La VISA deposita il brevetto per eliminare il contante e preparare una valuta unica globale

di Cesare Sacchetti

La fine del contante e del sistema monetario per come lo si è conosciuto fino ad ora sembra essere ad un passo.

La VISA , la più grande multinazionale nel settore delle carte di credito, ha infatti recentemente pubblicato un brevetto depositato all’USPTO, l’ufficio che registra i marchi e i brevetti negli USA, che potrebbe cambiare per sempre il modo in cui si è stata utilizzata fino ad ora la moneta fiat.

Per moneta fiat si intende una valuta sia in formato cartaceo e digitale emessa da una banca centrale potenzialmente senza alcun limite.

Il brevetto in questione prevede sostanzialmente la fine di tutte le valute fisiche del sistema monetario internazionale.

Il nuovo sistema dovrebbe essere basato su una criptovaluta digitale emessa, come scritto nel progetto, da una banca centrale rappresentata da un computer a livello centrale che non farebbe altro che sostituire tutte le monete in circolazione.

La tecnologia delle criptovalute, come si è avuto modo di spiegare in precedenza riguardo alla criptovaluta creata dalla Microsoft di Bill Gates, si basa sulle catene di blocchi.



In queste catene, sono registrate tutte le transazioni degli utenti riportate dal ledger, che è una sorta di libro mastro.

Praticamente questo tipo di tecnologica consentirebbe di risalire a tutti i trasferimenti di denaro fatti dagli utenti.

Ogni passaggio di moneta è infatti registrato sul libro mastro e a differenza del contante tutto è tracciabile.

Lo scopo finale, come si vedrà successivamente, sembra essere proprio questo. Un sistema che abbia il completo controllo dell’economia mondiale attraverso una unica valuta emessa da un unico sistema centrale informatico.

Se il progetto della VISA dovesse diventare realtà, tutte le monete fisiche che si hanno nel portafoglio, che si chiamino yen, dollaro o euro sparirebbero.

Questo nuovo sistema centralizzato mira a distruggere inizialmente le monete contanti di tutto il mondo, sostituite dalla loro forma digitalizzata per poi potenzialmente essere sostituite a loro volta da una unica criptovaluta digitale emessa da un computer centrale globale.

Sono gli stessi autori dell’invenzione, Simon Hurry e Alexandre Pierre, a spiegare il funzionamento di questa nuova moneta digitale.




“Il computer dell’entità centrale crea la moneta digitale per la denominazione e la collega ad un numero di serie.”

Una volta che questa nuova banca centrale digitale a livello globale crea questa moneta, l’emissione viene poi registrata nella catena a blocchi di cui si accennava sopra.

“La creazione include la registrazione della valuta digitale in una catena di blocchi. Il computer dell’entità centrale trasmette una notifica della generazione della moneta digitale. Il computer dell’entità centrale porta alla rimozione della moneta fisica dalla circolazione nel sistema di monete fiat.”

La fine delle monete fisiche: verso una valuta globale digitale

Nel brevetto ci sono delle immagini esplicative che spiegano il processo di formazione di questa moneta.

Se si guarda la prima, qui sotto, si coglie un simbolismo e una filosofia piuttosto chiara alla base di questo sistema monetario globalizzato.

In alto a destra, come si vede nell’immagine, viene raffigurata la rete centrale che avrebbe il potere di creare questa valuta denominata “architetto” e il simbolo scelto per rappresentare l’artefice di questo sistema è la squadra e il compasso.

Ora per chi non avesse familiarità con questa simbologia, è certamente utile precisare che la squadra e il compasso posti in quel modo sono inequivocabilmente il simbolo della massoneria, come è possibile vedere qui sotto.

 

La massoneria crede che la natura e il mondo siano governati da una figura chiamata “grande architetto dell’universo”, una sorta di entità soprannaturale molto diversa dal Dio della tradizione cristiana.

E’ interessante notare come la VISA per descrivere la rete che avrebbe il potere di creare questa valuta globale digitale si sia affidata ad una chiara simbologia massonica.

L’architetto dispone della facoltà di creazione della criptovaluta e ne delega il controllo, esattamente come scritto nel brevetto, alle istituzioni classiche, rappresentate dai governi e dalle banche private.

Sotto questo sistema centralizzato, ci sono tutti gli altri , ovvero gli “utenti”, i vari cittadini del mondo che non sarebbero altro che oggetto passivo di questa nuovo sistema globale digitale.

Se il potere di emissione di questa criptovaluta viene infatti assegnato ad una rete globale digitale, i cittadini di ogni parte del mondo non avrebbero parte alcuna nel suo processo di creazione.

E’ il sistema, o meglio l’architetto, che decide quanta moneta va creata e come va distribuita.

Chi controlla questa criptovaluta, avrebbe praticamente nelle sue mani l’intera economia mondiale.

Nelle immagini successive, si vede chiaramente come il compito di questa sistema monetario globale informatico sia quello di drenare tutte le monete fisiche in circolazione nel mondo da rimpiazzare appunto con la nuova valuta digitale.

L’eliminazione del contante significherebbe che chi non è agganciato a questo sistema non potrebbe nè vendere nè comprare in una sinistra evocazione di quanto profetizzato da Giovanni nell’Apocalisse riguardo al marchio della Bestia.

In un’altra immagine del brevetto, si vedono altri importanti riferimenti che saranno alla base di questo nuovo sistema.

Si vede infatti al centro del disegno, una struttura definita “stato mondiale”, che sarebbe il cervello di tutta questo meccanismo monetario.

Questa espressione sembra essere un riferimento al supergoverno mondiale che gestirebbe l’intero sistema.

I cittadini potranno trasferire questa nuova criptovaluta, come si vede in questa altra immagine, con un chip collegato al telefono.

In alto nello schermo del cellulare c’è riportata la dicitura “moneta digitale globale fiat”.

L’utilizzo di questa espressione non lascia molti dubbi sul fatto che il progetto della VISA mira a creare una valuta unica mondiale.

Sullo schermo dell’ipotetico smartphone si vede lo spazio dove va inserito il nome della persona che invia il denaro, mentre sotto il nome di chi riceve la somma indicata nel trasferimento.

Il chip collegato allo smartphone toglierebbe dalla circolazione ogni moneta cartacea e gli euro e i dollari si potrebbero trasferire solamente con questa tecnologia.

Una volta tolte di mezzo le monete fisiche, questo sistema diventerebbe la base ideale per creare una valuta globale gestita dalla nuova banca centrale informatica.

La nuova valuta globale collegata al microchip

Se tutto questo dovesse diventare realtà, chi non dispone del chip di attivazione non potrebbe più fare alcuna transazione.

Per chi ha avuto modo di leggere i precedenti contributi su questo argomento, non è un segreto che il microchip può già essere inserito sotto la mano e Bill Gates e Rockefeller hanno pesantemente finanziato questa tecnologia tramite il progetto ID2020.

In altre parole, se il progetto della VISA diventasse un domani operativo, per poter fare le normali operazioni quotidiane tutti dovrebbero accesso a questo sistema.

Lo strumento per avere accesso a questo sistema potrebbe essere proprio il microchip.

Non si tratta di qualcosa che deve ancora verificarsi. In Svezia, hanno già iniziato a comprare e vendere con il microchip sottocutaneo.

In Italia, il governo sta per autorizzare l’uso del microchip.

C’è quindi una relazione strettissima tra questo dispositivo e la moneta unica globale.

Senza il primo, non si potrà spendere la seconda.

L’entità chiamato “stato mondiale” avrebbe il controllo totale della popolazione mondiale e chi non accetta di sottostare al suo ruolo, verrebbe messo al bando dal nuovo totalitarismo digitale.

Il fine ultimo è il dominio. Il “sogno” della famiglia Rockefeller, come dichiarato da loro stessi, è quello di arrivare al controllo del mondo attraverso la creazione di un supergoverno mondiale dominato da una élite di banchieri e intellettuali.

Per arrivare al supergoverno mondiale, serve un’unica economia mondiale che può attuarsi solo con una unica valuta globale e l’eliminazione del contante.

Il contante non è controllabile dal sistema, non è tracciabile e garantisce la libertà di transazione degli individui.

Se tutti vengono connessi invece ad una unica centrale digitale, ogni singola transazione è tracciabile e nessuno può comprare senza essere connesso al sistema.

L’obbiettivo è dunque quello di arrivare ad una moneta unica mondiale come disse lo stesso Romano Prodi in questo articolo di qualche tempo fa.

La cosiddetta crisi da Covid ha fornito il terreno ideale in questo senso. L’emergenza sanitaria è finita da un pezzo. Il Covid è clinicamente spento, ma il sistema ha bisogno di mantenerlo artificialmente in vita per arrivare alla fase finale di questo piano di dominio totalitario. Le crisi servono a questo. Fungono da eventi catalizzatori per avanzare verso la realizzazione dei piani delle élite globaliste.

Più grande è la crisi, più si avvicina velocemente il compimento di questo progetto che minaccia la pace, la libertà e la prosperità di tutti i popoli del pianeta.

Questo blog si sostiene con le donazioni dei lettori. Se vuoi aiutare anche tu la libera informazione, clicca qui sotto.

https://www.paypal.me/CesareSacchetti

23 pensieri riguardo “La VISA deposita il brevetto per eliminare il contante e preparare una valuta unica globale

  • 1 Giugno 2020 in 11:02
    Permalink

    E nessuno potrà dire:

    “Ma io non lo sapevo!!! Perché non ci hanno avvisato?”

    No, siamo stati avvertiti in tempo da bravi e coraggiosi giornalisti.

    Se poi uno, magari in buonafede, ha guardato solo il TG1 oppure Tv2000….
    Chi è causa del suo mal pianga se stesso.

    E comunque: almeno ORA rendiamoci conto di cosa ci sta preparando la corrotta elite globalità.

    Rispondi
    • 1 Giugno 2020 in 11:27
      Permalink

      Io infatti ringrazio Cesare Sacchetti per questo blog coraggioso in tempi tanto bui e difficili.

      È vero, i banchieri massoni controllano tutto il controllabile da millenni, ma esiste una fine anche per loro, e chissà che non avvenga presto.
      Mai buttarsi giù e pensare negativo, si finisce per fare il gioco di costoro.
      Lottare da soli e insieme ad altre persone creando reti di dissenso che non lascino mai soli chi come Cesare dice la verità, mai arrendersi, MAI.

      Viviamo in tempi davvero strani ma pensate se non ci fosse stata la rete, pensate se non ci fosse stata la scelta tra la RAI, Mediaset e la VERA informazione, allora si che saremmo tutti pecore pronte per il macello totalmente inconsapevoli della nostra sorte.

      Ma così non è, molti si sono svegliati e si stanno svegliando, e ormai ognuno è artefice del proprio destino.
      Noi la nostra scelta l’abbiamo fatta e dobbiamo combattere affinché il mondo distopico che vogliono propinarci crolli miseramente su se stesso.

      Nessuno ci regala nulla, tantomeno la libertà. E se lo fa, è perché come disse qualcuno “la merce siete voi”.

      Rispondi
      • 2 Giugno 2020 in 2:54
        Permalink

        Davvero bello vedere un Giornalista degno del nome. Specie uno nato nel giornalismo cosiddetto mainstream.
        Davvero triste vedere quanto poco sia seguito rispetto alla melma quotidiana che gira .
        Vorrei segnalare come articolo di interesse generale il progetto Neuralink di Elon Musk. Se vi chiedevate come mai ci fosse solo il chip nella mano , adesso vedrete te anche il famoso marchio della bestia sulla fronte . Non sono un cristiano , ma sicuramente credo in qualcosa di altro rispetto a ciò che vedo e tocco. È curioso come sembra quasi che vogliano farlo palesemente, come ad inscenare la materializzazione dell’apocalisse. Come Bergoglio ed il clero stiano costantemente zappando sull immagine della chiesa , chip+Neuralink. Il sito fake unnwo.org che però richiama i 17 punti di agenda 2030 della nato. Il Chaos negli Usa che è chiaramente artefatto e che sta avendo i primi rinculi qui in EU dove tecnicamente non abbiamo poliziotti che uccidono i neri come spesso accade in usa (dove però sono di più i bianchi a morire nelle statistiche), chiaramente vogliono la Race War e la stanno ottenendo, leggete l articolo de Il post di ieri dove dice “come possiamo aiutare da qui”. insomma tempi strani e mi ci sento davvero solo, io ed il mio cappello di stagnola. Purtroppo non ho una piattaforma dove pubblicare o un pulpito social dove fare proseliti. Spero che alcune cose del mio delirio espresso poc’anzi possano interessare a qualcuno che passa da qui . Grazie al Dott. Cesare Sacchetti per questo sito interessante, e sempre corroborato da fonti. È un piacere leggerla.
        PS: se mi legge , avrei un post molto interessante del 31 gennaio di un forum usa dove un tizio anonimo che si annuncia “in ambiente di finanza con amici e parenti in CDC e WHO”, spiega ciò che sta per arrivare riferendosi al cov19, dove investire (suggerisce vaccini ), ma soprattutto descrive PERFETTAMENTE che l’ Italia sarebbe stata la prima, avrebbe preso zone importanti e ci sarebbe stato il lockdown dell’ intero paese ( che è poi avvenuto un mese e passa dopo).

        Rispondi
    • 2 Giugno 2020 in 6:59
      Permalink

      Mentre ci distraggono e ci impediscono di esprimerci nel voto loro vanno avanti senza vergogna hanno di certo in tasca la vittoria anche se momentanea dobbiamo organizzarci x un economia ed un istruzione alternativa ed anche la salute va salvaguardata con altri metodi tanto abbiamo visto che ci fanno morire questo prepararsi è necessario anche se dobbiamo continuare a lottare xché non abbiano il sopravvento sulla vera società umana che era un tempo civile se non l’avessero distrutta giorno dopo giorno

      Rispondi
    • 2 Giugno 2020 in 20:38
      Permalink

      Penso che gli ideatori di tutto cio non siano adeguati al bene dell’umanita e del pianeta terra. Occorre un nuovo ordine mondiale anticapitalista che neutralizzi questi personaggi e che ggli confischi i loro capitali! Oltre a giuste condanne.

      Rispondi
  • 1 Giugno 2020 in 13:48
    Permalink

    Apocalisse 13. Leggetelo. Leggete la SACRA BIBBIA. Tutto ciò che l’apostolo Giovanni ha VISTO E DESCRITTO si compirà. I tempi sono maturi. Credete ed ubbidite al vangelo di Gesù Cristo per ottenere il perdono dei vostri peccati e la salvezza eterna nel Suo regno celeste

    Rispondi
  • 2 Giugno 2020 in 1:47
    Permalink

    Il post è rilevantissimo. E va dato tutto il merito che gli è dovuto.
    Giustamente tutto è inquadrato in un contesto di tracciamento delle attività dell’uomo… che sono di fatto un psicopatico tracciamento dell’anima dell’uomo. Ma se non si pensa come loro, sono loro minoranza e noi maggioranza.
    In secondo luogo il brevetto è USA e che valore può avere in Cina? In India e sua ruralità, In Russia o nella rurale Africa, e in chi lavora e crede in un mondo multipolare? O chi ha presentato il brevetto si crede dio? O piuttosto non è un dio del male che vede sgretolarsi il suo potere. È, di fatto, una crisi di sistema ed è letteratura che alla crisi può succedere il peggio o una nuova società e ciò dipende da chi la risolve: se loro o la multipolarità. A sintesi Mao “grande è la confusione sotto il cielo quindi la situazione è favorevole”.
    Ora il primo commentatore, Savonarola col crocefisso, al posto di “dialettica” potrà dire, come ha già detto, che solo quanto sopra è «Fin troppo tollerante il dottor Sacchetti a tollerarli ed a pubblicarli. Ed è la dimostrazione di quanto questo blog sia temuto (e quindi attaccato, demonizzato, deriso…). L’arrivo di “troll” specializzati in commenti ambigui tesi a confondere chi ha letto l’articolo è anch’esso un cliché ben noto»…
    E sa che pensasse prima a quanto succede nella sua neo chiesa….

    Il Punto centrato è il Progetto Massoneria… che però è Progetto di Banchieri di cui i titolari di Visa sono solo prestanomi, o la “faccia” autorizzata che nasconde la mente che è dietro.
    Riscrivo quanto già da due anni mi sforzo di spiegare da umanista.
    Aggiungo prima. Non so quanti di Voi hanno sentito di Giacinto Aurito etichettato come il folle che riduce i mali dell’economia a “signoraggio”. No, non è così, egli era uno studioso di diritto ed al diritto appartiene il concetto di “Proprietà” … che applicata all’economia suona così: proprietari sono le banche mentre i soldi che noi abbiamo sono prestiti. Debitori siamo tutti: stato, re e suoi valletti e sudditi. L’unica cosa che potrà salvarci è il sapere ed il credere, ognuno di noi al pari di cit. Cina, Russia, India etc. si impegna in un mondo multipolare.
    Ciò detto, detto pure che la massoneria non è millenaria… quanto da due anni…

    “Si diceva Banchieri: il potere delle banche è tutto nel monopolio di “fabbricare” carta moneta e nella assoluta fiducia che il 99% della popolazione accetta tale meccanismo come “naturale”.
    Ragionare che non è “naturale” ma diabolico e alieno è mettere un granello di polvere nel meccanismo che può alla lunga ingrippare il meccanismo… è quello che bisogna fare e divulgare: la sola possibilità di salvezza collettiva è liberare la mente da questo condizionamento”.
    Poi sono sempre più che convinto che la massoneria è una invenzione delle Banche.
    Così semplice semplice.
    Fino al ‘400 c’era il “Banco rotto” e i banchieri rischiavano la pelle quando la fiducia nel loro operato crollava e la gente rompeva il banco. Si legge che verso la fine del trecento le più grandi banche fiorentine (e del “mondo”) fallirono per aver prestato troppi soldi a Edoardo d’Inghilterra … che se ne impipò di restituirli né i banchieri avevano la forza di costringerlo.
    E per questi motivi qualche banchiere sarà pure stato ucciso (ma questo non lo sapremo mai).
    Passando per la banca d’Olanda e la banca d’Inghilterra (1694) dove i banchieri attecchirono… rimaneva la Francia su cui non avevano influenza… e la Francia era la prima potenza europea, un “faro” per scienza e sapere in generale.
    Il meccanismo della banca/prestito esisteva anche in Francia. Ognuno può ipotizzare che per i banchieri si accumulavano i debiti mentre il re poteva sempre risolvere facendo fuori i banchieri… memori di ciò che aveva fatto Edoardo 400 anni prima e per evitare la bancarotta o di fare una brutta fine per mano del re, hanno inventato, ovvero hanno replicato quanto in Olanda e Inghilterra, i massoni francesi e la rivoluzione fu a prevenire che il re facesse fuori i banchieri per non restituire il prestito. Ai massoni (vi sono anche blogger pseudo alternativi) che dicono che alla massoneria si deve tutto va risposto che la massoneria ci ha levato tutto.
    Infatti le prime tre costituzioni della Rivoluzione francese (1791, 1793, 1795) non sono massoniche… dopo Olanda e Inghilterra la massoneria si infiltrerà con lo Stato e il massone Napoleone si incaricherà col code civil del 1804 del Portalis, il quale diresse i lavori secondo il principio “l’imperio al Sovrano, la proprietà ai privati” e ciò che prima era proprietà del popolo, in quanto il sovrano lo rappresentava (era un principio “universale” anche se il concetto si è corrotto e il più delle volte era disatteso) divenne proprietà dei privati.
    Tanto che la chiusa è del Rothschild con tale affermazione “datemi il governo della banca poi fate le leggi che volete”.
    Ora, e si ritorna al post, tale motto è aggiornato “ho già il governo della banca, voglio anche il governo del mondo”.
    Tutto, però, è sempre basato nella assoluta fiducia che il 99% della popolazione accetta tale meccanismo come “naturale”. Non accettarlo e denuncialo sempre come diabolico e alieno…e anti multipolare, non cambierai il mondo… ma pure “un battito d’ali di una farfalla in Brasile può causare un tornado in Texas” (E. Lorenz da A. Turing).

    Rispondi
    • 4 Giugno 2020 in 16:22
      Permalink

      Pero il brevetto e depositato in America e non ha validità in Europa soprattutto in Italia, Poi loro hanno solo depositato un brevetto che poi i paesi potranno decidere se aderire oppure no. Ultima cosa se non volete essere “controllati” spegnete gli smartphone, i computer, non andate sui social e non cercate su google perche loro per ogni cosa che fatte raccolgono informazioni su di voi poi li vendono ad altre aziende per le pubblicità e ci guadagnò. Se volete essere veramente liberi scaricatevi il browser thor e sarete veramente liberi.

      Rispondi
      • 4 Giugno 2020 in 16:43
        Permalink

        La VISA è la multinazionale che gestisce la stragrande maggioranza dei circuiti delle carte di credito e debito nel mondo. Non riguarda solamente gli USA

        Rispondi
  • 2 Giugno 2020 in 8:09
    Permalink

    Sono menti criminali che vanno fermati attraverso la divulgazione

    Rispondi
  • 2 Giugno 2020 in 10:59
    Permalink

    Non vi e’ bisogno di scrivere tanto, dico solo che se dovesse passare il tutto e’ la fine per tutti noi, dobbiamo impegnarci ad avere ogni Paese, la sua moneta, non cambiero’ mai parere, fino alla morte. Grazie un abbraccio a tutti

    Rispondi
  • 2 Giugno 2020 in 14:11
    Permalink

    Hai ragione,i brutti tempi devono ancora arrivare 😬

    Rispondi
  • 2 Giugno 2020 in 15:33
    Permalink

    Ok tutto vero. Una semplice domanda…cosa possiamo fare noi comuni mortali? Nulla. E allora perchè darsi pena? Avvenga quello che deve avvenire.

    Rispondi
    • 5 Giugno 2020 in 15:56
      Permalink

      Possiamo fare molto: se hai qualche gruzzolo da parte comprati subito un pezzettino di terreno e potrai mangiare i prodotti della terra (e anche barattarli con altri beni) senza avere a che fare con il segno della bestia.

      Rispondi
  • 3 Giugno 2020 in 0:58
    Permalink

    Visa, i massoni, élite e tutto il resto hanno gli anni contati. Bitcoin è un “game changer” e possono solo rallentarlo ma non c’è nulla che possono fare per fermarlo. Bitcoin è ineluttabile.

    Rispondi
    • 4 Giugno 2020 in 15:51
      Permalink

      In che senso “Bitcoin è un game changer”? potresti spiegare meglio per favore? Mi interessa. Grazie

      Rispondi
      • 4 Giugno 2020 in 19:49
        Permalink

        Significa che è uno strumento sulla cui struttura sarà imperniato il cambiamento di paradigma economico. “Niente di grave” , solo che i soldini saranno fatti in questa maniera eterea (anche se per chi ne muoveva da un certo livello in su lo erano già).

        Rispondi
    • 4 Giugno 2020 in 19:53
      Permalink

      Guarda che sono i primi nomi che hai detto essere agli sgoccioli che lo vogliono 😅

      Rispondi
  • 4 Giugno 2020 in 18:30
    Permalink

    Nel link del brevetto non c’è niente e facendo la ricerca interna non lo riesco a trovare. Qualcuno può aiutarmi? Avete un link diretto per il brevetto gtazie

    Rispondi
    • 4 Giugno 2020 in 18:40
      Permalink

      Susanna, se clicchi sul primo link ti apre il brevetto.

      Rispondi
  • 5 Giugno 2020 in 16:03
    Permalink

    L’autore del microchip ha ripudiato questo strumento perchè pericoloso in quanto (per vari motivi che non sto qui a spiegare) soggetto a deterioramento provocando ulcere inguaribili.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *