUASI – e vorrei dire QUASI sicuramente – però QUASI, immuni da questa patologia… “.
    A me, francamente sembra che abbia espresso soltanto un’opinione, un’opinione plausibile rafforzata peraltro dai dati statistici che tutti conosciamo. Facebook ha fornito questa motivazione (su People):”Questo video include false affermazioni secondo cui un gruppo di persone è immune da COVID-19, che è una violazione delle nostre politiche sulla dannosa disinformazione COVID”.
    .
    La scorsa settimana un altro video postato da Trump è stato bloccato da Twitter. Si tratta del video in cui alcuni medici, realmente esistenti, dicevano agli americani “che non hanno bisogno di indossare maschere per prevenire il coronavirus mentre proponevano anche l’idrossiclorochina, un farmaco anti-malaria che il presidente aveva precedentemente pubblicizzato”. Evidentemente questi medici non erano accreditati presso l’establishment coronoide….
    .
    Due mesi fa Twitter ha aggiunto un link in fondo a due tweet del Presidente perché era contrario al voto per posta caldeggiato dal Democratic Party. A me sembra normale che i voti per posta senza foto di identificazione aumentino il rischio di brogli elettorali maTwitter non è d’accordo e, nelle informazioni aggiuntive spiega come le affermazioni del Presidente siano errate. Ormai è chiaro che questi due socialnetwork hanno rinunciato ad ogni parvenza di neutralità favorendo la campagna elettorale della parte avversa ai repubblicani.

    Rispondi
  • 7 Agosto 2020 in 12:29
    Permalink

    Azzeramento totale. O Bianchi o Neri. Non esistono i Grigi, quelli dei distinguo, delle conversioni tardive, dei “siamo in dittatura sanitaria, ma non sono un complottista”. O con noi o contro di noi, disse Bush Jr dopo l’11 settembre. Invece ci vogliono deboli, spaventati e confusi, così che anche la lotta divenga “liquida”, incerta, negoziabile.
    Non aspettiamoci da loro delicatezza alcuna. Non ne avremo noi per loro.

    Rispondi
  • 7 Agosto 2020 in 14:23
    Permalink

    Condivido pienamente . Secondo me stiamo assistendo ad un cambiamento epocale in cui l’umanità finalmente trionferà sul male. Purtroppo il processo di transizione è molto doloroso…..

    Rispondi
  • 7 Agosto 2020 in 15:16
    Permalink

    Recentemente a seguito della violenta reazione dei manifestanti contro l’uccisione di Floyd,ho visto il Presidente Trump,alzare verso il cielo la Sacra Bibbia,ed ho capito che quel gesto aveva un chiaro significato:
    Combattere per difendere il popolo di DIO.
    QUINDI CARO PRESIDENTE LEI DA QUEL PRECISO MOMENTO IN POI,non è solo il presidente degli Stati Uniti,rispettosi degli insegnamenti Divini ,bensì il PRESIDENTE di tutta l’umanità sparsa in ogni angolo della terra,che vive seguendo la parola dell’Altissimo.
    Dio la protegga in questa epica battaglia tra i figli della luce e figli delle tenebre.
    IO CI SONO ,E SARÒ SEMPRE DALLA SUA PARTE, PRONTO A LANCIARMI NELLE FIAMME,PER SRADICARE IL POTERE SATANICO CHE SOFFOCA IL MONDO INTERO.
    VIVA DIO,viva il nostro PRESIDENTE.

    Rispondi
  • 7 Agosto 2020 in 17:01
    Permalink

    Caro Sacchetti sono d’accordo quasi su tutto il contenuto dell’articolo.
    Mi meraviglio invece del riferimento – che trovo spesso anche su altri siti di ‘controinformazione’ – alla Cina che viene messa nello stesso calderone mondialista truffaldino e massone della Ue e dei cosiddetti poteri forti che la manovrano.
    La Cina, che in pochi anni ha fatto uscire dalla povertà più di 500 milioni di cinesi, si è dovuta adeguare alle politiche aggressive e predatorie del mondo occidentale, America in testa, e a brigante ha risposto con brigante e mezzo, non con la forza delle armi e degli embargo, ma con la sua politica commerciale. La Cina vuole mettere fine alla supremazia degli Stati Uniti, strumento delle ‘forze oscure’ il cui unico interesse è la dominazione mondiale, e far si che anche gli altri paesi del mondo si sviluppino nel modo a loro più congeniale; non hanno interesse ad esportare la loro cultura o ad imporre falsi valori democratici, vogliono solo vivere in pace e, per farlo, senza essere sottomessi o schiacciati, hanno dovuto sviluppare velocemente e con grande difficoltà, anche pagando il prezzo dei ‘danni collaterali’, delle strategie di difesa – come nel suo piccolo e a suo modo ha fatto e sta facendo la Corea del Nord.
    Se anche l’India riuscirà ad avere un governo che rispecchi la sua tradizione millenaria, allora paesi come la Russia, la Cina, l’Iran e anche il Pakistan, tutti insieme forse riusciranno a tenere a bada ‘il popolo eletto’, ‘la perfida Albione’ e la sua bastarda progenie.

    Rispondi
    • 7 Agosto 2020 in 19:56
      Permalink

      Guardi, in Cina le differenze di reddito sono enormi. Da quando è iniziata la globalizzazione l’1% cinese si è arricchito a dismisura mentre il restante 99% perdeva quote di reddito. È l’élite cinese che è uscita dalla povertà, non di certo il resto della popolazione. Il mercantilismo cinese è stato voluto proprio dal neoliberismo anglosassone per imprimere l’accelerazione definitiva alla globalizzazione. Niente Cina, niente globalizzazione. La presidenza Trump che vuole avviare il mondo verso la deglobalizzazione, deve limitare la Cina, proprio perché essa è forza motrice della globalizzazione. Gli USA di Trump non aspirano al dominio mondiale. Aspirano alla fine del nuovo ordine mondiale.

      Rispondi
    • 9 Agosto 2020 in 14:31
      Permalink

      Dico che il vulcano è uno stolto. Trump è uno
      del popolo, forse ancora più di Reagan (Dio mi
      perdoni). Che Trump vinca! Gloria a lui in eterno! Vergogna in eterno agli stolti!

      Rispondi
  • 8 Agosto 2020 in 9:25
    Permalink

    Tutto giusto tranne il fatto che proprio il “culto di dio” è il modello teocratico adottato dall’imperialismo per distruggere l’identità e la dignità umana. Il modello è lo stesso, lo stesso disprezzo per la capacità umana di vivere in simbiosi con la natura e in pace con i suoi simili. La stessa tenace volontà di pos-sesso, di controllo di sottomissione. Dio e capitale sono forme uguali di inciviltà e barbarie contro cui la parte migliore dell’umanità ha sempre lottato.

    Rispondi
    • 8 Agosto 2020 in 18:54
      Permalink

      Sono d’accordo.

      È ora di cominciare a sviluppare una spiritualità totalmente indipendente da religioni dogmatiche e che torni ad un rapporto armonioso ed equilibrato con la Natura e tutte le sue forme di vita.

      Una riproduzione più consapevole poi è fondamentale. Il problema non è solo che siamo tanti, è che ci comportiamo come se fosse tutto nostro, di ognuno di noi.
      E questo moltiplicato per quasi 8 miliardi di persone è semplicemente insostenibile e lontanissimo dall’etica.
      Ci vuole rispetto per il pianeta di cui siamo solo ospiti e nulla più.

      Dobbiamo liberarci da paura, religioni e convenzioni sociali, al più presto.

      Rispondi
      • 8 Agosto 2020 in 22:05
        Permalink

        Condivido, ed a questo punto credo sia sufficiente citare un nome :Spinoza. Tuttavia non voglio dimenticare che Hanna Arendt, nelle “origini del totalitarismo” ci spiega come riconoscerlo , perché, afferma essa, dopo Hitler e Stalin, è certo che si ripresenterà, ma non avrà ne baffoni ne baffetti. Personalmente dalle prime volte che prese piede la globalizzazione, questa mi fece subito rima con totalitarismo

        Rispondi
    • 8 Agosto 2020 in 19:51
      Permalink

      Mettere Dio sullo stesso piano del capitale, ovvero lo strumento di Satana, è un errore piuttosto grossolano. Così come mettere tutte le religioni sullo stesso piano, ignorando che questa società va alla rovina proprio perché è anticristiana e contro Dio da molto tempo.

      Rispondi
      • 8 Agosto 2020 in 23:20
        Permalink

        Dio e Mammona è stata la Chiesa stessa a metterli sullo stesso piano fin dall’inizio.
        Finte crociate e guerre di religione per nascondere avidità, sete di potere sugli uomini e possesso di territori.

        La rovina della società è insita nel fatto che essa ha perso la spiritualità e il senso profondo del perché siamo su questo pianeta, da dove veniamo e dove torneremo una volta lasciato il corpo mortale. E non esiste solo la religione cristiana, esiste una spiritualità che esula da qualunque religione e si riconnette allo spirito senza alcun tramite. Per un cattolico questo suona gnostico e protestante e quello che vuoi ma la spiritualità VERA, quella che connette l’essere umano alla Natura e alla Terra e alle sue creature esiste da ben prima che il Cattolicesimo nascesse e facesse danni.

        Le religioni sono tutte uguali: parlano di verità, di liberare e di fatto imprigionano dentro dogmi, divieti, peccati, repressioni, giustificando odio verso il diverso e chi non si omologa.

        No grazie, mi tengo stretto il mio considerare tutto pervaso dall’energia dello spirito e pertanto sacro e inviolabile.
        Comportarsi come stanno facendo i credenti religiosi oggi, spadroneggiando su questo pianeta e sterminando ogni forma di vita è profondamente amorale , non etico e viola le leggi dell’equilibrio.

        Rispondi
        • 9 Agosto 2020 in 22:52
          Permalink

          Dedicato a Iris: Dio è Amore Verità Giustizia e Misericordia e Gesù Suo Figlio e nostro fratello non è mai stato certo contrario alla natura anzi … Dio è Spirito quindi spiritualità prima che religione e chiesa e mettere tutto quanto nel calderone non fa altro che confondere anime ingenue e presuntuose … certamente nel corso della storia chiesa e cristiani avranno commesso azioni sbagliate come d’altra parte ogni essere umano è estremamente limitato quindi passibile di errore (poi bisogna vedere chi “sbaglia” in buona o mala fede) e certamente adesso stiamo assistendo al trionfo del male sulla terra sia nella chiesa che in tutto il mondo con la prossima entrata in scena dell’anticristo …. ormai l’Apocalisse è in pieno svolgimento … e i cristiani, quelli veri intendo, sono i più sfigati, ovviamente poveri o difficilmente ricchi, sono sempre presi di mira perché quando annunciano la Verità urtano i presuntuosi e i saccenti e i poveri non li vuole nessuno a meno che non facciano parte di qualche minoranza perché fa figo e comunque fuorché cristiani … ci si dimentica di dire che i cristiani veri sono sempre stati perseguitati, si sono sempre dovuti sobbarcare la croce, o nella quotidianità o nello spirito perché certamente il malefico non va a rompere le balle agli atei o agnostici, con loro ha già stravinto, il malefico va proprio da chi ama il Cristo e le sue subdolerie sono incomprensibili a chi non conosce il regno spirituale … e si vede!
          Cara Iris, parli di Bene e Male e di Luce e di spiritualità: quindi? Da che parte stai? Ti piace solo dare sfoggio della tua conoscenza parziale e teorica per gonfiarti l’ego oppure hai uno scopo recondito? Hai già dimostrato che non ti vuoi sbattere per nessuno (tue parole) quindi? Sei libera di pensare e credere in ciò che vuoi ma se affermi di credere nella “Luce” (ma perché, ti fa schifo dire semplicemente Dio? Oppure per te la “Luce” è un’energia creante e basta?) e parli di Bene e Male, sappi che hai affascinato persone inesperte e le stai portando fuori strada. Tra l’altro nel tuo ultimo commento, affermi che le religioni giustificano l’odio verso il diverso e chi le omologa: semmai è l’opposto per il cristianesimo; sei sicura di avere studiato le religioni? Dai tuoi commenti si evince certamente un’ottima cultura e una mente brillante ma i tuoi “approfondimenti” esoterici ti hanno deviato (sapessi quanta gente c’è cascata..) e denoto il classico condizionamento comune degli adepti di “madre terra” …. Parli uguale! Che peccato! Proprio adesso che i cristiani sono già divisi poi arrivano anche i falsi profeti … che palle! Se non ci uniamo come popolo cristiano soccomberemo, infatti gli altri purtroppo non sono in grado di vedere le trappole maligne … proprio non le vedono … poi chi pensa che sia io presuntuosa, lo pensi pure, non me ne frega niente, saluti a tutti

          Rispondi
          • 10 Agosto 2020 in 14:21
            Permalink

            Da mesi i governi trattano i propri cittadini come bambini a cui dire cosa possono fare e cosa no, e sa perché Giuliana?
            Perché lo siete, bambini.

            Siete bambini che hanno bisogno di un padre nei cieli ( quello terrestre non vi basta) che vi istruisca su cosa fare, che vi punisca quando siete stati cattivi e vi premi quando siete stati ubbidienti.
            E sempre come i bambini avete bisogno di sentirvi amati e dentro di voi vi create un mondo fantastico pieno di amore e verità perché non siete capaci di crearlo nella realtà, ma vivete ogni giorno sperando che domani sarà il giorno fatidico in cui d’incanto quel mondo si concretizzerà mentre voi avrete passato il tempo giocando e pensando a voi stessi.

            Qualcuno una volta mi disse che se gli animali fossero come gli umani inventerebbero subito una religione, ecco perché l’universo glielo ha risparmiato e sono innocenti.
            Aveva ragione.

            Lei presuntuosa? No, solo inconsapevole, come quasi tutti.

  • 9 Agosto 2020 in 0:47
    Permalink

    Bell’ articolo. Dà molta speranza. Apprezzo molto Trump e spero che ci tiri fuori da questo male in cui siamo precipitati, senza più alleati. Circondati e governati da nemici. Dobbiamo fare in modo che sempre più persone si informino sulla verità. Il suo lavoro è prezioso. E dobbiamo collaborare tutti in questa sana divulgazione

    Rispondi
  • 10 Agosto 2020 in 23:06
    Permalink

    Noi siamo esseri Umani nati Liberi portatori di Pace e Fratellanza rispettosi della Madre Terra, a Trump sta a cuore il grande Popolo che dimora sul territorio Italico. Gli eserciti Americani ci hanno liberato già una volta dal regime e dalla dittatura. Mi sa che dobbiamo chiamarlo di nuovo per farci liberare da questa dittatura. Trump è attento molto attento ed è pronto anche a intervenire dobbiamo solo chiedere il suo aiuto…

    Rispondi
    • 11 Agosto 2020 in 10:43
      Permalink

      Sul blog sadefenza era apparso tempo fa un appello a Trump ma non ricordo da parte di chi, credo di associazioni italiane, devo ritrovare l’articolo che ne parla, forse Cesare ne ha sentito parlare e ne sa più di me.

      Trump sa comunque perfettamente come stiamo messi, e lo sa anche Putin.
      Loro in verità vorrebbero vedere gli italiani ribellarsi da soli a questo regime dittatoriale, e stanno entrambi aspettando la caduta definitiva dell’Unione Europea e dell’Euro.
      Dovrebbe accadere tra settembre e dicembre, nel frattempo c’è la questione mediorientale da tenere sotto controllo.
      Insomma, sarà un autunno molto turbolento ma anche il preludio di un nuovo Rinascimento.

      Cose sorprendenti stanno per accadere…

      Rispondi
      • 11 Agosto 2020 in 12:29
        Permalink

        Non sai quanto me lo auguro….
        Ma vedo troppe persone in maschera che manco a Venezia per il carnevale.

        Rispondi
      • 11 Agosto 2020 in 16:29
        Permalink

        Chi te lo ha detto? I pleiadiani? L alleanza della luce? Benjamin Fulford?
        O un mix di questi tre magari condito di blavatskyanerie, besanterie e leadbetterie pregresse?
        Oppure come al solito, eviterai di citare a noi ” bambini” le tue fonti di alta cognoscenza esoterica?

        Rispondi
        • 11 Agosto 2020 in 18:46
          Permalink

          Ha dimenticato la terra piatta, i rettiliani, Atlantide e gli gnomi.

          Una cosa: Passi oltre i miei commenti insieme ad altri, non ci perderò il sonno.
          Tutt’altro.

          Rispondi
          • 11 Agosto 2020 in 22:22
            Permalink

            Cara iris , sa com’ e’, noi “bambini” invece , siamo sempre in cerca di di qualcosa che ci concili il sonno.
            Le sue misteriose e misteriche favolette a meta’ tra new age riciclata , teosofia ripassata in padella ed esoterismo condito da criptolatomismo , sono una panacea per addormentarsi.

  • 11 Agosto 2020 in 6:19
    Permalink

    Buongiorno Dr. Sacchetti,
    ho visto il video su Byoblu del giornalista Franco Fracassi che parla del suo libro protocollo contagio e sulla base di queste informazioni che riguardano anche Trump o comunque gli Usa, vorrei sapere cosa ne pensa.
    Devo necessariamente concludere con te Iris: hai commesso errori macroscopici e per quanto mi riguarda non sei più credibile in alcun senso, giusto puoi fungere da sirenetta per gli allocchi

    Rispondi
  • 11 Agosto 2020 in 15:49
    Permalink

    Che li xinping sia amico di bergoglio,e’ probabile, visto che bergoglio e’ stato eletto grazie alle pressioni del gruppo/mafia di s gallo e ,visto che il card. silvestrini era uno degli ispiratori del gruppo di s gallo( assieme al gesuita card. martini), visto poi che fu’ proprio il card. silvestrini da ministro degli esteri ombra, del vaticano a riallacciare i rapporti tra cina comunista , chiesa cinese e vaticano.
    Su Putin “amico di bergoglio ” nutro seri dubbi al riguardo, vedi questo link e aprendolo il sotto link ad un articolo di blondet sullo stesso episodio, ovvero la richiesta di putin di consacrare alla madonna la Russia, richiesta pare, rifiutata dal gaucho gesuita.
    http://www.accademianuovaitalia.it/index.php/storia-e-identita/storia-moderna/9237-il-cortocircuito-inevitabile

    Rispondi
  • 11 Agosto 2020 in 16:14
    Permalink

    Sacchetti le segnalo questo articolo di Giorgio Cattaneo, titolare del blog libre idee e, recente neoconverso alla corrente latomistica ” democratica” neo Rooseveltiana G.o.d.
    Visto che il Cattaneo la cita( accusandola di una certa miopia storica) , e , visto che in pratica lo stesso cattaneo pare farsi latore delle teorie di magaldi, gm del God, ovvero , profani rassegnatevi, l italia , siccome tutto l occidente , puo’ solo scegliere da quale obbedienza massonica farsi guidare.
    Nello sconclusionato articolo , inoltre si ipotizza che, Conte ( nato e cresciuto nella fogna gesuitica del card, silvestrini) sia in realta’ una 5 colonna Trumpiana,pronto ad ottobre a ribaltare il governo attuale, per tornare con l assenso di di maio alla vecchia alleanza con salvini.
    https://www.libreidee.org/2020/08/conte-lavora-in-segreto-per-trump-che-puo-salvare-litalia/
    Che dice Sacchetti?

    Rispondi
    • 11 Agosto 2020 in 17:40
      Permalink

      Guardi Filippo, ho scritto su Twitter e Facebook per prendere le distanze da questa assurda tesi che io non ho mai sostenuto. Al contrario, chi legge questo blog e i miei social sa benissimo che non ho mai avanzato una teoria del genere. Ho scritto al sito in questione per chiedere di togliere il mio nome e il link del mio articolo sul nuovo ordine mondiale, e hanno eseguito.

      Rispondi
  • 11 Agosto 2020 in 20:34
    Permalink

    Buonasera Cesare
    e tutti.
    Non può neanche immaginarsi quanto vorrei credere che davvero Trump potrà aiutarci….
    In tutta sincerità sto iniziando a coltivare molti dubbi, purtroppo.
    Anche in America sembra avere perso l’approvazione di chi l’ha supportato fin qui.
    Questo è il commento uscito circa 15 minuti fa sul sito https://banned.video/watch?id=5f32d8c2df77c4044ed6f853
    At this point, it matters not who wins the election.
    Trump is as bad as the Democrats.
    Trump locked down the country, destroyed the economy (50 million jobs lost) , pushes masks and the Bill Gates Vaccine.
    Trump makes Judas look like a choir boy.
    Traduzione per i non anglofoni:
    “A questo punto non importa chi vince le elezioni.
    Trump è cattivo quanto i democratici.
    Trump ha messo in quarantina il paese, distrutto l’economia (50 milioni di posti di lavoro perduti), spinge all’obbligo di mettersi le mascherine e di vaccinarsi con il vaccino di Bill Gates.
    Trump fa apparire Giuda come un ragazzo del coro”.
    In America quando ci sarà il vaccino -se ci sarà- verrà reso obbligatorio per legge.
    https://www.youtube.com/watch?v=dKZNwXqam0Q
    Davvero, oramai fatico a fare un bel sonno di notte.

    Rispondi
  • 11 Agosto 2020 in 22:11
    Permalink

    La capisco , caro Sacchetti, mi scusi se incollo un sunto dei deliri di cattaneo.
    Parla cattaneo ,massone del GOD :

    In termini più precisi, il massone progressista Gioele Magaldi mette a fuoco il problema: a battersi contro i grembiulini reazionari, grandi architetti di questa globalizzazione iniqua, è la massoneria “neoaristocratica”, che nel 2016 scelse di appoggiare il massone Donald Trump (né reazionario né progressista, ma disponibile a una battaglia – di portata epocale – per ripristinare la sovranità democratica). Nella sua lettera alla Casa Bianca, monsignor Viganò mostra di non conoscere l’identità massonica di Trump (o di fingere di non conoscerla), accusando “la massoneria” di essere responsabile del grande complotto per instaurare il Nuovo Ordine Mondiale. Una lettura alla quale si attiene lo stesso Sacchetti su “La Cruna dell’Ago“, rifiutandosi di distinguere tra progressisti e reazionari. Sacchetti addirittura si spinge a leggere l’importanza dell’Italia – e del suo ruolo, nella partita in corso – in quanto culla della cristianità, come se non sapesse che il Belpaese (dal Risorgimento all’Unità) è il frutto di un progetto squisitamente libero-muratorio e anticlericale, realizzato da massoni come Garibaldi e Cavour con il sostegno della massoneria proto-europeista che nel Settecento riuscì ad abbattere il dispotismo assolutistico delle monarchie clericali alleate del Vaticano, fondando lo Stato di diritto e la democrazia elettiva basata sul suffragio universale.

    Il delirante estensore di queste boiate storiche( Cattaneo) , ci racconta , che i massoni ,opportunisti, sciacalli Savoia, avrebbero regalato all italia oppressa da monarchie oscurantiste,( scordando che il granducato di toscana fu’ il primo stato nel mondo ad abolire pena di morte e tortura), la liberta’,la democrazia e il suffragio universale.
    Il neolatomista Cattaneo nel suo articoluccio , si scorda che , sempre il granducato toscano concesse il suffragio esteso alle donne gia’ nel 1848, mentre i “democratici” Savoia , estesero il suffragio alle donne nel 1945.
    Sacchetti , visto che neo latomista Cattaneo si permette di dare e di darle lezioni di storia………
    mi sembra doveroso mettere in luce la sua ignoranza storica condita di boiate storiografiche filomassoniche.

    Saluti , mi stia bene

    Rispondi
    • 12 Agosto 2020 in 8:52
      Permalink

      È un vecchio adagio della massoneria quello di far credere innanzitutto che esista una distinzione tra progressisti e conservatori, quando entrambe le massonerie si fondano sul principio della compartimentalizzazione e del grande architetto dell’universo. Tra l’altro, la massoneria elogia la democrazia e detesta la monarchia, perché la prima gli consente di governare totalmente la società tramite il controllo del capitale, mentre la seconda con un monarca slegato dagli interessi dell’oligarchia, lascia poco o nessuno spazio al ruolo della massoneria.

      Rispondi
  • 12 Agosto 2020 in 10:33
    Permalink

    Dipende dal monarca, Sacchetti.
    I monarchi europei sono sempre stati e sono massoni per cui non vedo dove sia la differenza.

    L’unica cazzata detta da Cattaneo questa volta è che Trump faccia parte della Massoneria.
    Manco per sogno. E nemmeno Putin.
    Sono sì parte di una confraternita, che però non ha nulla da spartire con la Massoneria.

    La quale, se avesse conservato gli insegnamenti antichissimi a cui Putin si rifà ( visto che ce li ha praticamente in casa) e qui mi fermo, non sarebbe diventata quell’ammasso corrotto di individui che da iniziati veri sono diventati dei contro iniziati, perdendo tutto, ma proprio tutto il sapere e con esso la libertà, che ha poi di conseguenza tolto agli altri.

    Ma che ci si vuole aspettare da gente che fa rituali per farsi possedere da entità corrotte e predatorie e che impone da millenni all’umanità le nefaste conseguenze di quel parassitaggio ignobile?

    Per il resto, che la storia- inclusa quella italiana- siano frutto di decisioni prese all’interno di logge e castelli è verissimo.
    E chi davvero crede che le rivoluzioni, i moti, le primavere, l’Illuminismo, le unioni d’Italia e di altri stati, il rovesciamento di regimi totalitari e le finte democrazie siano frutto della ribellione spontanea del popolo, veda di cambiare colore alla pasticca che assume ogni sera che è ora.

    A Cattaneo e Magaldi e a tutti i loro “fratelli” consiglierei uno studio serio e approfondito del calendario Maya e di quello Tolteco, se non sapessi già che non ci capiscono un bel nulla.

    Ecco perché le loro confraternite hanno i mesi contati. E meno male.

    Rispondi
    • 15 Agosto 2020 in 9:17
      Permalink

      Sempre stati, Iris, non credo, visto che alcuni di loro sono stati uccisi proprio dalla massoneria. Ad ogni modo, nessun sistema politico è perfetto, ma c’è un fatto. La democrazia è quello preferito dalla massoneria perché di fatto consegna il potere nelle mani delle oligarchie.

      Rispondi
  • 15 Agosto 2020 in 11:20
    Permalink

    Cara iris , maestra e guida di noi poveri “bambini inconsapevoli”
    Mia cara esperta di culture mesoamericane( il calendario del quale parla, era usato dai mixtechi dagli huaztechi ,dagli zapotechi e, piu’ tardi dagli aztechi oltre che dai maya) ,certamente la sua conoscenza della lingua e scrittura maya,sara’ all altezza di knorozov o della proskouriakoff,nella sua immensa cultura lei certo parla e conosce yucateco,chontal,cholano, quiche’ ,totzil, tzeltal.
    La prego, ci renda edotti( noi poveri bambini inconsapevoli) dell importanza dello tzolkin, nei cicli temporali .
    In trepidante attesa di cio’ , per il momento, essendo un umile contadino terzamediuto ,io continuo a consultare il calendario di sesto caio baccelli,
    nipote del grande rutilio benincasa ,sommo e misconosciuto astrologo in quel di brozzi, del quale si dice che:
    Ei conoscea la merda al puzzo e ‘l pruno al tasto.( un astrologo cinestetico quindi)

    Riguardo alle pasticche da cambiare, cara iris ,lei arriva almeno con 176 anni di ritardo ( coningsby 1844)

    1844 – Benjamin Disraeli (1804-1881), più volte primo ministro dell impero britannico,noto come Sir Beaconsfield, figlio di ebrei ferraresi , menzionato come massone da Eugen Lennhoff nel Dizionario Massonico francese, scriveva nel suo romanzo Coningsby (1844): «Il mondo è governato da tutt’altri personaggi che neppure immaginano coloro il cui occhio non giunge dietro le quinte» . E in un discorso tenuto ad Aylesbury il 20 novembre 1876: «I governi di questo secolo non sono in relazione solamente con governi. imperatori, re e ministri, ma anche con le società segrete, elementi di cui si deve tener conto e che all’ultimo momento possono annullare qualsiasi accordo, che possiedono agenti ovunque, agenti senza scrupoli che spingono all’assassinio, in grado, se necessario, di provocare un massacro»

    Iris, piu’ si atteggia a maestrucola di esoterismo, piu’ si rende ridicola, continui cosi’.

    Ps ,le consiglio una lettura, Alfieri( ex massone) , satira decimoquinta, “le imposture”

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *