Lo studio scientifico del dottor Bacco:”il virus non è letale, i numeri sui morti sono falsi”

di Cesare Sacchetti

Dopo le conclusioni riportate dal dottor Giampaolo Palma sulle autopsie di Bergamo, arriva uno studio scientifico che riscriverebbe ancora più radicalmente la storia del coronavirus.

Non un virus letale come è stato raccontato da molti virologi piuttosto presenti sugli schermi televisivi, ma un agente patogeno con una letalità praticamente nulla.

Ad arrivare a queste clamorose conclusioni è stato il dottor Pasquale Bacco, un medico consulente della società americana Meleam che ha diversi uffici in Italia.

Il dottor Bacco assieme al suo gruppo di ricerca ha condotto delle visite mediche e dei test sierologici su un campione piuttosto rappresentativo in termini statistici di 7038 persone.

Lo scopo di questa indagine era quello di appurare se effettivamente in questo campione ci fossero delle persone già entrate in contatto con il Covid-19 e che avessero anche eventualmente sviluppato gli anticorpi.

I risultati dello studio hanno evidenziato degli elementi semplicemente fondamentali, come spiega lo stesso Bacco.



“Su 7038 ci hanno dato una media nazionale del 34% di persone già contagiate. Abbiamo avuto un punto massimo su Brescia intorno al 49 e un punto minimo in Sicilia sul 28-29%″.

Questo vuol dire che praticamente un terzo della popolazione italiana, circa 20,5 milioni di persone, è stata contagiata dal Covid e in una delle città più colpite dall’epidemia, Brescia, la parte di persone portatrici asintomatiche del virus sarebbe di circa 96mila persone.

La prima cosa che ha fatto quindi il team scientifico della Meleam è stata quella di recarsi nel mese di febbraio dal gruppo di consulenti tecnici del governo per metterli al corrente di queste importanti affermazioni.

All’inizio siamo entrati in contatto con l’unità di crisi. Dopo il 49% di Brescia, siamo andati presso l’unita di crisi di Roma, che allora si stava formando, e abbiamo detto questi sono nomi, cognomi, indirizzi e tutto. Noi abbiamo un 49% di dati che lascia perplessi. Peraltro su un campione ampissimo, allora ne avevamo fatti 1700. Quindi la possibilità di errore praticamente è zero.”

Il dottor Bacco aggiunge poi un altro elemento fondamentale che retrodata l’inizio dell’epidemia. Negli esami del sangue delle persone campionate è stata individuata la presenza di immunoglobulina G nel 74% dei casi. La presenza di questi anticorpi nel sangue testimonia che l’infezione è stata contratta mesi prima e non nel mese di febbraio come si pensava in un primo momento.

“Il 74% di questi presentavano immunoglobuline G come memoria immunitaria. Cioè, non erano infezioni recenti. Ora, se noi consideriamo su tutta la zona il numero del campione, il valore elevato di positività e immunoglobuline G dobbiamo fare un salto nel passato di almeno tre mesi e mezzo.”

Il contagio quindi risale almeno all’inizio di ottobre. Una volta che gli scienziati avevano raggiunto queste importanti scoperte, le comunicano quindi alla task-force scientifica del governo.




“I primi casi sono con certezza ad ottobre. Quando noi abbiamo presentato questi dati iniziali all’unità di crisi in embrione ci hanno fatto parlare con quello che doveva essere un loro consulente, che è un noto virologo che in televisione ormai vedete un po’ tutti. Il quale di fronte alle mie rimostranze mi dice: noi al Brescia secondo me siamo al 2%. Gli dico perché e lui mi risponde perché è così.”

Il riferimento al virologo che appare spesso in televisione sembra essere rivolto a Roberto Burioni, e quindi, se tutto questo fosse confermato, varrebbe a dire che la task force assemblata dal governo PD-M5S avrebbe ignorato studi scientifici decisivi che probabilmente, se presi in esame, avrebbero portato a rivedere completamente la strategia da seguire sul contenimento del virus, dal momento che il contagio era già in fase avanzata e larga parte della popolazione si era già immunizzata.

Il virus non è assolutamente letale

Se dunque il 34% della popolazione nazionale fosse già entrato in contatto con il Covid, significherebbe che circa 20 milioni di persone sono positive asintomatiche.

Attualmente il governo considera come morte da Covid 30.560 persone, nonostante queste avessero nella stragrande maggioranza dei casi gravi patologie pregresse, come riportato dall’Istituto Superiore di Sanità.

Ma anche se si reputa che tutte queste persone siano morte in seguito ad un’infezione da coronavirus, la mortalità in questo caso di fronte a 20,5 milioni di contagiati sarebbe solamente dello 0,14%, non molto differente dalla comune influenza stagionale.

Il dottor Bacco considera quindi il conteggio dei morti che viene divulgato completamente falso.

“Noi parliamo di un virus, il Covid, che è assolutamente banale. Il numero sui morti è tutto falso. Questo virus non è capace di uccidere in nessuna maniera.”

Il medico della Meleam ha svolto diverse autopsie sulle persone che avevano il Covid ed è arrivato alla conclusione che questo agente virale non sia in alcun modo letale.

Tenga presente che sono un medico legale e svolgo gli esami autoptici. Noi abbiamo visto non solo in laboratorio, ma anche con gli esami sui deceduti che è un virus banale. Non ha nessuna capacità di uccidere soggetti che non hanno condizioni particolari.”

In altre parole, il Covid riuscirebbe a colpire solamente le persone con un quadro clinico già gravemente compromesso e non sarebbe affatto l’agente letale che è stato descritto.

Lo scienziato a questo proposito cita una circostanza determinante che lo ha visto diretto protagonista di un’autopsia eseguita da lui stesso su un giovane di 33 anni che era stato dichiarato morto per Covid.

L’uomo non era affatto in buona salute. Al contrario, era “paraplegico, dializzato e diabetico.”

Lo scienziato esorta chiunque a dimostrare il contrario, dichiarando di essere pronto a scusarsi se qualcuno gli porta prove di soggetti sani sotto i 55 anni morti esclusivamente da Covid.

Il vaccino è completamente inutile

Come già spiegato da altri autorevoli virologi, tra i quali Giulio Tarro, il vaccino per un virus che muta come il coronavirus non servirebbe.

Bacco ha a questo riguardo la stessa opinione.

“Volete sapere la più grande frottola del mondo? Ancora adesso in televisione parlano di vaccino. Abbiamo già visto tutti che il virus è già mutato.

Voi per il virus influenzale fate un vaccino all’anno perché una delle caratteristiche del Coronavirus è che muta. Allora questo virus è già mutato. Voi ve lo fareste il vaccino a giugno per il Covid?”

Non occorre essere esperti di immunologia per comprendere che somministrare un vaccino per un virus che è già mutato sarebbe completamente inutile.

Eppure i media e tutte le istituzioni internazionali continuano a dire che la soluzione al coronavirus sarebbe solo ed esclusivamente il vaccino.

Gli stessi media continuano a sostenere che il virus potrebbe sopravvivere al caldo, ma il dottor Bacco a questo proposito dice che basta un semplice test di laboratorio per capire che l’aumento della temperatura uccide il coronavirus.

“Per verificare che il virus muore con il calore si fa una cosa semplicissima che è aumentare la temperatura. Sapete quanto costa questa operazione? 7 euro e 80 centesimi. E noi l’abbiamo fatto agli inizi di marzo. Si doveva dire a tutto il paese che questo virus a maggio muore”.

L’Italia è stata chiusa per un virus debole incapace di uccidere

In altre parole, le conclusioni di questo studio scientifico sono dirompenti. La mortalità del virus è davvero bassa e la sua resistenza al calore sarebbe minima.

Non è la peste nera descritta dalla macchina mediatica del terrore. Le autopsie hanno confermato che non è in grado di uccidere se non su soggetti già gravemente malati che sarebbero morti comunque anche senza prendere il coronavirus.

Questi risultati sarebbero ancora più sconcertanti di quanto emerso dalle autopsie di Bergamo. Da quelle autopsie era emerso che il Covid attacca prima i vasi sanguigni, ma le conclusioni del dottor Bacco portano a dire che tale decorso risulta mortale solamente in pochi casi su persone con gravi patologie.

Ma l’aspetto più grave in tutto questo è che la task-force governativa sarebbe stata informata già a febbraio di questi fondamentali conclusioni che sarebbero state ignorate.

A questo punto, occorre comprendere se per dolo o colpa, ma il risultato è stato comunque lo stesso.

Si è chiuso un intero Paese per un virus con una mortalità bassissima. Si sono sospesi i diritti costituzionali per un virus che non era affatto pericoloso.

Il governo fin dal primo momento è apparso completamente disinteressato a seguire un’agenda basata su questi elementi scientifici.

Si è seguita un’agenda già scritta che era interessata solo ad alimentare il terrore e a promuovere la vendita di mascherine che sono dannose per la salute delle persone.

La verità sta emergendo. Il coronavirus si sta rivelando come un evidente pretesto per provocare un’enorme recessione, senza la quale non si può giustificare il ricorso ai prestiti del MES che porterebbe alla inevitabile grecizzazione del Paese.

Il coronavirus è stato il mezzo per annullare i diritti costituzionali e personali dei cittadini.

Il vero virus in tutta questa storia non è il Covid-19. Il vero virus è il corrotto regime che si è instaurato nel Paese e che si è servito di questo pretesto per eliminare il dissenso e instaurare una dittatura totalitaria.

Questo blog si sostiene con le donazioni dei lettori. Se vuoi aiutare anche tu libera informazione, clicca qui sotto.

https://www.paypal.me/CesareSacchetti

40 pensieri riguardo “Lo studio scientifico del dottor Bacco:”il virus non è letale, i numeri sui morti sono falsi”

  • 11 Maggio 2020 in 10:55
    Permalink

    Buongiorno,
    vorrei sapere con quale criterio è stato selezionato il campione di pazienti,quando tempo è durato l’esperimento,da chi è stato finanziato il progetto di ricerca,quale metodica è stata utilizzata per la ricerca degli anticorpi anticovid 19,quanti esami autoptici sono stati eseguiti,con quale criterio si è selezionato il campione di cadaveri,dove sono state eseguite le autopsie e da quale equipe. La risposta a queste domande sarebbe utile per fare piena luce su molti punti oscuri!

    Rispondi
    • 11 Maggio 2020 in 15:21
      Permalink

      Vincenzo, trova il link dello studio in pdf all’inizio dell’articolo.

      Rispondi
    • 14 Maggio 2020 in 10:38
      Permalink

      Io invece vorrei sapere con quali criteri è stato selezionato il comitato scientifico,
      che al lato pratico è il direttorio che decide tutto di questa dittatura sanitaria, proprio per cominciare a fare piena luce luce sul punto più oscuro di questa vicenda, con conflitti d’interesse che solo la magistratura italiana e il presidente della repubblica non vedono.

      Rispondi
      • 12 Ottobre 2020 in 11:23
        Permalink

        Ho compreso la malafede dei dirigenti e dei politici quando hanno “raccomandato in modo pressante” di non fare le autopsie, ma sopratutto la cremazione delle salme. La legge di polizia mortuaria del 1990 prescrive che nelle prgettazioni cimiteriali siano previsti i decessi dei prossimi 20 anni e che siano lasciati almeno il 50% dei posti in campi di inumazione (la riserva dei campi di inumazione è motivata da possibili pestilenze, guerre o calamità naturali). Ne deriva che nei cimiteri italiani ci sono posti per la sepoltura di almeno 6 – 8 milioni di persone (previsione molto prudente) di cui almeno la metà in campi di inumazione (nella provincia di Bergamo rispettivamente 120 – 150 mila e almeno 60 mila in campi di inumazione). Perché portare le salme a Piacenza per cremarle, se potevano essere sepolte vicino ai loro cari? Cosa si voleva nascondere raccomandando la cremazione delle salme?

        Rispondi
    • 27 Maggio 2020 in 21:23
      Permalink

      Allora come si spiegano tutte le morti di Bergamo. Vi assicuro che qui è stata una strage. Chi non vive qui non può capire. È vero che molte persone avevano patologie pregresse, ma con le terapie vivevano una vita normale. Inoltre molte persone morte non avevano altre patologie. Negare che questo virus è mortale è una falsità.

      Rispondi
    • 28 Maggio 2020 in 9:29
      Permalink

      Buongiorno ammettiamo che sia vero che il virus non è letale ecc ma allora perché hanno fatto tutto questo polverone in tutto il mondo non solo in Italia? A che serve? Grazie

      Rispondi
      • 29 Maggio 2020 in 0:59
        Permalink

        Si spiegano con 4 fattori: ceppo più aggressivo di covid (ha avuto 40 mutazioni), livelli di pm10 alti (aumentano la virulenza), terapie sbagliate (uccisi da intubazioni) e il fatto che ogni virus non ha una distribuzione omogenea ma a macchia di leopardo con i suoi focolai. Altrove ad es. l’influenza stagionale può uccidere di più (sempre quelli con patologie pregresse) ma il covid resta blando

        Rispondi
      • 29 Maggio 2020 in 0:59
        Permalink

        Strumentalizzato per motivi economici e politici

        Rispondi
      • 14 Agosto 2020 in 14:55
        Permalink

        Il loro scopo è renderci tutti schiavi con la scusa del virus siamo più deboli più impauriti è in più ascoltiamo a loro come stupidi incoscienti. Il vaccino è letale x tutti x questo ci obbligheranno a farlo.compreso il microcip è mettere la linea 5G che emana onde elettrognetiche al nostro corpo sé non ubbidiamo vogliono comandare il mondo intero tutti i governi sono d’accordo x questo nuovo sistema. La Cina comandera’ la Germania la Russia saremo in dittatura totale diventeremo come la Grecia tutti poveri senza lavoro a meno ché ti vaccini ti fanno lavorare ma il vaccinobci toglie la nostra anima poi cambia il DNA. Brutta storia sé vuoi notizie vere non in TV sono false,i giornali falsi la radio uguale. Cerca notizie morris san News iscriviti li trovi la verità ma sappi che ti cancellano ho video non vogliono che si scopra la verità sti posseduti dal diavolo fanno ciò che vuole lui cioè morti distruzione del mondo. Dio solo può salvarci se vuoi il mio contatto telefonico fammi sapere vorrei dirti di più ma non servirebbe a nulla.servono dei soldi a m’è in mano mia solo così vedrai il miracolo di Dio questa è la lotta tra bene e male.io ano solo dio è ano solo il bene e l’amore nel mondo non questo che vedo.non dire nulla di m’è a nessuno sennò mi uccideranno sarà la fine x tutti io so iil loro piano di Bill gate ecc.. I suoi figli non li vaccinera’ mai sennò muoiono nemmeno lui e sua moglie sono mica scemi. Vogliono fare soldi vaccinandoci e fare credere che ci salvano la vita ma il virus non è più tra noi già da un po’ maledetti.a dir la verità non è nemmeno una pandemia hanno modificato il documento x fare bisness dittatura sanitaria x comandare il mondo intero opera del male del diavolo che USA le menticdi chi gli serve x i suoi scopi.questo nemico invisibile è lui come anche il virus che è un piano studiato da anni ma non ci sta niente.senza offesa le persone sono state fatte morire perché erano troppe è non sapevano cosa fare poi altre le hanno fatte morire loro io ho visto dei video tremendi ma poi te li fanno sparire x non sapere la verità.chi la scopre viene fatto fuori.quindi già sono a rischio ma finché avrò vita ci provero’ le notizie vere sono nel cellulare sciva morris san News lui dice la verità ma i governi del mondo cancellano i video tramite internet.che schifo,a m’è hanno bloccato messanger già da tre giorni vigliacchi celebrolesi assatanati dal male sono una setta massonica ormai tutti quasi comandati dal male. X questo bisogna pregare è non perdere la fede in dio è quella che ci salva il virus odia le preghiere perché è nato dal male.

        Rispondi
  • 11 Maggio 2020 in 11:50
    Permalink

    se va sul sito della Meleam Spa , c’è i pdf il risultato della ricerca

    Rispondi
      • 11 Maggio 2020 in 15:23
        Permalink

        El link del pdf está en las prima frase del artículo. Haz clic sobre las palabras “uno studio scientifico.” El PDF está allá.

        Rispondi
      • 19 Maggio 2020 in 23:15
        Permalink

        file:///C:/Users/DELL/Downloads/Studio-Covid19-meleam-s.p.a..pdf

        Rispondi
  • 11 Maggio 2020 in 15:20
    Permalink

    l’articolo, per quanto ottimo,
    manca di rispondere all’ annosa domanda che ogni italiota medio pone
    non appena viene edotto da articoli di tale forgia.
    “eeeeeeeeeeeee bergamo e brescia allora??!?!
    perchè tutti quei morti?!?!?!? ”
    dottor bacco, si manifesti.

    Rispondi
  • 11 Maggio 2020 in 15:20
    Permalink

    l’articolo, per quanto ottimo,
    manca di rispondere all’ annosa domanda che ogni italiota medio pone
    non appena viene edotto da articoli di tale forgia.
    “eeeeeeeeeeeee bergamo e brescia allora??!?!
    perchè tutti quei morti?!?!?!? ”
    dottor bacco, si manifesti.

    Rispondi
    • 13 Maggio 2020 in 8:14
      Permalink

      Gli Stati Uniti ed a seguire l’India ne stanno piangendo le conseguenze di tale leggerezza nei confronti del covid: di fronte alla situazione emergenziale sfido chiunque a non prendere provvedimenti di sicurezza drastici per la vita sociale!

      Rispondi
  • 11 Maggio 2020 in 15:49
    Permalink

    Salve,ho letto l’articolo in pdf e non risponde a tutte le mie domande formulate nel post precedente. Nessun riferimento al numero di autopsie eseguito,ai dati e luogo delle stesse. Il test per la ricerca degli anticorpi anticovid 19 a febbraio,peraltro,non era stato validato dagli organi ministeriali. Cmq,grazie!

    Rispondi
    • 12 Maggio 2020 in 12:07
      Permalink

      Nell’intervista radiofonica il medico afferma che sono stati utilizzati per la ricerca tre kit sierologici differenti, prodotti in Canada, Italia e Cina. Questo per poter rispondere ai criteri richiesti dalle diverse organizzazioni di validazione.

      Rispondi
    • 14 Maggio 2020 in 15:52
      Permalink

      Buongiorno, abito a Bergamo e conoscevo personalmente alcune persone che sono decedute tutte in questi tre mesi. È vero che avevano oltre 50 anni e alcune patologie vascolari pregresse, una, deceduta oggi, era una cinquantenne fumatrice, ma altro non aveva, uno aveva un bypass coronarico, uno aveva avuto un ictus un anno fa, tra gli altri, poi conosco ultraquarantenni sportivi dalla vita sana che di sono fatti dieci giorni di febbre a quaranta! L’unica cosa che accomuna i deceduti e chi si è ammalato di mia conoscenza, è il vaccino antinfluenzale che fanno ogni anno. Definire non pericoloso questo virus mi trova poco convinta, perché è come dire che tante persone che conosco sono morte tutte per pura coincidenza in questi tre mesi a causa della loro patologia che portavano da anni. Una riflessione complessa, …quindi non è perche’ abito in un’area flagellata dal virus (innocuo) ma perché sarei una iettatrice?

      Rispondi
      • 18 Maggio 2020 in 1:22
        Permalink

        Il dott. Mariano Amici (che è ricorso al TAR contro l’obbligo vaccinale per gli over 65 nel Lazio), in questo video spiega come, e per quali ragioni, l’essere stati vaccinati possa aver predisposto i pazienti al particolare aggravamento che si è riscontrato proprio nelle città nelle quali la campagna vaccinale è stata notevolmente ampia e diffusa.
        https://youtu.be/mt-xhXmxEX4

        Rispondi
    • 24 Maggio 2020 in 15:41
      Permalink

      Il numero dei morti? Tutti possono scrivere i numeri che vogliono ma prima di parlare bisognerebbe andare sul posto casa x casa e documentarsi, se è vero tutto ciò che viene scritto, tanti sono scomparsi e nessuno sa dove sono e chi li a trasportati, sembra una presa x i fondelli, ma ogni persona la può pensare come vuole ma senza offendere.

      Rispondi
  • 12 Maggio 2020 in 7:47
    Permalink

    I quadri morfologici riportati dalle autopsie effettuate sui decessi COVID-19 sono di una polmonite interstiziale associata ad ARDS. Dove sta l’inganno? Se il dott. Bacco va a studiare la polmonite interstiziale acuta idiomatica vedrà’ che sono quadri sovrapponibili a quella COVID correlata con i vari step cronoistigenetici e la polmonite interstiziale acuta idiopatica è una malattia grave che richiedevl’intubazione orotracheale. Come fa il dott. Bacco a sostenere che il virus è innocuo?
    La persona destabilizzante è il dott. Bacco e non i patologi e medici italiani.

    Rispondi
  • 12 Maggio 2020 in 13:38
    Permalink

    Un tempo si diceva che in Italia c’erano 50 milioni di commissari tecnici della nazionale di calcio. Oggi ci sono almeno 30 milioni ( il 50%) di virologi, infettivologi, covidologi e esperti “sotuttoiologi”, pronti a contestare tutto e tutti.
    Non ci credete ? eppure è evidente. Basta leggere i commenti a qualunque articolo venga pubblicato sull’argomento.

    Rispondi
    • 30 Maggio 2020 in 7:29
      Permalink

      Salve, un portatore sano o un asintomatico quante probabilità di infettare ci sono? Quanto dura la sua asintomalogia e in quanto tempo diventa immune, se lo diventa

      Rispondi
  • 13 Maggio 2020 in 7:58
    Permalink

    Buongiorno,

    già nel 2012 avevo saputo da una persona russa che ci sarebbe stato un ordine mondiale con inserimento forzato dei chip su tutta l’umanità che sarebbe stata messa totalmente sotto controllo.
    Sono riuscita a ricontattare recentemente questa persona a cui ho chiesto che cos’è il covid.

    Mi è stato risposto “Robot”. Nel senso di nano robot. (Infatti la nanotecnologia è oggigiorno molto avanzata – basti pensare alla NUOVA BRANCA DELLA MEDICINA sviluppata anche dalla Normale di Pisa e al MIT negli USA in Cina ed in Russia- tale che nei vaccini e nelle pastiglie possono essere contenuti, a nostra insaputa, nano robot e nano chip invisibili ad occhio nudo)

    Ho chiesto se il covid è stato portato dalla mafia della famiglia Rockfeller e mi è stato risposto che l’ultimo Rockfeller è morto e che ora c’è un’altra persona a governare la mafia mondiale e mi è stato fatto il nome. Comunque ho avuto conferma che la problematica del Covid sarebbe stata introdotta appositamente dalla Mafia e sarebbe anche ora gestita dalla Mafia.

    Queste persone russe sarebbero collegate a Grabovoi truffatore russo che era stato condannato a 11 anni per truffa. Nel 2012 mi era stato anche detto che i nuovi chip sarebbero stati collegati a computer tramite l’elettromagnetismo esterno (antenne quali posso essere quelle del 5 G?).

    Una volta inseriti particolari nano chip e nano robot che contengono nano magnete nel corpo delle persone tramite i vaccini o tramite pastiglie (o tramite alimenti?) collegate elettromagneticamente a computer, basta schiacciare un pulsante ed il gioco è fatto.

    D’altronde le antenne 5G sono state poste a livello “sperimentale”. Ci considerano come cavie da laboratorio.

    La persona russa a cui mi riferisco mi aveva anche detto che l’acido fulvico che esisteva nelle piante prima dell’avvento dei pesticidi è sostanza indispensabile al corpo umano. Tuttavia ripristinando in natura tale sostanza o assumendola le case farmaceutiche ci perderebbero. Pertanto avrebbero bloccato un medico americano che la inseriva in un prodotto che vendeva. I medici in Italia non conoscono tale sostanza perché non se ne fa menzione nemmeno sui libri universitari.

    Gabrovoi che asserisce di essere Gesù (anticristo?) ha proposto all’umanità i suoi vaccini e le sue pastiglie. Peccato che sia stato in russia già condannato ad 11 anni per truffa e che le persone che in questi anni hanno svolto opera divulgativa per suo conto e per conto del suo amico Petrov si siano rivelati venditori di fumo.
    Per favore opponiamoci e liberiamo l’umanità dalle tecnologie avanzatissime che avrebbe in mano la mafia e dai disegni diabolici che i mafiosi di altissimo livello avrebbero preparato per annientare e schiavizzare l’umanità.

    Hanno dimenticato che per uno furbo ne esiste un altro ancora più furbo.

    Se le cose stanno così, che i loro progetti diabolici crollino e che l’umanità si salvi!

    Scrivo questo in buona fede. D’altronde già nel 2012 tali persone sapevano cosa sarebbe successo

    e sapevano già prima che la Lombardia sarebbe stata il punto fatidico. Tanto che si sarebbero

    allontanate dal Nord Italia già da qualche tempo per salvaguardare la loro salute.

    Rispondi
    • 13 Maggio 2020 in 19:06
      Permalink

      I Rockfeller sono una “creatura” Rothschild, sono loro che fornirono i capitali per le compagnie petrolifere che fecero la “fortuna” dei Rockfeller, e di Rothschild in circolazione ce ne sono purtroppo ancora molti.

      Rispondi
  • 13 Maggio 2020 in 14:54
    Permalink

    Sono d’accordo conquanto affermato.Vorrei concludere commentando su quest’altro elemento sostanziale non approfondito dai “media”:l”‘indice R0″(al quale fanno riferimento tutti i “catastrofisti televisivi” per tenerci sempre ingabbiati),contiene una “aggregazione” di parametri FARLOCCHI,perchè ricavati da presupposti FARLOCCHI,che tengono in conto USI & COSTUMI & MODALITA DI VITA E DI INCONTRO “MEDI”,non ancorati al territorio SPECIFICO(a Milano ed in un paesino di 500 abitanti,una persona sperimenta le stesse condizioni?),e sopratutto non ancorati alla realtà contingente,ma frutto di statistiche comportamentali oltretutto VECCHIE!!……Smettiamola con queste visioni da INCUBO economico-sociale!!Se continuiamo a portare mascherine per anni,lavarci le mani i piedi,disinfettare tutto,fra poco noi ed i nostri bambini,saremo privi di anticorpi,ed un banale raffreddore ci ammazzerà tutti!

    Rispondi
    • 14 Maggio 2020 in 13:38
      Permalink

      ISTAT e EUROMOMO sono concordi nel rilevare decine di migliaia di vittime extra rispetto ai periodi dell’anno comparati.

      Questo dottore gioca con i numeri mentre appena ieri i tamponi fatti erano positivi appena al 2%!

      Veramente incredibile come si possano fare ‘studi’ che poi vengono smentiti prima ancora dai dati già disponibili.

      Rispondi
      • 24 Maggio 2020 in 15:33
        Permalink

        Come a detto il prof. Io da povero ignorante o sempre sostenuto che sotto sotto ci è cerano solo grandi interessi come la barzelletta delle mascherine, ma ora con testimonianze così autorevoli perché non viene detto apertamente che anno sbagliato tutto e ora si vogliono coprire

        Rispondi
  • 14 Maggio 2020 in 13:36
    Permalink

    Ma questo dottore, e anche un pò di commentatori, dove è che abitano di preciso?

    Il virus non è letale???

    30.000 morti sembrano pochi?

    E se non credete ai morti ‘di covidi’, allora spiegate come mai nella sola provincia di Bergamo c’é stato un eccesso di mortalità di 5.000 morti in un mese e mezzo! +496%!

    Dove c’é stato il covid è stato tutto così! Anche a Milano, colpita per ultima: +1.200 morti nel solo periodo marzo-metà aprile!

    E questo cialtrone ha il coraggio di dire che il virus ‘non uccide-non è letale’?

    Certo che ce ne vuole per riuscire a dire ‘ste idiozie!

    Mentre DOVE non c’é stato il covid in massa, come a Palermo, nello stesso periodo di tempo la mortalità è addirittura calata!

    E questi sono i dati duri e puri.

    ISTAT.

    EUROMOMO.

    Se non c’é nessuno che sappia spiegare come mai è accaduto quest’eccesso di mortalità, come mai a Manaus ci sono le fosse comuni, come mai a Guayas c’é un eccesso di 11.500 morti (!) a NYC di 17.000, a Londra di 9.000, con che faccia questo ‘dottore’ dice che il virus non uccide? Ma scherziamo o cosa?

    Rispondi
  • 14 Maggio 2020 in 23:32
    Permalink

    vinerba,
    il dottore ha detto tutto preciso, il virus e letale x le persone con patologie………

    che in questo contesto invece di morire uno fra 3 anni uno fra 6 mesi x esmpio,
    si sono scontrati in questo frangente affrettati dal virus, tutto qui senza romanzieriii

    io sono sanissima esente da medicine e vegetariana ,ero in cura ,il 31.12.19 x lombaggine ischia… e appena arrivata, mi sono influenzata senza rimedi x 3 settimane, e il 18 gennaio sono stata rilasciata e nel fratteppo si erano ammalati il 40 di giovani terapeutici, questa cosa sto maturando solo ora…renderó pubblica xke é dimostrabile ero in una struttura sanitaria.

    Rispondi
  • 18 Maggio 2020 in 22:27
    Permalink

    Avrei veramente piacere che qualche magistrato vada a fondo su questa vicenda.
    Ho solo un dubbio: supponiamo che effettivamente sia tutto vero… c9me si spiega che in tutto il mondo abbiano preso lo stesso “abbaglio”?
    Mi riferisco in particolare agli USA, visto che la società è anericana.
    Grazie

    Rispondi
  • 24 Maggio 2020 in 16:11
    Permalink

    Virus letale o non letale, quando si diffonde, specialmente in concomitanza con l’influenza stagionale, questo porta al COLLASSO DEGLI OSPEDALI. Tale situazione è devastante. Lo capite questo?

    Rispondi
  • 28 Maggio 2020 in 0:46
    Permalink

    Il dott. Bacco sbaglia infatti l’aspettativa di vita in Lombardia s’è abbassata soprattutto a Bergamo e Brescia dove un 60enne ccon 3 patologie pregresse ha senza covid solo dai 3 ai 5 di aspettativa di vita rispetto ad uno sano 😛 😉 A livello nazionale dai 5 agli 8 anni. https://www.infodata.ilsole24ore.com/2020/05/15/44638/

    Rispondi

Rispondi a jenny Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *